giovedì, 24 maggio, 2018
Home / Miglior Conto corrente 2018: come sceglierlo? / Conto Corrente per Giovani come sceglierlo il migliore 2017 – 2018

Conto Corrente per Giovani come sceglierlo il migliore 2017 – 2018

Trovare un conto corrente per giovani nel 2016: che cosa bisogna guardare, quali sono le migliori offerte che gli under 25 possono avere quando entrano (magari per la prima volta) nel mondo delle banche e dei conti bancari?

In questo articolo vogliamo affrontare in maniera completa tutto quello che c’è da sapere su come trovare un buon conto corrente giovani nel 2016, dandovi anche consigli e suggerimenti per scegliere l’istituto di credito ideale.

Come scegliere il miglior conto corrente per i giovani

Sono diverse le variabili che un giovane potrebbe voler trovare nel suo conto corrente, sia in termini di funzionalità che di elasticità e convenienza. Per lo più si ha bisogno di un conto corrente per esigenze basilari, come riscuotere lo stipendio o effettuare dei pagamenti, ma per tutti coloro che dovessero avere bisogno di funzionalità in più ci sono delle alternative “ad hoc” delle quali si può parlare direttamente con il proprio istituto di credito.

Home banking, nel 2016 è fondamentale

Oggi quasi tutte le banche danno un servizio di home banking, ovvero la possibilità di gestire il conto corrente online. Con internet i giovani (e non solo) fanno praticamente di tutto, dall’aggiornare lo stato su Facebook al navigare in rete, con l’home banking possono anche controllare il conto corrente e fare determinate operazioni senza necessità di andare in banca.

Si parla di home banking per indicare genericamente la possibilità di gestire il conto corrente sia dal computer che dal cellulare.

Conto corrente a zero spese

I giovani in maniera particolare non vogliono spendere tantissimo, soprattutto quando si parla di conti correnti o altri servizi in generale. E’ per questo motivo che uno dei conti più diffusi in assoluto è quello a zero spese.

Per lo più si tratta di conti correnti che possono venire gestiti direttamente online, tramite il già citato home banking. Attenzione, però, ad assicurarsi effettivamente di gestire i propri conti solo su internet o tramite app, perché se si dovesse andare in banca si rischia di pagare dei costi di transazione ben più alti di quelli di un conto corrente comune, classico.

Bisogna fare attenzione a scegliere il miglior conto corrente per le proprie necessità, anche perché di solito dietro ad un conto a zero spese possono anscondersi delle spese per determinate operazioni, ad esempio.

E’ per questo motivo che bisogna avere la certezza di chiedere sempre alla propria banca il foglio con le condizioni del conto stesso, leggerlo fino in fondo e capirlo per bene, così da evitare delle brutte sorprese in futuro.

Quando sono meglio le carte prepagate?

Un conto corrente torna indubbiamente utile se si hanno a disposizione importi di 10.000 e oltre. Al di sotto potrebbe essere sufficiente una semplice carta prepagata, magari con IBAN perché permettono di ricevere lo stipendio e i bonifici in generale.

Il vantaggio delle carte di prepagate è che spesso hanno dei minori costi di gestione: non comportano il dover pagare il bollo, non hanno costi di tenuta conto e non hanno spese di emissione della carta (in quanto essi stessi sono una carta).

Nella scelta tra carta prepagata o conto corrente bisogna anche tenere presente che spesso le carte prepagate non sono protette dal Fondo di Tutela Interbancaria, che invece protegge i conti correnti fino ad un massimo di 100.000 euro.

Come scegliere, in definitiva, il miglior conto corrente per giovani nel 2016?

Non c’è una risposta definitiva per tutti, che vale per ogni singola persona. Ognuno dovrebbe trovare il conto ideale in base a quello che serve, alle proprie necessità e a quello che vuole fare.

Le nostre indicazioni sono delle linee guida per delineare meglio il quadro dei conti correnti giovanili per il nuovo anno, vi forniamo dei suggerimenti su cosa bisognerebbe tenere sempre a mente e come poter trovare la soluzione più buona in assoluto per sé stessi.

Se avete domanda, come sempre, fatecele pure nei commenti sotto.

Check Also

Migliore Home Banking 2018: le banche per la gestione del conto corrente online

L'home banking è la possibilità di gestire il proprio conto corrente online, direttamente da casa, usando internet o il cellulare. Vediamo quali sono gli istituti di credito che mettono a disposizione il sistema migliore e più facile da usare.