giovedì, 24 maggio, 2018
Home / Miglior Conto corrente 2018: come sceglierlo? / Pignoramento Conto Corrente Equitalia: le novità 2017

Pignoramento Conto Corrente Equitalia: le novità 2017

E’ una delle novità di si sta parlando molto in questi ultimi giorni, ci riferiamo alla possibilità, da parte dell’agenzia Equitalia, di pignorare i soldi dei debitori direttamente dal loro conto corrente, e senza necessariamente dover passare prima da un giudice.

Pignoramento conto corrente 2017: come funziona?

In sostanza, il pignoramento del conto corrente opera in questa maniera:

  • Equitalia invia un atto di pignoramento, per tramite di Poste Italiane (e solo in questa maniera) al debitore e all’istituto di credito;
  • dopo averlo ricevuto, il debitore ha 60 giorni di tempo per pagare, mentre la banca si adopera per congelare il conto corrente;
  • se entro 60 giorni il debitore non salda il suo debito, Equitalia potrà prelevare direttamente dal conto corrente del debitore la somma spettante;
  • per tutto questo, non c’è bisogno di nessun ordine del giudice.

Il conto corrente rimane bloccato e inutilizzabile fino a che il debito non è estinto.

Pignoramento conto corrente Equitalia: cosa c’è dietro

Tutto torna indietro al decreto Salva Italia voluto dall’allora Governo Monti, quello che, tra le altre cose, si occupò di chiudere l’INPDAP e di unirla all’INPS, che fino ad allora era stato un ente con i conti in regola e che, dopo l’arrivo dell’INPDAP, si ritrovò con tutta una serie di debiti cui far fronte.

Ebbene, tale decreto ha portato alla nascita dell’Anagrafe dei Rapporti Finanziari. In sostanza, si tratta di una banca dati alla quale tutte le banche devono inviare informazioni sulle operazioni svolte da ogni cittadino.

Praticamente, nella mente del Governo c’era l’idea di combattere l’evasione, in quanto tutti i movimenti di conto corrente sono diventati controllabili.

Oggi, con questa novità del pignoramento del conto corrente da parte di Equitalia, l’Anagrafe dei Rapporti Finanziari torna nuovamente “in auge” e diventa, suo malgrado, protagonista della storia.

Pignoramento conto corrente 2017 Equitalia: è ufficiale?

Al momento in cui scriviamo non c’è ancora nulla di certo, aggiorneremo questa pagina se e quando ci saranno novità.

C’è anche da dire che il pignoramento del conto corrente da parte di Equitalia è una cosa fattibile in quanto consentirebbe all’agenzia di riscossione crediti di recuperare più facilmente e velocemente quanto spettante.

Inoltre, il congelamento del conto corrente evita lo svuotamento dello stesso dopo aver ricevuto la notifica.

A dire il vero, già da oggi ogni creditore può rivolgersi all’Anagrafe dei Rapporti Tributari, ma la differenza è che al momento bisogna prima passare da un giudice, ovvero serve l’autorizzazione del tribunale sia per “spiare” il conto corrente del debitore, che per poter prelevare forzatamente le somme su di esso.

La novità 2017 di cui stiamo parlando renderebbe, di fatto, per Equitalia, NON è più necessario rivolgersi al giudice e si possono velocizzare tutte le procedure.

Pignoramento conto corrente da parte di Equitalia: chi NON è interessato dai pignoramenti

Non tutti i conti correnti sono interessati dal pignoramento da parte di Equitalia. Nello specifico, sono esclusi quei conti in cui sono versate solo ed esclusivamente le somme relative allo stipendio o alla pensione.

In questo caso, lo spazio di movimento lasciato a Equitalia è molto stretto:

  • non si può pignorare più di 1/5 delle somme accreditate come stipendio o pensione (un po’ come nella cessione del quinto);
  • la somma non può superare più di 3 volte l’assegno sociale per le somme già presenti sul conto al momento della notifica dell’atto stesso.

Pignoramento conto corrente 2017: tabella riepilogativa

La notifica di pagamento da parte di Equitalia deve arrivare tramite Poste Italiane
Il debitore da 60 giorni di tempo per pagare
La banca congela il conto corrente fino a che il debitore non salda
Sono esclusi (in parte) i conti correnti dove sono accreditati solo stipendio e pensione

Check Also

Migliore Home Banking 2018: le banche per la gestione del conto corrente online

L'home banking è la possibilità di gestire il proprio conto corrente online, direttamente da casa, usando internet o il cellulare. Vediamo quali sono gli istituti di credito che mettono a disposizione il sistema migliore e più facile da usare.