venerdì, 19 gennaio, 2018
Home / Credito al Consumo / Prestiti Banca Intesa Sanpaolo: Recensione e Giudizi 2017 – 2018

Prestiti Banca Intesa Sanpaolo: Recensione e Giudizi 2017 – 2018

Banca Intesa Sanpaolo fa parte dell’omonimo gruppo, nato dalla fusione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI. Ad oggi è uno dei più importanti gruppi bancari in Europa, con oltre 4.200 filiali in Italia, più di 1.100 in tutta Europa, 3 filiali in America e 5 in Asia. Numeri importanti che rendono questa banca una delle più fidate anche da un punto di vista dei prestiti personali da poter richiedere.

Prestiti Banca Intesa Sanpaolo

Iniziando dai finanziamenti personali che si possono richiedere, vediamo un totale di 9 possibilità che si dividono in quattro gruppi.

Prestiti personali

Possono essere richiesti da tutti, anche dai lavoratori autonomi.

  • PerTe prestito facile
  • PerTe prestito facile SuperFlash
  • PerTe prestito in Tasca

Cessione del quinto

La cessione è il finanziamento concesso a dipendenti e pensionati, vantaggioso e ottenibile anche dai cattivi pagatori (cessione del quinto per cattivi pagatori).

  • PerTe prestito Pensionati INPS
  • PerTe prestito Dipendenti pubblici

Altri prestiti

Sono finanziamenti che non rientrano in nessuna categoria particolare e ce Banca Intesa SanPaolo considera a sé stanti.

  • Prestito Maxi
  • Prestito Proteggi Mutuo
  • Servizio Monorata

Apertura di credito

Quando la fiducia della banca è massima, l’apertura di credito permette di avere una somma “extra” sul proprio conto corrente da usare in caso di necessità.

  • FidoPiù

Su tutti i finanziamenti, Intesa SanPaolo applica il servizio di sospensione quota capitale, ovvero la possibilità di sospendere per un massimo di 12 mesi il pagamento della quota capitale sui prestiti a lungo termine. Questo permette di far fronte a delle temporanee difficoltà economiche.

La domanda può essere fatta, previo rispetto di determinate condizioni personali, in qualunque filiale Intesa SanPaolo o direttamente sul sito internet ufficiale dell’istituto di credito.

Mutui Banca Intesa SanPaolo

Diverse sono anche le possibilità per quanto riguarda i mutui. Il prodotto è uno solo, “Domus“, che però può essere richiesto per varie finalità e con diverse tipologie di tassi di interesse. In totale, vediamo 6 possibilità:

  • Mutuo abitativo e surroga a tasso fisso
  • Mutuo abitativo e surroga a tasso variabile
  • Mutuo rifinanziamento a tasso fisso
  • Mutuo rifinanziamento a tasso variabile
  • Mutuo per spese ed investimenti a tasso fisso
  • Mutuo per spese ed investimenti a tasso variabile

Anche nel caso dei mutui è possibile usufruire della sospensione della quota capitale per un periodo massimo di 12 mesi.

I mutui di Banca Intesa SanPaolo sono realizzati su misura, in quanto rispondono perfettamente alle esigenze di chi ne fa richiesta, sono flessibili, perché possono essere migliorati ulteriormente nel corso del rimborso per far fronte ad eventuali cambiamenti e nuove necessità.

Inoltre, sono dei mutui completi, in quando permettono di abbinare la Polizza Proteggi Mutuo sulla vita (assicurazione facoltativa), che protegge sé stesso e la propria famiglia.

Punti di forza dei prestiti Intesa SanPaolo

L’ampia varietà di finanziamenti (prestiti personali, cessioni del quinto e aperture di credito) permettono di avere soluzioni davvero personalizzate e “ritagliate” sulle proprie necessità.

L’opzione posticipo rate

Intesa SanPaolo dà a tutti i propri clienti la possibilità di posticipare alla fine del finanziamento il pagamento di un certo numero di rate pari alla durata del finanziamento meno 1.

Ad esempio, su un prestito della durata di 10 anni, si potranno posticipare al massimo 9 rate.

Per poter attivare questa opzione occorre aver rimborsato correttamente ed in tempo almeno le prime 12 rate. Inoltre, tra una domanda di posticipo e l’altra dovranno trascorrere almeno 12 mesi.

La condizione fondamentale è che tutte le rate trascorse siano pagate in maniera regolare.

L’opzione cambio rata

Questa opzione è interessante perché permette di aumentare o di diminuire l’importo della rata mensile.

Il cambiamento avrà un impatto sulla durata finale del finanziamento, che potrà essere estesa al massimo fino a:

  • 10 anni se la durata originaria del prestito era fino a 7 anni
  • 15 anni se la durata originaria del prestito era superiore a 7 anni

Si può chiedere di attivare il cambio rata dopo che siano state pagate le prime 12 mensilità e a condizione che tutte le rate passate siano state pagate con regolarità.

Recensioni e giudizi

Ti invitiamo a lasciare nei commenti qui sotto le tue esperienze con Banca Intesa SanPaolo, è interessante conoscere come ti sei trovato con questo istituto di credito e fare da guida a tutti coloro che vorranno chiedere un finanziamento, prestito personale o mutuo.

Check Also

Prestiti Cambializzati 2017: le migliori proposte

I prestiti cambializzati sono una tipologia di finanziamento sempre molto richiesta, ma non facile da ottenere. Che cosa è possibile fare? Consigli su questo tipo di finanziamento.