giovedì, 24 maggio, 2018
Home / Guide Utili / Prestito obbligazionario: cos’è? Conviene?

Prestito obbligazionario: cos’è? Conviene?

Si parla di prestito obbligazionario per indicare un tipo di finanziamento che è riservato alle SpA (Società per Azioni) e alle Sapa (Società in Accomandita per Azioni) e che viene fatto, come si intuisce dal nome stesso, tramite l’emissione di obbligazioni. Vediamo in questo articolo completo tutto quello che le aziende devono sapere sul finanziamento con obbligazioni.

Prestito obbligazionario SPA: cosa bisogna fare

Abbiamo anticipato che il prestito tramite obbligazioni può essere richiesto esclusivamente dalle società per azioni e dalle società in accomandita per azioni. Queste aziende possono emettere obbligazioni per un valore massimo pari al capitale versato e risultante dall’ultimo bilancio approvato.

L’emissione di un prestito obbligazionario deve essere necessariamente approvata dall’assemblea straordinaria e la delibera deve essere depositata entro 30 giorni presso la Cancelleria del Tribunale.

Dopo aver visto, a grandi linee, cosa bisogna fare ed i passaggi da rispettare per poter ottenere un prestito obbligazionario, vediamo come funziona.

Emissione prestito obbligazionario: come funziona

La società per azioni che emette un prestito obbligazionario contrae debiti verso tutte le persone che comprano tali obbligazioni. In sostanza, l’azienda si impegna a rimborsare le obbligazioni alla scadenza, pagando una certa somma in più che è il tasso di interesse dell’obbligazione (la remunerazione dell’acquirente), ed in cambio ha del denaro da poter usare all’interno dell’azienda per investimenti.

Dal momento in cui si eroga un prestito con obbligazioni, il regolamento dello stesso indicherà anche, nel dettaglio, le modalità di rimborso e le condizioni del prestito, pertanto l’investitore dovrà leggere con attenzione ogni riga dello stesso. All’interno del programma del prestito obbligazionario di solito vengono indicati:

  • l’importo del capitale sociale sottoscritto e quello versato;
  • l’ammontare totale del prestito;
  • il piano di ammortamento;
  • il tasso di remunerazione;
  • la modalità di rimborso.

Il prestito obbligazionario convertibile

Una particolare tipologia di prestito con obbligazioni è quello convertibile in azioni. In sostanza, vengono emesse delle obbligazioni che danno diritto, a chi le possiede, di esercitare la loro conversione in azioni, qualora volesse.

Se l’opzione è “scelta”, l’obbligazione si estingue e si riceve un determinato numero di azioni, così come indicato dal programma del prestito obbligazionario. In questa maniera si diventerà soci dell’azienda.

Chi ha delle obbligazioni convertibili può scegliere liberamente di convertire o meno le sue azioni, ed il calcolo della convenienza deve essere effettuato anche sulla base della consapevolezza che, in qualità di socio, si prenderà parte sia agli utili che ai rischi aziendali, pertanto è una scelta che deve essere fatta solo ed esclusivamente sulla base dei rischi che si vogliono correre e della fiducia che si ha in una certa azienda.

Il rendimento del prestito obbligazionario

Il tasso di rendimento di un prestito obbligazionario dipende in maniera principale da vari fattori, tra cui il tasso nominale, il prezzo di emissione e quello di rimborso.

Da tenere presente che sul rendimento delle obbligazioni bisogna calcolare anche la tassazione che bisogna applicare per la legge italiana, pari al 20% dell’interesse attivo incassato.

Conviene chiedere un prestito obbligazionario?

Per le aziende che hanno bisogno di denaro, il prestito obbligazionario è una strada eccellente per tanti motivi, a partire da quello che i tassi di remunerazione sono più bassi rispetto a quelli di un finanziamento chiesto in banca o presso una finanziaria (al quale hanno accesso invece le SRL, Società a Responsabilità Limitata).

 

Check Also

pagamento rateale

Il Pagamento Rateale, come funziona?

Che cos'è il pagamento rateale e come funziona? Che cosa si può comprare a rate? In questo approfondimento ti parliamo delle rate.