giovedì, 26 aprile, 2018
Home / Mutui Casa / Prezzo delle Case tra 30 anni: come sarà?

Prezzo delle Case tra 30 anni: come sarà?

Quando ci si accinge a comprare casa è normale chiedersi se si tratta di un buon investimento o meno, se il futuro immobile di proprietà potrà acquistare valore o meno nei prossimi anni. Insomma, è lecito chiedersi “come sarà il prezzo delle case tra 30 anni?”.

Grafico dei prezzi delle case negli ultimi 50 anni

Per cercare di rispondere a questa domanda guardiamo cosa è successo in passato e questa immagine ci spiega i prezzi delle case degli ultimi 50 anni in Italia.

Grafico dei prezzi delle case negli ultimi 50 anni
Grafico dei prezzi delle case negli ultimi 50 anni

Come vediamo, dall’inizio degli anni ’70 la crescita dei prezzi dell’immobile sono stati in netta salita e una casa che valeva 100 circa 45 anni fa, oggi vale 220, dunque più del doppio.

Il trend di crescita è in netto aumento, il che fa ben sperare. Non devono preoccupare neanche i picchi e le discese perché si tratta di normali fluttuazioni del mercato. Qualunque grafico riferito a dei prezzi, da quello delle case qui sopra, ma anche quello azionario o quello delle singole valute, riporta degli andamenti “fluttuanti” come questo.

Ci sono stati 4 picchi positivi:

  • tra il 1973 e il ’74;
  • nel 1982;
  • nel 1992;
  • nel 2007, poco prima dello scoppio della crisi globale.

Ci sono stati, tra questi picchi, anche dei livelli di minimo:

  • nel 1976;
  • tra il 1985 e il 1986;
  • nel 1998

E’ particolare considerare anche la durata tra un picco e l’altro:

  • 8 anni nel primo caso;
  • 10 anni nel secondo;
  • 15 anni nel terzo

Nel leggere questo grafico bisogna tenere conto anche di alcuni fattori importanti come la svalutazione monetaria che ha volte ha colpito la “vecchia Lira”.

Le previsioni per i prossimi 30 anni

Nonostante questo, il grafico ci mette ben chiaro in evidenza alcune previsioni che si potrebbero fare per i prossimi 30 anni, ovvero che:

  • l’investimento immobiliare è sempre stato in crescita e non ci sono previsioni di un’inversione del trend;
  • ci troviamo, in questi anni, di fronte a dei momenti di minimo, dunque converrebbe comprare (non vendere);
  • ci si potrebbe attendere una risalita dei prezzi delle case;
  • per poter raggiungere i picchi del 2007 saranno tuttavia necessari alcuni anni.

Ovviamente, non basate la vostra decisione di acquisto o di vendita solo ed esclusivamente su questo articolo, non siamo responsabili delle vostre scelte, ricordate sempre di ragionare con la vostra testa e, nel caso, di chiedere ad un esperto del settore immobiliare.

Altre considerazioni che si possono fare guardando il grafico dei prezzi sono che non bisognerebbe mai attendersi un incremento o una diminuzione improvvisa dei prezzi delle case, perché questo mercato non sembra funzionare così, ma piuttosto si muove piano ed in un trend ben definito, e che l’investimento nel mattone è stato positivo o negativo a seconda del particolare momento storico in cui lo si è effettuato.

Le conclusioni

In conclusione possiamo dire che l’investimento in immobili ci sembra sempre una cosa positiva e che si può essere positivi in tal senso. E’ certo che non bisogna improvvisare ma ragionare ogni acquisto che si fa, sia se si sceglie di acquistare casa con un mutuo casa che senza (sono comunque soldi che impiegate per acquistare qualcosa).

Vi invitiamo a stare particolarmente attenti se decidete di sottoscrivere un mutuo casa perché dovete avere la certezza di poterlo restituire sempre e in maniera puntuale, altrimenti rischiate di vedervi iscritti nel registro dei cattivi pagatori e, quel che è peggio, di vedersi pignorata la casa.

Check Also

Conviene comprare casa oggi?

Conviene comprare casa oggi? Guida 2017

Conviene comprare casa oggi? E’ una buona scelta, valida e utile, acquistare casa nel 2017 (e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *