giovedì, 26 aprile, 2018
Home / Mutui Casa / Trasferire mutuo da una casa all’altra: come ottenerlo

Trasferire mutuo da una casa all’altra: come ottenerlo

Vuoi cambiare casa ma non hai ancora finito di pagare il mutuo su di essa? Se è il tuo caso, hai due opzioni: la prima è di estinguere il mutuo, poi accenderne un altro ed infine acquistare il nuovo immobile, la seconda è di trasferire il mutuo da un immobile all’altro.

Cambiare casa: estinguere il mutuo e accenderne un altro

Estinguere il vecchio mutuo per accenderne un altro è sicuramente l’opzione più dispendiosa, non sempre fattibile per diversi motivi:

  • bisogna avere il contante necessario per estinguere il mutuo in corso, totalmente, non solo parzialmente (per maggiori informazioni leggi il nostro testo sull’estinzione anticipata del mutuo casa);
  • potrebbe volerci diverso tempo prima di poter chiudere il vecchio mutuo e aprirne un altro;
  • bisogna mettere in conto vari costi come le penali di estinzione anticipata del mutuo, il costo delle pratiche di chiusura e quello delle pratiche di apertura del nuovo finanziamento.

Per tutti in generale, sia per chi vuole risparmiare denaro magari mettendolo da parte in un conto di deposito, in un libretto postale, (o, perché no, per investirlo, ad esempio nell’apertura di un agriturismo), ma anche semplicemente per chi non vuole fare spese inutili, è la scelta meno azzeccata, passiamo dunque all’opzione due.

Trasferire mutuo da una casa all’altra

Il trasferimento del mutuo da una casa all’altra (o, più in generale, da un immobile all’altro) è l’opzione più veloce e più conveniente da ogni punto di vista. L’unico atto richiesto è quello della sostituzione di garanzia, che fa il notaio (che si occuperà di tutte le formalità legate all’ipoteca). Il costo del trasferimento ricade ovviamente sul richiedente, sul debitore principale.

In questa maniera, il vecchio mutuo non verrà estinto ma solo spostato, sarà in pratica cambiato l’immobile a garanzia.

E’ da tenere presente che non ci sarà alcuna modifica alle condizioni contrattuali del mutuo originario, dunque rimane inalterato l’importo concesso, la durata e il tasso di interesse.

Questo presuppone trovare una casa che ha lo stesso valore oppure aver messo da parte una certa somma di denaro in maniera tale da pagare in contanti la differenza di valore tra la casa che si vende e quella nuova che si acquista. Oppure ancora scegliere di acquistare una casa meno costosa, magari fuori città.

Dopo il trasferimento del mutuo da una casa all’altra, per avere delle condizioni di mutuo più vantaggiose, si può alla banca la rinegoziazione del mutuo, oppure (ma solo dopo l’avvenuto trasferimento) si può andare alla ricerca di un nuovo mutuo, con un’altra banca, dalle condizioni economiche più vantaggiose (è l’opzione della surroga del mutuo, ovvero il trasferire un mutuo da una banca all’altra).

E’ facile trasferire il mutuo da una casa all’altra?

In realtà non è difficile, ma dipende dall’istituto di credito. Ad oggi, ancora non tutte le banche hanno pronti dei moduli per il trasferimento del mutuo da un immobile (casa o quant’altro) all’altro.

Se la tua banca è organizzata, bene, puoi procedere in maniera spedita. Se così non fosse, puoi chiedere quanto tempo ci vuole per completare l’operazione, oppure effettuare prima la surroga del mutuo (a tal proposito, ti consigliamo di chiedere un preventivo gratuito a YouBanking) e poi procedere con l’acquisto di casa.

Insomma, le opzioni ci sono, sta a te decidere quale tra le tante preferisci.

Check Also

Conviene comprare casa oggi?

Conviene comprare casa oggi? Guida 2017

Conviene comprare casa oggi? E’ una buona scelta, valida e utile, acquistare casa nel 2017 (e …