mercoledì, 26 luglio, 2017
Home / Prestiti per Autonomi, la Guida Completa / Prestiti veloci per lavoratori autonomi

Prestiti veloci per lavoratori autonomi

I prestiti veloci per lavoratori autonomi vengono concessi in maniera rapida (nel giro di 24/48 ore solitamente) a chi è “titolare di sé stesso”, ovvero chi ha una sua azienda da “mandare avanti”. In qualità di prestiti personali, sono soluzioni che devono essere usate per acquistare beni e servizi da usare per sé stessi o per la propria famiglia, non per scopi aziendali.

Prestiti veloci (o urgenti), una panoramica

Prima di entrare nel discorso specifico dei prestiti veloci per autonomi, facciamo una panoramica dei finanziamenti veloci in generale. Due sono le caratteristiche di questa tipologia di finanziamento:

  • la velocità nella richiesta, che solitamente viene accettata (o respinta) nel giro di 24 / 48 ore;
  • gli importi, che di solito sono piccoli, dell’ordine di 5.000 euro al massimo (per somme superiori di solito le banche e le finanziarie fanno dei controlli più approfonditi).

I prestiti veloci sono molto  utili nel caso in cui si debba far fronte ad un’impellente urgenza di denaro, magari per spese del dentista (che rientrano tra i prestiti spese mediche) o per un viaggio urgente (prestiti per viaggi).

E’ facile ottenere dei prestiti veloci per autonomi?

In teoria la risposta è si, perché da un lato si ha la garanzia del reddito di lavoro autonomo e dall’altro quello che la somma di solito richiesta con i prestiti veloci non è elevata (si parla di circa 5.000 € al massimo). Ecco perché di solito non ci sono difficoltà, a patto di rispettare alcuni requisiti di anzianità lavorativa minima.

Anzianità lavorativa minima, di quanto deve essere?

Di solito le finanziarie richiedono un’anzianità lavorativa minima di 12-24 mesi per gli autonomi (qualunque somma si cerchi di finanziare). Questo periodo minimo viene richiesto per verificare che l’attività economica che si sta svolgendo sia effettivamente sostenibile e la più duratura possibile. Alla fine, le banche e gli istituti di credito si stanno solo tutelando da eventuali problematiche e rischi dovuti ad un mancato pagamento delle rate dovute.

Che documenti bisogna fornire?

Gli autonomi devono fornire i seguenti documenti per poter accedere al prestito:

  • Copia della carta di identità
  • Copia del codice fiscale
  • Copia dell’ultima dichiarazione dei redditi

Se l’autonomo è anche uno straniero, di solito viene chiesta anche una copia del proprio certificato di residenza o, se extracomunitario, anche del permesso di soggiorno.

Di solito questi sono i documenti necessari nella maggior parte dei casi, qualora dovessero essercene altri sarà la società finanziaria o la banca a richiederli.

In quanto tempo posso avere i soldi di cui ho bisogno?

Dipende dalla società finanziaria, ma il più delle volte sono sufficienti 24/48 ore dall’approvazione della richiesta per avere dei prestiti veloci già nel proprio conto corrente bancario o postale. A seconda dell’importo che si richiede si potrebbe ricevere la somma in due tranche, la prima di anticipo pari a circa l’80% del totale richiesto (entro le 24/48 ore classiche), il resto dopo qualche giorno. Se, invece, la somma di denaro è per importi minori (ad esempio dell’ordine di 2.000 – 3.000 euro) allora si potrebbe ricevere tutta dopo uno o due giorni.

Molto veloci sono anche i prestiti Special Cash di Postepay, che viene invece accreditato direttamente sulla propria Postepay.

Leggi anche: come ricaricare la PostepayPostepay Evolution

Come devo fare per rimborsare il prestito e dopo quanto tempo devo pagare la prima rata?

Il rimborso dei prestiti veloci lavoratori autonomi inizia solitamente a partire dal mese successivo rispetto a quello di ottenimento del denaro. Le rate sono a cadenza mensile, di importo fisso per tutta la durata del finanziamento e e da rimborsare completamente entro 12-24 mesi di solito. Anche in questo caso, come al solito, la decisione definitiva spetta alla società finanziaria, per cui potete richiedere un preventivo online gratuito e senza impegno per poterne sapere di più.