domenica, 22 ottobre, 2017
Home / Prestiti cambializzati, guida 2018 / Prestiti Cambializzati Veloci in 24 o 48 Ore nel 2018

Prestiti Cambializzati Veloci in 24 o 48 Ore nel 2018

Prestiti cambializzati veloci, ovvero finanziamenti che si possono riuscire ad avere nel giro di poco tempo firmando delle cambiali. Per i cattivi pagatori che non riescono a trovare altre strade per accedere al finanziamento è una vera “manna”.

Come funzionano i prestiti con cambiali?

In sostanza, un prestito con la firma di una cambiale altro non è che un classico finanziamento garantito da questo titolo.

In virtù di questa garanzia, la banca è di solito più ben disposta a concedere il prestito anche se il richiedente ha avuto in passato qualche disguido (magari è iscritto nel registro dei cattivi pagatori).

Di solito possiamo vedere due tipologie di prestiti cambiari: uno che consiste nella firma di una sola cambiale che funge da garanzia per il 100% del prestito, l’altro che consiste nella firma di più titoli cambiari, uno per ogni rata mensile da rimborsare (in sostanza, ogni mese si paga una cambiale).

Come avere prestiti cambializzati veloci?

La velocità nella concessione del finanziamento dipende molto dall’importo che viene richiesto e dalla velocità con cui la banca o la società finanziaria sbrigano le pratiche. Affidandosi ai prestiti online di solito si possono avere delle tempistiche minori (ovvero prestiti più rapidi ed urgenti), cosa che però non vale per i finanziamenti con cambiali, a causa del fatto che ci sono proprio questi titoli a complicare la questione (devono essere emessi, poi firmati, infine legati alla pratica di prestito).

Possiamo stimare una tempistica compresa tra 24/48 ore e 3 o 4 giorni a partire dalla data di accettazione del finanziamento, ma ovviamente si tratta solo di stime che dovranno poi essere confermate dall’istituto di credito.

Documentazione richiesta

Per velocizzare la richiesta di finanziamento è importante avere già a disposizione tutta la documentazione di cui solitamente si ha bisogno per fare domanda di un finanziamento:

  • contratto di lavoro (se dipendente)
  • busta paga (se dipendente)
  • cedolino della pensione (se pensionato)
  • copia della dichiarazione dei redditi (se autonomo)
  • carta di identità o altro documento in corso di validità
  • codice fiscale
  • beni che si danno a garanzia con la firma delle cambiali

Cosa fare se le garanzie non bastano

Nel caso in cui la banca ritenga che la garanzia fornita dalla firma di una cambiale non sia sufficiente per poter accedere al prestito veloce, si possono aggiungere ulteriori garanzie.

Tra le varie una delle più “gettonate” è il garante, che deve essere una persona fidata, con una buona storia creditizia e con un buon lavoro, dato che egli (o ella) dovrà impegnarsi con la banca a rimborsare il finanziamento se il debitore principale non provveda (e pertanto dovrà dimostrare di poterselo permettere economicamente).

Approfondimenti

Per ulteriori approfondimenti ti rimandiamo sia alla nostra guida sui prestiti con cambiali che al nostro testo sui prestiti con cambiali senza busta paga, scritto appositamente per gli autonomi che necessitano di un finanziamento e desiderano accenderne uno firmando titoli cambiari.

Check Also

Prestiti con Cambiali: domande frequenti

Informazioni e domande frequenti sui prestiti con le cambiali: risposte a tutti coloro che vogliono sapere tutto su questo tipo di finanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *