lunedì, 22 gennaio, 2018
Home / Prestiti Benessere e Spese Mediche / Prestiti Vacanze e per Spese Mediche, due tendenze in aumento

Prestiti Vacanze e per Spese Mediche, due tendenze in aumento

Secondo le ultime rilevazioni effettuate da SOS Tariffe nel mercato dei prestiti, sono sempre di più gli italiani che chiedono dei prestiti personali per poter andare in vacanza e per far fronte al costo delle spese mediche più impellenti.

Il periodo considerato da questo studio è quello che va da gennaio 2014 a luglio dello stesso anno e mette in evidenza come, in ordine di incremento, gli italiani hanno chiesto sempre più finanziamenti per spese mediche (+5,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) e per viaggi e vacanza (+3,54%). In netto calo sono invece le richieste di prestiti auto e di prestiti per la ristrutturazione di casa.

Cambiano le abitudini dei consumatori italiani?

Si tratta di numeri che mettono in evidenza un certo cambiamento nelle abitudini dei consumatori italiani, tale da far riflettere.

Prendiamo, ad esempio, i prestiti per le spese mediche. Si tratta di finanziamenti che vengono richiesti per poter far fronte al costo del dentista, quello dell’oculista o magari di un centro termale di cui si ha bisogno per risolvere una particolare condizione medica personale.

Pensare che sempre più persone fanno domanda di questo tipo di finanziamenti mette in evidenza una situazione preoccupante da un punto di vista economico e sociale, perché la crisi sembra aver portato alla situazione in cui per poter stare bene bisogna indebitarsi.

Diverso è il discorso che circonda i prestiti per viaggi e vacanze, che sono finanziamenti richiesti per svago. E’ certamente comodo andare in vacanza con un prestito, anche perché esso può solitamente essere richiesto oggi e viene iniziato ad essere ripagato a partire dal momento in cui si torna dalle ferie, ma è forse una cosa a cui pensare bene prima di fare domanda.

Pensate infatti a dei prestiti per fare una crociera o per una settimana bianca, vale veramente la pena farne domanda e sostenere il costo del finanziamento pur di andare una settimana o quindici giorni fuori?

Bisogna fare attenzione ai costi

La risposta alla domanda di prima dipende dai costi. Prima di procedere nella scelta del finanziamento bisogna avere la certezza di aver soppesato spese e benefici, soprattutto nel caso dei finanziamenti viaggi e vacanze (se il prestito è per una spesa medica di cui si ha bisogno c’è poco da fare, occorre procedere senza indugio).

Vale più andare fuori per qualche giorno o evitare la spesa del prestito? E’ un viaggio di cui si può fare a meno o no?

Sono tutte domande a cui pensare con attenzione.

Confrontare i prestiti è sempre la scelta giusta

Se siete giunti alla conclusione che avete bisogno del prestito, allora è sempre meglio scegliere con saggezza. Confrontare il finanziamento è la decisione migliore, sempre!

Nella fase di paragone dei finanziamenti bisogna prendere in considerazione prima di tutto il tasso TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) che è quello che include tutti i costi legati al finanziamento (oltre che il costo dell’interesse, anche quello delle spese accessorie). In linea generale, il prestito con il TAEG più basso è anche il più conveniente.

Dopo del TAEG si possono valutare anche altre caratteristiche del prestito, come ad esempio la durata, la somma massima ottenibile, ecc.

Alla fine, tirando le somme, se si è fatto tutto con accortezza e senza fretta, si sarà trovata la miglior soluzione per le proprie necessità.

Se volete avere velocemente un’idea di quello che potreste pagare per un prestito benessere o per uno viaggi e vacanze, vi invitiamo a visitare calcoloprestitipersonali.com , dove potrete effettuare un rapido calcolo della rata del prestito e avere già una prima idea della spesa da affrontare per i prossimi mesi.

Check Also

Prestiti Vacanze: Confronto 2017

Nella scelta del giusto prestito per le vacanze bisogna essere consapevoli che ci sono diverse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *