domenica, 16 luglio, 2017
Home / Come ricevere il codice PIN per i servizi INPS

Come ricevere il codice PIN per i servizi INPS

Il codice INPS è quello fondamentale per poter accedere a tutti i servizi online legati a questo ente previdenziale, sia da parte dei dipendenti che dei pensionati, e non solo.

All’interno dell’area riservata INPS è possibile trovare informazioni in merito alla propria posizione previdenziale, inoltre sarà possibile accedere a tutta una serie di utili servizi online che permetteranno di evitare di fare la file agli sportelli INPS (e risparmiare un bel po’ di tempo).

Vediamo in questa guida come richiedere il codice INPS e quali sono i principali problemi cui si potrebbe andare incontro in fase di richiesta.

Come richiedere il PIN per l’INPS

Per prima cosa occorre andare sul sito web www.inps.it  ed effettuare la registrazione. Sulla parte destra della pagina principale del sito web c’è il link “Il pin on line”.

La pagina successiva spiega brevemente che il PIN per l’INPS è formato da 16 cifre, di cui 8 inviate via SMS, le altre 8 tramite posta ordinaria al domicilio di chi ne fa richiesta.

Dopo il primo utilizzo, il PIN da 16 caratteri viene sostituito con uno più semplice, da soli 8 caratteri, che può essere usato per tutte le necessità successive.

Per fare richiesta del PIN occorre cliccare su “RICHIEDI PIN”, in alto, si verrà rimandati ad una pagina in cui occorrerà inserire il proprio codice fiscale e indicare la residenza, italiana o straniera.

A questo punto basterà compilare il modulo in ogni sua parte (fate attenzione al numero di telefono e all’email, perché saranno i mezzi di comunicazione che verranno usati dall’INPS per inviare la prima parte del codice INPS temporaneo da 16 caratteri).

Dopo aver compilato tutti i dati ed inviato la richiesta, se tutto è andato per il verso giusto, si riceverà un messaggio di conferma e ci si potrà attendere di ricevere la prima parte del codice INPS entro un paio di settimane, via SMS o via email.

Dopodiché si riceverà una telefonata dall’INPS, che chiederà conferma dei propri dati personali per inviare la lettera con la seconda parte del codice PIN INPS.

Come usare il PIN INPS

Dopo aver ricevuto il PIN dell’INPS, quello completo da 16 cifre, si potrà andare sul sito ufficiale INPS e cliccare su “Accedi ai servizi”, link che si trova sul lato destro della pagina principale del sito dell’INPS.

Qui si avrà una panoramica dei servizi online che si possono usare, come il controllo della pensione, l’accesso ai servizi Equitalia, l’assegno per il nucleo familiare e così via.

Dopo aver scelto il servizio di cui si ha bisogno si verrà rimandati alla pagina di login per entrare al servizio on line, qui occorrerà inserire il PIN e il codice fiscale e cliccare su accedi.

A questo punto sarà possibile gestire il proprio servizio INPS.

Come convertire il PIN dell’INPS in un PIN dispositivo

Abbiamo detto prima che il PIN a 16 cifre dovrà essere sostituito con uno standard da 8 cifre, che potrà essere usato per tutti gli accessi successivi al primo.

Sempre dal sito ufficiale dell’INPS bisognerà cliccare su “Il pin on line”, sul lato destro della pagina principale. A questo punto bisognerà cliccare su “Vuoi il PIN dispositivo” e seguire le indicazioni a schermo.

In sostanza, si tratta di cliccare su “Converti PIN” e si verrà rimandati alla pagina di login dei servizi INPS, dove bisognerà inserire il codice fiscale e il PIN a 16 cifre. Una volta dentro sarà possibile seguire la procedura per la conversione del PIN dell’INPS in un codice dispositivo.

In questo caso bisognerà compilare il modulo in ogni sua parte, stamparlo, datarlo ed inviarlo via fax al numero verde INPS 800.803.164 . Al modulo bisognerà allegare anche una copia del proprio documento di riconoscimento (carta di identità o passaporto).

Entro poco tempo sarà possibile provare nuovamente ad entrare nell’area riservata del sito INPS e, se la procedura sarà già stata completata da parte dell’ente previdenziale, si riceverà un messaggio che il proprio PIN è già dispositivo.

Come conservare il codice dispositivo INPS

Una volta che si è ottenuto il codice dispositivo dell’INPS per accedere all’area riservata, è fondamentale conservarlo con attenzione e con cura per evitare di perderlo.

Solo con questo codice, infatti, sarà possibile accedere all’area riservata e, in caso di smarrimento, bisognerà farne nuova richiesta all’ente previdenziale.

Per questo motivo, e per evitare di dover attendere la consegna di una nuova password per accedere all’area riservata INPS (ed ex-INPDAP) consigliamo di:

  • tenere il codice in un posto sicuro;
  • non scrivere mai sul cellulare i codici di accesso INPS, se si dovesse perdere il telefono o esso dovesse venire rubato, chi lo trova potrebbe tranquillamente entrare;
  • cercare, se possibile, di ricordare il codice a memoria.