lunedì, 22 gennaio, 2018
Home / Tasse Italiane / Cartella Amica Equitalia: la novità 2016 della Rateizzazione del Debito

Cartella Amica Equitalia: la novità 2016 della Rateizzazione del Debito

Rateizzare le rate del proprio debito Equitalia è particolarmente semplice ed immediato. In linea generale è possibile guardare due tipologie di rate: un primo gruppo per chi ha debito fino a 50.000 € , un secondo per chi, invece, ha debiti per importi superiori a questo limite.

Inoltre, ci sono alcune differenze tra rateizzazione per privati e per aziende, che però si riferiscono in maniera particolare ai documenti che è necessario presentare per poter avere accesso ad una rateizzazione straordinaria (fino a 120 rate mensili) o alla proroga della stessa.

> Leggi la guida completa alla rateizzazione Equitalia

Equitalia presenta “Cartella Amica”, un modo più facile di rateizzare il debito

Da pochissimo tempo Equitalia ha presentato “Cartella Amica”, un modo più semplice e veloce di gestire la pratica di rateizzazione dei debiti. “Cartella Amica” sarà inviata a tutti i contribuenti che non hanno ancora mai attivato un piano di rateizzazione.

Questa Cartella Amica permette a tutti i debitori con l’Agenzia di Riscossione Italiana di scegliere la tipologia di dilazione preferita: da un minimo di 12 mesi fino a 72, nel caso di cartelle che vanno da 600 € e fino a 50mila euro. L’importo minimo di 50 euro per rata non cambia. Le quote sono da considerare al netto degli oneri di riscossione e degli interessi, che sono pari al 3% della somma totale nel caso in cui la rateizzazione viene fatta entro un mese dall’avvenuta notifica.

Cartella Amica“, il nuovo formato di avviso, era già arrivata ad alcuni debitori Equitalia già all’inizio del 2016, per la precisione nelle città di Varese, Firenze e Lecce. Si è trattato di una sorta di test che ha permesso all’agenzia di capire se potesse essere una novità gradita agli italiani e, considerando la decisione di portarla anche nel resto dello stivale, evidentemente lo è stata.

Equitalia, le richieste possono venire trasmesse ancora più velocemente

Tra le altre novità che Equitalia ha presentato in questo 2016 c’è anche una velocizzazione nella trasmissione delle richieste, che d’ora in poi potrà essere fatta anche via email usando un’indirizzo di posta elettronica certificata.

Check Also

Scadenze fiscali 2016

Scadenze Fiscali 2016: Calendario Completo

Calendario delle scadenze fiscali italiane previste per il 2016, con indicazione della tassa da pagare e che cosa accade in caso di mancato versamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *