giovedì, 26 aprile, 2018
Home / Tasse Italiane / Tasse luglio 2016

Tasse luglio 2016

Spesso ci riduciamo a dover pagare le tasse all’ultimo minuto e, magari, con il timore di aver sempre dimenticato un pezzo. Non è così insolito, dal momento che tra IMU, Tasi, Irpef, 730 e Unico le imposte da presentare sono talmente tante che si può finire col fare confusione. Luglio si sta avvicinando, con le sue novità per quanto riguarda Unico, vediamo, perciò, quali saranno i cambiamenti riguardanti le tasse di luglio 2016 e quali sono quelle da presentare, con tutte le scadenze.

Scadenza tasse luglio 2016 730 e Unico

Le tasse di luglio 2016 da presentare sono la dichiarazione dei redditi sotto forma di Modello 730 o Unico e il saldo relativo al 2015 più il primo acconto per quest’anno. Partiamo col dire che ci sono delle novità per quanto riguarda il Modello Unico PF 2016. Infatti, dopo l’introduzione del pre-compilato per il 730 dello scorso anno, in questo 2016 tale variazione viene aggiunta anche all’Unico Persone Fisiche. Questo verrà proposto dall’Agenzia delle entrate e riguarderà 10 milioni di contribuenti, contro i 20 milioni del 730 dello scorso anno. Il modulo fornito sarà identico a quest’ultimo e ci saranno anche altre novità sul frontespizio e sui quadri RB, RC, RP, CR, RN, RV, RX.

La scadenza delle tasse di luglio 2016 per il Modello Unico è fissata alla data di lunedì 18, stesso giorno in cui bisognerà presentare il saldo del 2015 e il primo acconto per quest’anno, con la maggioranza dello 0,40%, su imposte e contributi, cedolare secca e imposte sostitutive. Invece, la scadenza delle tasse di luglio 2016 per il Modello 730 avviene prima, in data giovedì 7. Questo può essere consegnato in forma ordinaria al proprio datore di lavoro, al CAF o al proprio commercialista, mentre se in forma precompilata deve essere inviato tramite il sito dell’Agenzia delle entrate che fornirà uno specifico modulo.

Differenza tra Modello 730 e Unico e tasse luglio 2016 aggiuntive

La differenza tra Modello 730 e Unico è che, anche se entrambi si occupano della dichiarazione dei redditi relativi all’anno precedente, il primo riguarda i dipendenti e i pensionati, mentre il secondo i lavoratori autonomi, e in possesso di partita IVA, o nel caso in cui si debbano dichiarare i redditi in modalità diverse non comprese nel 730. Inoltre, devono rivolgersi a un Modello Unico anche i lavoratori obbligati a presentare IRAP e IVA e che risiedono all’estero da almeno due anni.

Tornando alle tasse di luglio 2016, chi ne è soggetto dovrà versare anche quelle sull’INTRASTAT di giugno e del secondo trimestre del 2016 entro e non oltre il 25 luglio. Inoltre, si ricorda che il Modello 770 Semplificato e Ordinario, che come il precedente interessa solamente un certo target di persone, ha una scadenza fissata al primo agosto. Vi conviene, quindi, iniziare fin da subito a compilare i moduli che vi interessano e segnarvi queste date per evitare di saltare una scadenza.

Potrebbe esserti utile anche visionare il calendario delle scadenze fiscali italiane completo.

Check Also

Scadenze fiscali 2016

Scadenze Fiscali 2016: Calendario Completo

Calendario delle scadenze fiscali italiane previste per il 2016, con indicazione della tassa da pagare e che cosa accade in caso di mancato versamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *