Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online

Prestiti BPER, Opinioni aggiornate e recensioni. Info sui tempi e sulla possibilità di richiesta online.

  1. Prestiti BPER opinioni e recensioni
  2. Prestiti online e senza busta paga
  3. Quanto tempo ci vuole per l'approvazione?

Leggi la nostra recensione aggiornata al 2024 per scoprire le opinioni sui prestiti BPER: ti aiutiamo a scoprire le varie soluzioni e scoprire quella migliore per te.

Opinioni Prestiti BPER

Riepilogo dei voti
4,25
BPER è alla posizione numero 3 nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
4.00, 4 voti
Opinioni.it
4.50, 1 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 5 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

BPER Banca ha realizzato 9 diverse soluzioni di prestiti e finanziamenti, adatte alle necessità della maggior parte degli italiani.

Prestiti BPER Banca, recensione

Ecco i prestiti principali che BPER Banca propone come finanziamenti personali non finalizzati (significa che puoi spendere i soldi del prestito come meglio credi).

Cessione del quinto

La cessione del quinto di BPER è concessa a pensionati e lavoratori statali, pubblici o privati: si può chiedere anche senza fornire ulteriori garanzie e consente di avere fino a 75.000€ di credito.

La durata di rimborso è di 10 anni, e l’importo della rata mensile è al massimo pari a 1/5 della pensiono o dello stipendio netti.

La rata resta fissa per tutta la durata del finanziamento, e viene garantite da due polizze assicurative.

I tassi cambiano a seconda della propria situazione:

  • dipendenti pubblici (massimo 75.000 €):
    • rata mensile 350 €
    • importo richiesto 32.695,34 € per 10 anni
    • TAN fisso 5,20%
    • TAEG 5,33%;
  • dipendenti privati (massimo 55.000 €):
    • rata mensile 250 €
    • importo richiesto 20.008,70 € per 10 anni
    • TAN fisso 8,68%
    • TAEG 9,04%;
  • pensionati (massimo 75.000 €):
    • rata mensile 250 €
    • importo richiesto 20.742,11 € per 10 anni
    • TAN fisso 7,85%
    • TAEG 8,14%.

I tassi sono stati ripresi dal sito ufficiale BPER alla data di fact checking di questo articolo.

Prestito online

Dedicato a tutti i clienti “smart” che già oggi usano l’home banking, il prestito online di BPER può essere richiesto direttamente dal computer o dal telefono.

L’importo va da 3.000 a 30.000 €, la durata del prestito va da 12 a 120 mesi.

Prestito Personale Mini, fino a 3.000 €

  • importi: da 1.000 a 3.000 €
  • durate: da 12 a 36 mesi
  • TAN fisso 9,90%
  • TAEG da 11,47% a 14,43%

Si tratta di un prestito senza spese di istruttoria, e anche il pagamento del bollo è sostenuto dalla banca.

Prestito Personale Fast, fino a 30.000 €

  • importi: da 3.000 a 30.000 €
  • durate: da 12 a 120 mesi
  • TAN da 9,30% a 11,15%
  • TAEG da 10,67% a 12,67%

Si tratta di un prestito flessibile che ti permette di saltare una rata o di cambiarne l’importo (entro certi limiti, verificalo sempre con la banca).

Prestito Personale Maxi, fino a 75.000 €

La soluzione a tasso fisso che ti permette di avere fino a 75.000 € da rimborsare pagando delle rate mensili fisse per tutta la durata del finanziamento. Anche questo prestito è flessibile, quindi puoi saltare la rata o cambiarne l’importo (sempre entro certi limiti da verificare con la banca).

  • importi: fino a 75.000 €
  • durate: da 12 a 120 mesi
  • TAN minimo 9,30%, massimo  11,15%
  • TAEG da 10,67% a 12,67%

Prestito Senza Barriere

E’ un finanziamento dedicato alle persone che soffrono di disabilità.

Da 1.001€ e fino a 25.000€ ad un tasso di interesse variabile agevolato.

Questo finanziamento è pensato per acquistare tutto ciò che serve per rendere la propria vita più semplice, dalle stampelle fino ai software didattici, dai sensori per le porte fino ai montascale.

Prestiti BPER non più attivi dal sito ufficiale

Dal sito ufficiale non ci sono più i seguenti prestiti personali. Chiedi sempre in banca per una ulteriore conferma.

A tasso variabile, fino a 30.000 €

In questo caso la soluzione a tasso variabile consente di sfruttare eventuali ribassi nei tassi di interesse (ma mette a rischio in caso di rialzo dei tassi).

  • importi: da 3.000 a 30.000 €
  • durate: da 12 a 120 mesi
  • TAN minimo 6,50%, massimo 9,00%
  • TAEG da 7,27% a 12,80%

Prestito Casa “Valore Casa”

Valore Casa è il finanziamento finalizzato all’acquisto o all’ammodernamento di casa.

A tasso fisso o variabile, permette di avere fino a 75.000 € da spendere per acquistare nuovi mobili, per fare dei lavori di ristrutturazione che prevedono, ad esempio, l’installazione di pannelli solari o di fotovoltaico, oppure per gli adeguamenti sismici dell’edificio.

E’ un finanziamento che copre fino al 100% delle spese da sostenere.

Prestito per giovani fino a 35 anni

E’ il finanziamento pensato per giovani da 18 a 35 anni con tassi di interesse agevolati ed inferiori rispetto ad altre soluzioni di BPER Banca.

Il TAN è del 5,99%, mentre il TAEG va dal 6,38% al 13,60%.

Previste anche delle spese di incasso rata pari a 1,50€ a rata, e di invio delle comunicazioni periodiche pari a 0,90€ per comunicazione.

Per acquistare libri e computer a tasso zero

I finanziamenti “Libro Zero” o “PC Zero” permettono di acquistare i libri per la scuola o l’università, oppure un PC, a tasso zero in maniera conveniente.

E’ un finanziamento di piccolo importo, da 300 € a 1.500 € al massimo, rimborsabile in 12 mesi.

Il TAN è pari a zero, il TAEG è pari a 0,502% perché ci sono 0,90€ da pagare per le comunicazioni periodiche (prevista una sola comunicazione per tutta la durata del prestito).

Prestito GRANDE per le spese dedicate ai bambini

Il prestito GRANDE è quello pensato per i genitori e finalizzato ad acquistare una cameretta, oppure per coprire le spese scolastiche… insomma, per tutto ciò che concerne la vita dei propri bambini.

Importi da 500 euro a 3.000 euro, durate da 12 a 36 mesi e tasso fisso.

Per un calcolo rata di prestito da 3.000 € vediamo un TAN pari al 3%, TAEG del 4,37%.

Ci sono anche delle spese accessorie, come:

  • Invio di comunicazioni periodiche: 0,90 €;
  • Incasso rata: 1 €;
  • Spese di istruttoria: 20 €

Tempi erogazione Prestito BPER

Siamo andati a cercare direttamente sul sito ufficiale di BPER delle informazioni sui tempi di erogazione dei prestiti. Dal sito ufficiale si intuisce che il processo di concessione del prestito online da parte di BPER è relativamente veloce, grazie alla possibilità di fare tutto tramite internet e senza necessità di andare in filiale.

Tuttavia, non abbiamo trovato informazioni su quanto tempo ci voglia esattamente per la concessione del prestito una volta inviata la richiesta e forniti tutti i documenti necessari.

Questo potrebbe dipendere anche dal fatto che ogni caso è a sé, quindi le tempistiche potrebbero variare anche a seconda di chi fa richiesta.

Il Prestito BPER conviene? Opinioni 2024

In conclusione di questa recensione, possiamo dire che BPER offre un’ampia scelta di prestiti e finanziamenti, a cominciare da quelli generalmente disponibili in ogni banca e finanziaria (come il prestito personale, o la cessione V), e fino a soluzioni finalizzate all’acquisto di montascale, o al rinnovamento di casa.

La cosa interessante sono le condizioni economiche di questi prestiti finalizzati, migliori rispetto alla generalità dei finanziamenti.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online

Leggi la recensione dei prestiti Volksbank, la Banca Popolare dell'Alto Adige SPA, istituto di...
Continua a leggere
Come capire se una banca è sicura e affidabile? Una domanda non di certo banale, visto che oggi...
Continua a leggere
Leggi la nostra recensione sui prestiti BNL, una delle migliori banche italiane, e scopri le...
Continua a leggere

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo

Volksbank, leggi la recensione di Mondo Prestiti e scopri le opinioni degli utenti.

  1. Recensione su prestiti
  2. Finanziamenti
  3. Mutui casa
Gino Topini

Leggi la recensione dei prestiti Volksbank, la Banca Popolare dell’Alto Adige SPA, istituto di credito con sede a Bolzano.

Opinioni Prestiti Volksbank 2024


Riepilogo dei voti
3,00
Volksbank è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
3.00, 23 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 6 maggio 2024 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Volksbank è sicura?


La banca regionale italiana Volksbank ha ottenuto il sigillo di qualità come “Migliori in Italia – Campioni del Servizio 2021” tra le banche regionali dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanze (ITQF).


Proprio l’ITQF ha intervistato oltre 230.000 consumatori italiani su 1319 aziende in 152 diversi settori dell’economia nazionale per analizzare l’aspetto economico e qualitativo delle aziende.


Volksbank ha ottenuto il punteggio più alto (67,1%) tra le banche regionali proprio grazie alla qualità del servizio offerto ai clienti nelle sue filiali e alla completezza della gamma di prodotti e servizi.

Prestiti Volksbank: recensione 2024

L’istituto di credito Volksbank propone tre tipologie di prestiti personali per privati:

  • e-Credit, un prestito rateale a tasso fisso che puoi chiedere dal tuo internet banking;
  • prestito rateale, un finanziamento personalizzabile;
  • cessione del quinto, per i dipendenti ed i pensionati

e-Credit

e-Credit è il prestito di Volksbank a tasso fisso che puoi chiedere direttamente dal tuo internet banking ed è riservato quindi ai clienti Volksbank (ad esempio ai correntisti).

Per poterlo richiedere devi avere:

  • almeno 18 anni;
  • essere cliente di Volksbank da almeno 6 mesi;
  • essere un dipendenti a tempo indeterminato o un pensionato

Ecco le caratteristiche di questo prestito:

  • importo da 1.500 € a massimo 20.000€;
  • durata da 12 a 60 mesi;
  • importo della rata fisso per tutta la durata del finanziamento;
  • TAN 4,99%;
  • TAEG 5,47%
  • provvigione GRATIS;
  • spese di incasso rata: 2€
  • imposta sostitutiva 0,25%

Prestito Rateale

Il prestito rateale è un finanziamento che possono richiedere tutti, non necessariamente solo i clienti Volksbank.

Le caratteristiche di questo finanziamento:

  • importo fino a 75.000€;
  • durata di rimborso da 1 a 10 anni;
  • rata a tasso fisso.

Per offrire questo prestito, Volksbank collabora con Creditis, una delle migliori banche italiane per la concessione di finanziamenti personali.

Prestito Green di Volksbank

Il Prestito Green di Volksbank è la soluzione ideale se hai bisogno di acquistare qualcosa correlato all’energia elettrica e pulita, che sia la ristrutturazione di casa un maniera più efficiente, fino alla mobilità sostenibile (auto, moto, biciclette o monopattini elettrici).

Con questo prestito green, ad esempio, puoi acquistare un’auto elettrica fino a 60.000 euro, o finanziare fino a 10.000 euro qualunque altro progetto di mobilità green, mentre per la tua casa green hai fino a 75.000 euro.

Cessione del quinto

La cessione del quinto è il classico finanziamento per dipendenti e pensionati che viene rimborsato tramite trattenuta diretta in busta pag (o dalla pensione).

Le caratteristiche di questo finanziamento:

  • importo massimo calcolato sulla base dello stipendio o della pensione netta;
  • durata massima di rimborso 10 anni per legge.

Possono richiedere la cessione del quinto Volksbank:

Anche questo finanziamento viene concesso in collaborazione con Creditis di Banca Carige.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo

Il prestito WeBank (vedi sito ufficiale) è pensato per permettere a tutti i correntisti WeBank di...
Continua a leggere
Il marchio Prestitalia fa parte del gruppo UBI Banca e rappresenta una società finanziaria, con...
Continua a leggere
Prestito Felice è una società finanziaria di intermediazione creditizia che ha diverse sedi in...
Continua a leggere

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire

Gino Topini

Hai mai fatto richiesta per un prestito con Cofidis e ti sei trovato di fronte a un rifiuto? Ti sei chiesto perché?

In questo articolo vedremo in maniera approfondita perché Cofidis potrebbe rifiutare un prestito, cercheremo di capirne le ragioni e come fare per ripartire nonostante il rifiuto.

Perché Cofidis rifiuta un Prestito

Le ragioni per cui Cofidis, come altre finanziarie, può rifiutare una richiesta di prestito sono varie.

Il reddito insufficiente è una delle cause principali: se la rata mensile di rimborso è troppo alta rispetto al reddito dichiarato, la richiesta potrebbe essere respinta.

Un contratto di lavoro non stabile o inadeguato (ad esempio nel caso di un contratto a tempo determinato) può essere un altro fattore decisivo, così come eventuali segnalazioni al CRIF per ritardi nei pagamenti o mancati versamenti.

Troppi finanziamenti attivi o un’eccessiva esposizione debitoria possono ugualmente portare a un esito negativo, come pure la presentazione di informazioni non corrette o incomplete nella domanda di prestito.

Anche la scelta di un garante non adeguato o una precedente richiesta di prestito negata negli ultimi 30 giorni sono elementi che possono portare ad avere un prestito rifiutato Cofidis.

Cofidis prestito rifiutato, le opinioni

Siamo andati a vedere su Trustpilot le opinioni degli utenti relative ai prestiti rifiutati da Cofidis, e rivelano un ampio spettro di esperienze.

Alcuni utenti esprimono frustrazione per non aver capito le ragioni del rifiuto, nonostante avessero un reddito ritenuto sufficiente e un buon storico di pagamenti.

Altri lamentano la mancanza di comunicazione chiara e diretta da parte dell’azienda.

Queste opinioni, sebbene varie, riflettono il bisogno di trasparenza e di comprensione dei criteri utilizzati da Cofidis nelle valutazioni delle richieste.

Per saperne di più su Cofidis, leggi anche la nostra recensione Cofidis.

Cosa fare quando Cofidis rifiuta un prestito

Se ti trovi di fronte ad un prestito rifiutato, il primo passo è analizzare il tuo credit score per comprendere meglio la tua posizione finanziaria. Migliorare il proprio punteggio creditizio può aumentare le probabilità di successo in future richieste.

È inoltre consigliabile attendere almeno 30 giorni prima di fare una nuova richiesta, dato che il rifiuto viene registrato nei sistemi di informazione creditizia CRIF.

Infine, esplorare delle banche o finanziarie alternative può essere una soluzione, sempre con l’obiettivo di mantenere una gestione responsabile del budget e degli impegni finanziari che si prendono.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire

Cos'è la liberatoria per un prestito non concesso? La liberatoria è un documento che viene dato...
Continua a leggere
Se hai fatto domande di un prestito Findomestic ma ti è stato rifiutato, potrebbero essere varie...
Continua a leggere
In questa guida approfondiremo cosa fare se un prestito Postepay viene rifiutato (o Postepay...
Continua a leggere

Fiditalia Recensioni e Opinioni

Fiditalia, recensioni e opinioni aggiornate al sui prestiti, finanziamenti e cessione del quinto Fiditalia.

  1. Recensioni e opinioni su Fiditalia
  2. Cessione el quinto, prestiti personali, finanziamenti
  3. Recensione oggettiva
Gino Topini

Fiditalia è una delle più famose società di cessione del quinto e prestiti personali in Italia, con varie sedi lungo tutto il nostro territorio e la possibilità di chiedere un preventivo online tramite il sito web.

Generalmente è sempre consigliato confrontare diverse offerte, chiedendo vari preventivi a società finanziarie come Younited Credit (vedi sito ufficiale), ma possiamo già anticipare come le offerte di Fiditalia siano interessanti e competitive.

Leggi la nostra recensione su Fiditalia per scoprire le varie tipologie di prestiti e finanziamenti che questa finanziaria propone, oltre che le opinioni degli utenti che l’hanno già utilizzata.

Fiditalia: recensioni e opinioni 2024

Clicca su una stella per dare il tuo giudizio

Voto medio 3.6 / 5. Numero di voti 8

No votes so far! Be the first to rate this post.

Fiditalia è sicura?

La prima cosa da capire relativamente ad una società finanziaria, è se sia affidabile o meno.

Fiditalia è una società finanziaria affidabile, che esiste (lo testimoniano anche le sedi sparse in Italia) e che fa parte del gruppo Société Générale, che rientra tra le migliori banche straniere in Italia.

Inoltre, Fiditalia è iscritta all’Albo degli intermediari finanziari ex art. 106 TUB, all’Albo degli Istituti di Pagamento, al registro degli Intermediari Assicurativi, ed è sottoposta alla vigilanza di Banca d’Italia, oltre che essere associata ad Assofin e ad Assilea.

Prestiti Fiditalia, i prestiti personali

Di seguito riepiloghiamo tutte le soluzioni di prestiti personali e di cessione del quinto Fiditalia:

  • Prestiti personali;
  • Cessione del quinto;
  • Credito al consumo;
  • Carte di credito e leasing.

Prestiti personali

I prestiti personali di Fiditalia sono richiedibili anche dai lavoratori autonomi (i cosiddetti prestiti senza busta paga) grazie al prestito Multipremia, che abbassa la rata mensile se sei regolare nei rimborsi.

Ad esempio, su un calcolo rata per un prestito di 16.000 euro da rimborsare su 84 rate, ha il TAN fisso 9,50% e il TAEG 10.82; la rata mensile è di 264.78 e quindi l’importo totale dovuto è parti a 22523,52 €. Ovviamente in questo caso si tratta di un esempio di calcolo della rata ma, l’offerta reale di Fiditalia sarà personalizzata.

  • TAN minimo: 9.00%
  • TAN massimo: 14,00%
  • TAEG massimo: 19,16%
  • importo minimo: 3.000 €
  • importo massimo: 40.000 €
  • durata minima di rimborso: 24 mesi
  • durata massima di rimborso: 84 mesi
  • Spese di istruttoria: 275 euro
  • Imposta di bollo per apertura nuovo contratto: 16,00 euro
  • Spese incasso rata: 3,00 euro

Fiditalia propone anche altre tre tipologie di prestiti personali:

  • Multipremia: un prestito che ti premia se paghi in maniera costante, con il TAN che scende fino al 4,96%;
  • Fidiamo: un prestito a rate costanti e piano di rimborso personalizzabile fino a 40.000 euro;
  • Unika: un prestito per consolidamento debiti che ti permette di estinguere altri finanziamenti che hai in corso.

Per poterne fare richiesta devi avere tra 18 e 77 anni, puoi essere lavoratore autonomo, e devi presentare l’ultimo documento di reddito (come la dichiarazione dei redditi).

Se sei straniero, occorre presentare il permesso di soggiorno (se necessario).

Cessione del quinto

I prestiti con cessione del quinto Fiditalia possono essere dai dipendenti pubblici, dai dipendenti privati e anche dai pensionati anche fino a 90 anni.

La soluzione proposta da Fiditalia per la cessione si chiama Quintocè, e ha le seguenti caratteristiche:

  • importo massimo calcolato in relazione allo stipendio o alla pensione del richiedente (come si evince dai documenti necessari per la cessione del quinto)
  • TAN e TAEG: variabili, personalizzati in base del profilo  del Cliente
  • durata: da 24 a 120 mesi;
  • rata mensile pagata tramite trattenuta dallo stipendio o dalla pensione netta;
  • spese di istruttoria: 0;
  • imposta di bollo per l’apertura di un nuovo contratto, 16 euro;
  • spese di incasso rata e di invio rendiconto finanziario, gratis.

Di seguito anche 3 esempi di calcolo della cessione del quinto per Dipendente Pubblico/Statale, per Dipendente Privato e per Pensionato.

Prestito per Dipendente Pubblico/Statale

Un dipendente pubblico o statale di 40 anni di età, con 15 anni di anzianità di servizio e un contratto a tempo determinato, può accedere a un prestito di 25.000 euro. La rata mensile prevista per questo finanziamento è di 290,00 euro, distribuita su un periodo di 120 mesi. Al termine del piano di rimborso, l’importo totale dovuto sarà di 34.800,00 euro. Il prestito presenta un Tasso Annuo Nominale (TAN) fisso del 6,96% e un Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) del 7,21%.

Prestito per Dipendente Privato

Un dipendente del settore privato, anch’esso di 40 anni e con 15 anni di anzianità lavorativa, ma con un contratto a tempo indeterminato, può ottenere un finanziamento di 19.000 euro. La quota mensile da rimborsare è di 248,00 euro per una durata totale di 120 mesi. Al termine, l’importo totale rimborsato ammonterà a 29.760,00 euro. Il finanziamento è caratterizzato da un TAN fisso del 9,69% e un TAEG del 10,15%.

Prestito per Pensionato

Per un pensionato di 65 anni è disponibile un prestito di 18.000 euro. La rata mensile per questo prestito è fissata in 230,00 euro, con un piano di ammortamento che si estende per 120 mesi. Il costo totale del prestito, al termine dei pagamenti, sarà di 27.600,00 euro. Il prestito ha un TAN fisso del 9,18% e un TAEG del 9,60%.

Per poter richiedere un preventivo senza impegno, è possibile chiedere un appuntamento oppure fare richiesta sul sito web ufficiale.

Credito al consumo

Si parla di credito al consumo per indicare tutti i prestiti “finalizzati” ad acquistare un determinato oggetto.

Come quando vai in un’agenzia di viaggio, o in un negozio di elettrodomestici, o chiedi un prestito IKEA: dato che fai domanda di finanziamento direttamente in negozio, rientra tra il credito al consumo.

In questo caso la richiesta di finanziamento va fatta direttamente presso il punto vendita, e con Fiditalia puoi farla solo se:

  • sei un dipendenti e hai un contratto di lavoro sia a tempo determinato che indeterminato;
  • se sei un lavoratore autonomo (se sei straniero, devi avere aperto la tua attività da almeno due anni)

Solo se sei autonomo, devi avere un’età compresa tra 18 e 75 anni (se vuoi comprare una moto l’età massima scende a 72 anni).

Come credito al consumo Fiditalia, puoi trovare nei negozi anche delle offerte particolari come:

  • prestito a tasso zero (TAN e TAEG pari a zero);
  • prestito senza interessi (TAN pari a zero, TAEG più alto perché ci sono i costi di istruttoria);
  • prestito con rata differita (compri oggi e inizi a pagare tra qualche mese).

Tra le tipologie di prestiti che puoi richiedere ci sono anche i prestiti per ristrutturazione.

Carte di credito e leasing

Fiditalia propone anche carte di credito e soluzioni di leasing aziendale.

Le carte di credito rappresentano una linea di credito che l’istituto di credito mette a tua disposizione, da usare in ogni momento.

Con Fiditalia puoi scegliere tra la carta Eureka, una carta internazionale a zero spese, che una serie di carte partner (o privative) che sono realizzate in collaborazione con altre aziende (come Groupama Assicurazioni, Helvetia, Amissima Assicurazioni e Coincard).

Il leasing auto di Fiditalia, Fidilease, può essere richiesto da aziende società di persone o di capitali, oltre che da ditte individuali e da liberi professionisti titolari di partita iva.

Le Categorie di Veicoli su cui è possibile effettuare il leasing sono:

  • Veicoli nuovi, inclusi autovetture e SUV
  • Autoveicoli di seconda mano con non oltre 24 mesi dalla prima immatricolazione
  • Veicoli chilometri zero e dimostrativi, con un’anzianità non superiore ai 12 mesi
  • Veicoli commerciali, sia nuovi che usati (con un’età massima di 12 mesi), fino a un peso massimo di 35 quintali

Fiditalia conviene?

Come al solito, ti consigliamo di richiedere più preventivi di finanziamento, così da avere la certezza di trovare quello più conveniente per le tue esigenze. Affianco al preventivo con Fiditalia, puoi anche chiederlo con società finanziarie come Younited Credit (vedi sito ufficiale) per confrontare le offerte e scegliere la più adatta alle tue esigenze.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Fiditalia Recensioni e Opinioni

Approfondiamo il prestito sociale Coop, una forma di prestito che si fa con l’uso di un libretto...
Continua a leggere
Finitalia è una società finanziaria che propone prestiti personali e cessioni del quinto per chi...
Continua a leggere
Se sei alla ricerca di una recensione sui prestiti BancoPosta, con le opinioni di chi li ha già...
Continua a leggere

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto

Scopri i tempi di erogazione del bonifico per la cessione del quinto

  1. tempi istruttoria e procedura
  2. tempi notifica e benestare
  3. tempi liquidazione e accredito soldi
Gino Topini

I tempi per ricevere il bonifico della cessione del quinto vanno mediamente da 2 giorni (48 ore) a 10 giorni, ma dipende molto dai tempi di svolgimento della pratica da parte della finanziaria, oltre che dai tempi di risposta del datore di lavoro o dell’INPS.

Andiamo a vedere nel dettaglio i tempi di erogazione bonifico della cessione del quinto.

Tempi Bonifico Cessone del Quinto: la Procedura

La cessione del quinto è un metodo di finanziamento i cui tempi vanno in media da 2 giorni a 10 giorni. Questa indicazione di massima è, necessariamente, una generalizzazione: possono infatti sussistere variazioni in base alle garanzie presentate, all’istituto erogante, possibili imprevisti che occorre tenere in considerazione.

A prescindere dall’istituto a cui hai richiesto il prestito tramite cessione del quinto, la tua pratica seguirà questi passi:

  • raccolta dei documenti necessari alla valutazione del prestito, la cosiddetta fase istruttoria;
  • formulazione di un preventivo personalizzato sulla base di età, garanzie e storico creditizio;
  • delibera della pratica;
  • firma del contratto di Cessione del Quinto;
  • emissione della polizza assicurativa;
  • notifica del contratto al datore di lavoro nel caso di prestito a dipendenti;
  • sollecito e ricezione dell’atto di benestare;
  • liquidazione del saldo.

A questa lista possiamo aggiungere una piccola fase preliminare, ossia la richiesta di un preventivo online tramite società finanziarie come Younited Credit (vedi sito ufficiale), o da un consulente presto l’istituto di fiducia; ciò consente di farsi un’idea della fattibilità del progetto e presentare quindi una richiesta che avrà più possibilità di essere accolta.

Fase Durata
Approvazione Cessione del Quinto Poche ore, raramente oltre 48 ore
Notifica della Cessione del Quinto e dell’Atto di Benestare Due o tre giorni
Liquidazione Bonifico Cessione del Quinto Quasi contemporanei alla notifica, 24 ore se stessa banca, altrimenti entro 48 ore
Acconto Cessione del Quinto Non oltre 24 ore
Tempo Complessivo per la Cessione del Quinto Dai 2 ai 10 giorni

Tempistiche fase istruttoria cessione del quinto

Come abbiamo accennato, qualunque sia la banca o finanziaria a cui vuoi inoltrare la richiesta di cessione del quinto, dovrai presentare i documenti per la cessione del quinto, imprescindibili affinché inizi l’iter.

Oltre agli ovvi documenti di identità, busta paga o certificato di stipendio per i dipendenti, più il modello CUD. Ai dipendenti statali potrebbero essere richiesti anche i modelli ministeriali, mentre nel caso il richiedente sia un pensionato, egli dovrà presentare il cedolino della pensione.

Naturalmente i tempi di questa fase dipendono esclusivamente dal cliente: quanto più sarà celere nel procurare all’istituto tutta la documentazione necessaria, tanto più rapido sarà l’inizio della valutazione.

Tempi approvazione Cessione del Quinto

Poche ore, raramente oltre 48 ore.

Raccolti i documenti, la banca dovrà adesso approvare la richiesta. In realtà si tratta di una doppia approvazione: un primo step prevede il benestare dell’istituto di credito, ma la legge prevede anche la stipula di una polizza assicurativa, dunque anche la compagnia assicurativa dovrà dare esito favorevole. L’assicurazione emette la polizza “rischio vita” e “rischio impiego”, quest’ultima per i soli dipendenti.

Fortunatamente i tempi di questa fase sono piuttosto brevi: l’accettazione richiede poche ore, e solo in rari casi si superano le 48 ore.

Attenzione agli intoppi però. Lo standard che abbiamo delineato potrebbe subire rallentamenti, ad esempio, per incongruenze nella tua documentazione, o perché la domanda di un pensionato gli lascerebbe un cedolino al di sotto del minimo vitale. Niente paura: il consulente è tenuto a ricontattare il cliente per risolvere eventuali disguidi e riformulare un preventivo.

Un altro caso di possibile allungamento dei tempi riguarda quei casi in cui il richiedente ha percepito o percepisce una pensione di invalidità (che, da sola, è tra le pensioni escluse dalla cessione del quinto); l’istituto di credito, quasi sempre, cerca di determinare lo stato di salute del cliente, passaggio per cui servono ulteriori certificazioni e, dunque, più giorni.

Tempi notifica della cessione del quinto e dell’atto di benestare

Due o tre giorni.

Ci siamo quasi: la banca e l’assicurazione hanno approvato la tua richiesta, avete firmato i contratti e ora non resta che proseguire l’iter con la notifica della cessione del quinto.

Si tratta semplicemente di inoltrare la copia del contratto all’amministrazione o all’ente previdenziale, insieme all’atto di benestare. Per avere valore legale, l’invio deve avvenire per raccomandata o, come accade oggigiorno, con la più comoda e rapida posta elettronica certificata (PEC). A questo punto l’amministrazione o l’ente dovranno firmare per presa visione i due documenti e re-inviarli.

Purtroppo, questa fase è quella su cui spesso si perde più tempo; fortunatamente con la PEC le procedure, e di conseguenza le tempistiche, sono diventate più snelle, ma dipendono dalla sollecitudine dell’amministrazione. Diciamo che per la notifica potrebbero volerci due o tre giorni, ma se dovesse ritardare non allarmarti: è la solita lentezza della burocrazia.

Tempi Liquidazione Bonifico Cessione del quinto

Quasi contemporanei alla notifica, 24 ore se la banca è la stessa, altrimenti entro 48 ore.

Ecco una buona notizia: i tempi per l’erogazione del bonifico sono pressoché contemporanei alla ricezione della notifica. In pratica, una volta che la banca ha ricevuto i documenti firmati dall’amministrazione o dall’ente previdenziale, provvede immediatamente ad emettere il bonifico.

Ti starai, a questo punto, chiedendo quando potrai vedere il credito sul quo conto; questo dipende dai tempi di contabilizzazione della tua banca, ma di norma se richiesta di cessione del quinto e conto corrente dipendono dallo stesso istituto, otterrai la liquidità al più entro 24 ore. In tutti i casi, date le normative europee, la liquidità sarà visibile (e utilizzabile!) entro 48 ore.

Per completezza, va detto che si può riscuotere la somma anche richiedendo l’emissione di un assegno circolare. Si tratta, però, di una pratica più lenta e anche più pericolosa, soggetta ai ritardi delle spedizioni postali, quando non addirittura allo smarrimento.

Gli istituti di credito, infatti, tendono a scoraggiare l’emissione di assegni per la cessione del quinto, e a ragione; del resto oggigiorno esistono moltissimi conti correnti a zero spese da poter aprire per ricevere la liquidità (qui una lista dei migliori conto corrente zero spese).

Tempi Acconto Cessione del Quinto

Non oltre 24 ore.

Riassumendo, per ottenere l’importo richiesto tramite cessione del quinto occorre attendere dai 2 ai 10 giorni di media. È una modalità più breve rispetto ad altri tipi di prestito, dato che non richiede giustificativi di spesa; inoltre, stipendio e pensione sono garanzie forti per le banche, e anche questa sicurezza ci spiega il motivo delle tempistiche vantaggiose.

Potrebbe tuttavia accadere che il richiedente non possa aspettare 10 giorni per avere la liquidità: spese impreviste, lo sappiamo bene, spesso necessitano di immediatezza. In questo caso è possibile richiedere un anticipo della somma dopo aver firmato i contratti (di solito la convocazione per la firma avviene subito dopo l’emissione della polizza assicurativa).

I tempi per l’erogazione dell’anticipo non superano quasi mai le 24 ore, dal momento che praticamente tutte le banche e finanziarie si avvalgono dei bonifici SEPA. Ricordiamo che se il conto corrente su cui verrà versata la somma appartiene alla stessa banca a cui hai chiesto la cessione del quinto, potresti già avere il credito disponibile dopo una manciata di ore; in caso contrario, potresti dover aspettare il giorno seguente.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto

La cessione del quinto è una forma di prestito personale che si distingue dal classico prestito...
Continua a leggere
Può accadere, a volte, che il TFR sia bloccato da motivazioni di vario genere e che, per questo...
Continua a leggere
Hai fatto domanda di cessione del quinto e ti è stata rifiutata, e non sai perché? In questo...
Continua a leggere

Italcredi Prestiti, Recensioni e Opinioni

Italcredi Prestiti Recensioni dei Clienti e Opinioni.

  1. Cessione del quinto e prestiti delega
  2. Prestiti Personali
  3. Opinioni di clienti veri
Gino Topini

Italcredi è una società italiana di prestiti personali che propone cessioni del quinto, delega di pagamenti, prestiti personali e anticipo TSF / TFR.

In queste recensione su Italcredi andiamo a vedere nel dettaglio le varie soluzioni proposte e chiuderemo con le opinioni di Mondo Prestiti sui finanziamenti proposti ai clienti.

Italcredi Recensione 2024

Sono 4 le tipologie di finanziamenti che Italcredi propone per i suoi clienti:

  • cessione del quinto dello stipendio o della pensione;
  • delega di pagamento;
  • prestito personale;
  • anticipo TFS / TFR

Entriamo nel dettaglio di ognuno.

Cessione del quinto Italcredi

La cessione del quinto Italcredi è una soluzione che possono richiedere:

Si tratta del classico finanziamento per dipendenti e per pensionati, con il quale si può ricevere una somma di denaro in prestito il cui importo dipende dallo stipendio o dalla pensione netta.

Le caratteristiche di questo finanziamento sono:

  • tasso fisso per tutta la durata del prestito;
  • rata mensile fissa;
  • durata del rimborso da 24 a 120 mesi

Italcredi è inoltre una società finanziaria convenzionata INPS che permette a tutti i titolari di pensione INPS ed ex-INPDAP a condizioni agevolate.

I documenti prestiti o i documenti per la cessione del quinto che bisogna presentare sono:

  • documento di identità valido;
  • codice fiscale;
  • ultime due buste paga e certificato di stipendio (o dichiarazione del datore di lavoro) per i dipendenti;
  • ultimi due cedolini della pensione per i pensionati.

Delega di pagamento Italcredi

La delega di pagamento, nota anche come doppio quinto, è una soluzione che si affianca alla cessione del quinto permettendo al lavoratore di ottenere un prestito più grande.

Mentre il limite della cessione è pagare una rata del 20% dello stipendio, con il prestito delega questo limite viene elevato al 40%: significa un importo grande il doppio.

Italcredi permette di richiedere una delega di pagamento:

  • a tasso fisso per tutta la durata del prestito;
  • una rata mensile fissa;
  • una durata da 24 a 120 mesi

Prestiti personali Italcredi

I prestiti personali Italcredi sono finanziamenti rivolti a tutti coloro che, per il lavoro che fanno, non possono fare domanda di cessione del quinto.

La richiesta può essere fatta da:

  • liberi professionisti;
  • lavoratori autonomi;
  • artigiani.

Le caratteristiche di questo finanziamento sono:

  • tasso di interesse fisso per tutta la durata del finanziamento;
  • importo della rata fissa;
  • prestito flessibile con possibilità di modificare una rata o di saltare una ogni 12 mesi;
  • importo massimo 30.000 euro;
  • durata massima 120 mesi (10 anni).

Per poterli richiedere occorre presentare:

  • documento valido;
  • codice fiscale;
  • certificazione di reddito;
  • avere un’età tra 18 e 75 anni

Anticipo TFS / TFR

Per tutti i pensionati che non vogliono attendere la rateizzazione del TFS e del TFR accumulato, l’anticipo TFS / TFR è la soluzione ideale.

Si tratta di un finanziamento che Italcredi concede ai pensionati e che permette di avere tutta subito la somma accumulata durante gli anni di lavoro, ad un tasso agevolato in convenzione ABI per i primi 45.000€ .

Prestiti Italcredi, le opinioni di Mondo Prestiti 2024

In conclusione possiamo dire che i prestiti di Italcredi sono delle soluzioni facili da ottenere, con la richiesta che può essere fatta direttamente dal sito ufficiale.

L’ampia varietà di soluzioni, dalla classica cessione fino al prestito delega, per dipendenti e pensionati, fino ai prestiti personali per tutte le altre categorie di lavoratori, coprono davvero ogni necessità di avere soldi per fare degli acquisti a rate.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Italcredi Prestiti, Recensioni e Opinioni

Trovare dei prestiti senza busta paga è diventato, oggi rispetto al passato, una cosa molto più...
Continua a leggere
Prestito Felice è una società finanziaria di intermediazione creditizia che ha diverse sedi in...
Continua a leggere
Il prestito Hype è una delle funzionalità della carta Hype (vedi sito ufficiale) e può essere...
Continua a leggere

Credito al Consumo, o Prestito al Consumo

Credito al consumo, o Prestito al Consumo: cos'è, cosa si intende e qual'è la definizione.

  1. cos'è il credito al consumo
  2. quali finanziamenti rientrano tra i prestiti a consumo
  3. tasso credito al consumo
Gino Topini

Il credito al consumo permette ad ogni cittadino di acquistare beni o servizi di cui abbia bisogno diluendone il costo nel corso del tempo. La definizione di credito al consumo è alquanto semplice ed immediata, dunque.

Credito al consumo: cos’è

Generalmente con questo termine di fa riferimento a prestiti che sono concessi ai privati dalle migliori banche italiane o straniere, o dalle società finanziarie iscritte negli appositi registri

Con il termine di credito al consumo si intendono solo i prestiti ai privati, non anche finanziamenti per aziende. Per questo motivo con il concetto di credito al consumo si intendono anche i prestiti personali, ma non solo.

Durata massima

Qual è la durata massima di un finanziamento di credito al consumo?

Secondo gli artt. 40-43 del Codice Del Consumo, la durata di un finanziamento di credito al consumo va da 12 a 72 mesi.

Durata minima credito al consumo 12 mesi
Durata massima credito al consumo 72 mesi in genere

Credito al consumo: esempi

Tra gli esempi di credito al consumo possono rientrare sia i prestiti non finalizzati, che quelli finalizzati, e le carte di credito revolving.

Prestiti non finalizzati

Con il termine di prestiti non finalizzati si intendono tutti quei finanziamenti ottenuti senza una motivazione particolare (nel senso che non bisogna giustificare alla banca o alla finanziaria il motivo per cui si stanno chiedendo i soldi).

Prestiti finalizzati

Con il termine di prestiti finalizzati, invece, ci si riferisce a tutti quei finanziamenti che vengono richiesti per un motivo ben preciso, che bisogna dichiarare alla banca o alla finanziaria. E’ il caso di tutti i finanziamenti che vengono chiesti direttamente in negozio, per i quali la motivazione è palese (come nel caso di finanziamenti Ikea, ad esempio).

Prestiti auto

I classici prestiti auto, per comprare vetture sia nuove che usate, sia da concessionaria che da privato.

Finanziamenti moto

I finanziamento moto sono finalizzati ad acquistare una moto o uno scooter, sia nuovi che usati, sia da concessionaria che da privato.

Prestiti per elettronica, PC e smartphone

I prestiti per elettronica, PC e smartphone sono tutti i finanziamenti contratti per comprare a rate un computer o un accessorio tecnologico, oppure uno smartphone o un tablet;

Prestiti green

I prestiti green sono quei prestiti finalizzati all’acquisti di beni per il miglioramento energetico di casa, o per la mobilità elettrica e non inquinante;

Prestiti arredamento

I prestiti per arredamento sono pensati per acquistare mobili per la casa.

Prestiti elettrodomestici

I prestiti per elettrodomestici sono finalizzati ad acquistare un nuovo frigorifero, lavastoviglie, lavatrice, lavasciuga. Ogni elettrodomestico di cui hai bisogno a casa.

Prestiti ristrutturazione

I prestiti per ristrutturazione sono pensati per darti un aiuto economico quando vuoi ristrutturare casa per migliorarla anche da un punto di vista energetico.

Prestiti matrimonio

I prestiti per il matrimonio, o per altre cerimonie, sono appositamente pensati per permetterti di pagare a rate delle spese importanti;

Prestiti salute e benessere

I prestiti per cure e spese mediche sono pensati per aiutarti a finanziare grandi spese relative al tuo benessere, come pagare il dentista a rate;

Prestiti Viaggi e Vacanze

I prestiti per viaggi e vacanze, per finanziare una crociera o una qualunque vacanza e pagarla a rate;

Prestiti per Studenti

I prestiti per studenti sono pensati per aiutare chi sta ancora studiando a finanziare il costo dell’università o del master.

Prestiti per Montascale

I prestiti per montascale sono pensati per consentire a chi ha bisogno di un montascale per disabili, di acquistarlo pagandolo a rate.

Per chiarire ancora il concetto, in questo caso si tratta del finanziamento rateizzato a cui puoi accedere nei negozi sparsi in tutta Italia,  che hanno stretto degli accordi con una società finanziaria o una banca.

Spesso sono anche concessi come prestiti a tasso zero: il TAN e probabilmente anche il TAEG possono essere pari a zero, dunque tanti soldi si ottengono come credito, e tanti bisogna ridarne indietro.

In questo caso bisogna fare attenzione affinché il prestito richiesto sia realmente a tasso zero: se anche il TAEG lo è, allora sì. Se il TAEG e più alto di zero ci possono essere ad esempio delle spese accessorie che fanno alzare il costo del finanziamento.

Carte di credito revolving

All’interno del concetto del credito al consumo rientrano anche le carte di credito revolving.

Queste sono delle linee di credito che le banche e le finanziarie concedono ai loro clienti, una sorta di fido al quale il cliente può accedere ogni volta che ne ha bisogno.

Se poi l’importo richiesto in prestito viene rimborsato tutto entro la prima scadenza utile (dipende dalla banca), allora non si pagano interessi, altrimenti si possono dilazionare nel tempo le spese effettuate, ma si pagano degli interessi (anche particolarmente elevati).

Credito al consumo, banche che lo concedono

Praticamente tutte le banche concedono dei prestiti di credito al consumo.

BNL, Poste Italiane, Unicredit, CofidisIntesa San Paolo o la società Younited Credit di prestiti tra privati sono solo alcuni esempi.

Credito al consumo, tassi di usura

Quando si chiedono dei prestiti personali, finalizzati o meno, oppure si apre una linea di credito con una carta revolving, bisogna sempre fare attenzione che i tassi applicati dall’istituto di credito rientrino all’interno dei tassi di usura: entro quei limiti è legale, oltre si entra nell’illegalità.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Credito al Consumo, o Prestito al Consumo

L'estinzione anticipata del prestito è un diritto che tutti i consumatori possono avere quando...
Continua a leggere
Aprire un agriturismo può essere il sogno di molti che desiderano avviare un’attività...
Continua a leggere
Cosa sono i prestiti finalizzati I prestiti finalizzati si distinguono da quelli non finalizzati...
Continua a leggere

Crociera a Rate con Finanziamento a Tasso Zero: MSC, Costa

Pagare una crociera a rate, tutto quello che devi sapere per finanziare un vacanza in nave

  1. come pagare una crociera a rate
  2. prestiti e finanziamenti, anche a tasso zero
  3. conviene fare un finanziamento per una crociera?
Gino Topini

Crociera a Rate, come funziona

Pagare una crociera a rate è una delle opzioni che si hanno per poter fare una vacanza in nave senza dover pagare tutto subito.

Considerando che il costo di una vacanza in crociera può superare tranquillamente i 1.000 euro a persona, ecco che dilazionare il pagamento in più mesi potrebbe avere un senso.

Tipi di prestiti per pagare la crociera a rate

Ad oggi ci sono 2 modi principali per poter pagare una crociera a rate.

Prestito per la crociera

Il primo è il classico prestito personale con finalità crociera, che può essere richiesto sia come prestiti finalizzati (direttamente in agenzia viaggi o online sul sito della società crocieristica), sia come prestiti non finalizzati (come un classico prestito personale online).

  • Nel primo caso si fa richiesta direttamente presso l’agenzia di viaggi, che si occuperà di inoltrare la pratica alla società finanziaria con cui ha rapporto e vi farà sapere circa l’esito della domanda. Lo svantaggio è che non si possono confrontare i prestiti per trovare quello migliore;
  • Nel secondo caso si fa richiesta presso una banca o una società finanziaria e si ha il vantaggio di riuscire a trovare il finanziamento più conveniente. Con il denaro in tasca (in banca, per meglio dire) si può andare presso una qualunque agenzia di viaggio (oppure su internet) e finalizzare l’acquisto del viaggio.

Klarna o simili

Il secondo modo è quello di scegliere di finanziare il pagamento usando un sistema di pagamento a 3 rate, tipo Klarna.

In questo modo si potrà dividere l’importo totale della crociera in 3 rate senza interessi, cosa particolarmente vantaggiosa.

Lo svantaggio di usare un sistema come Klarna (o simili) è quello che le rate mensili saranno solamente 3, pertanto per una crociera da alcune migliaia di euro comunque il pagamento mensile sarà particolarmente alto.

Il vantaggio è che non si pagano interessi (come invece succede per un classico prestito personale).

Prestiti Crociere: quali tipologie di crociera sono finanziabili?

Praticamente tutte e con qualunque compagnia, dalle italiane Costa Crociere ed MSC Crociere fino alle compagnie straniere come Royal Caribbean.

Il rimborso della somma di denaro può essere fatto tramite il pagamento di rate mensili che solitamente sono a tasso fisso per tutta la durata del finanziamento.

La durata massima varia a seconda della società finanziaria presso cui si richiede il finanziamento, ma solitamente non va oltre 6 o 12 mesi, in considerazione del fatto che si tratta di prestiti di consumo.

Conviene richiedere una crociera tramite prestiti personali?

Sicuramente può essere un modo interessante di fare vacanza senza pensare al prezzo e senza porsi dei limiti su cosa e quanto spendere o non spendere una volta arrivati.

Dove si può fare vacanza con questi finanziamenti?

Praticamente ovunque nel mondo, acquistando crociere che toccano, ad esempio, Londra, Tenerife, Palma di Maiorca o Barcellona, transatlantiche, oltre che qualunque altra destinazione che ti venga in mente.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Crociera a Rate con Finanziamento a Tasso Zero: MSC, Costa

Di seguito trovi i prestiti per comprare un camper a rate anche senza busta paga delle migliori...
Continua a leggere
I prestiti per la settimana bianca sono finanziamenti con cui poter andare comodamente in vacanza,...
Continua a leggere

Finanziamenti per la Settimana Bianca

Gino Topini

I prestiti per la settimana bianca sono finanziamenti con cui poter andare comodamente in vacanza, in settimana bianca, senza dover pensare a come poter pagare tutte le spese che una vacanza del genere comporta.

Questi prestiti rientrano nella serie dei prestiti vacanze che possono essere richiesti sia da lavoratori dipendenti che da lavoratori autonomi.

Sono finanziamenti molto interessanti che possono essere richiesti direttamente presso la propria agenzia viaggi (prestiti finalizzati) qualora questa offra dei servizi legati ad una società finanziaria, oppure presso la sede dell’istituto di credito stesso (prestiti non finalizzati).

I soldi che si ottengono con i prestiti per la settimana bianca sono rimborsati solitamente a partire dal momento in cui si torna a casa e dunque puoi goderti comodamente la tua vacanza senza alcun pensiero.

Dal momento in cui tornerai a casa potrai pagare comodamente a rate, solitamente entro un massimo di 6 o 12 mesi, la somma che hai avuto in prestito.

Con il prestito per la settimana bianca puoi finanziare praticamente tutta la vacanza, a partire dal costo dell’’agenzia viaggio fino ai costi che sosterrai in loco, magari per un’uscita fuori con tutta la famiglia o per i souvenir.

Chi può fare domanda

Possono fare domanda di prestiti vacanze per la settimana bianca tutti coloro che lavorano come dipendenti, a tempo determinato o anche a tempo indeterminato, o come lavoratori autonomi.

La condizione fondamentale è quella di poter avere un reddito dimostrabile con cui rimborsare il finanziamento.

Prima di partire per la tua vacanza, ricorda che è importante essere protetto, dunque puoi anche pensare di sottoscrivere un’assicurazione vacanze.

I costi di una settimana bianca

Per andare in vacanza per 7 giorni in montagna, quale che sia la destinazione turistica dove si sceglie di andare, bisogna mettere in preventivo almeno una spesa di 1.000 euro, tra hotel, attrezzature da sci (sia se acquistate che se prese a nolo), viaggio (a meno di trovarsi già abbastanza vicini alla destinazione) e le spese extra (magari una pizza…).

Le società finanziarie che propongono prestiti per viaggi e vacanze

Findomestic

Findomestic propone un finanziamento viaggi e vacanze ad un TAN del 9,50% (TAEG del 9,92%).

Come tutti i prestiti proposti da questa finanziaria, anche la soluzione per andare in vacanza in montagna permette di cambiare rata anche ogni mese e senza costi aggiuntivi, non ha costi accessori e può essere richiesta da tutti.

Un esempio di calcolo rata è il seguente:

  • importo richiesto: 3.000 €
  • numero di rate: 36
  • rata mensile: 96,10 €
  • importo totale da rimborsare: 3.459,60 €

Per maggiori informazioni leggi la nostra recensione sui prestiti Findomestic.

Creditis di Gruppo Carige

Creditis di Gruppo Carige propone, invece, Mysura Tredicesima, un finanziamento che permette di raddoppiare la tredicesima fino a 5.000 €.

Si tratta di un prestito che può avere una durata di 18 o 24 rate mensili, TAN 0% (TAEG massimo 15,92%), la somma minima che si può richiedere è 2.000 € , la massima 5.000 € (vengono considerati degli step di 500 € per volta).

L’idea del Gruppo Carige è perfetta per chi vuole andare in vacanza in settimana bianca proprio nel periodo a cavallo tra Natale e Capodanno, quando il divertimento è massimo.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Finanziamenti per la Settimana Bianca

Crociera a Rate, come funziona Pagare una crociera a rate è una delle opzioni che si hanno per...
Continua a leggere
Di seguito trovi i prestiti per comprare un camper a rate anche senza busta paga delle migliori...
Continua a leggere

Abbassare la Rata del Prestito

4 Modi per Abbassare la Rata di un Prestito, la guida aggiornata

  1. Rinegoziare il finanziamento
  2. Scegliere dei prestiti flessibili
  3. Il consolidamento debiti
  4. La surroga del finanziamento
Gino Topini

Se sei alla ricerca dei modi per abbassare la rata di un prestito, di un finanziamento o di un mutuo e iniziare a pagare di meno, in questo articolo dei forniamo tutte le opzioni che hai a disposizione.

I motivi per i quali si può voler abbassare la rata di un finanziamento in generale sono diversi: la perdita del posto di lavoro, una riduzione delle ore lavorative, delle spese impreviste, un calo di fatturato nel caso di lavoratori autonomi.

Quando si parla di come abbassare la rata del finanziamento ci sono varie possibilità: per ognuna di esse ti spiegheremo cos’è e come funziona, e ti diremo anche i vantaggi e gli svantaggi.

Come abbassare la rata del prestito

Ci sono 3 modi efficaci per abbassare la rata di un prestito. La scelta del modo migliore dipende dalle tue necessità e dalla tua situazione attuale.

  1. Rinegoziare le rate: parlare con la banca o la finanziaria allo scopo di modificare i termini del prestito per ottenere rate mensili più basse.
  2. Consolidamento debiti: Unire più debiti in un unico prestito, solitamente con interessi minori.
  3. Surroga: Sostituire il prestito attuale con uno nuovo, spesso a condizioni più vantaggiose.

Rinegoziare le condizioni del prestito

Rinegoziare le condizioni del prestito è di solito la prima opzione da considerare quando si hanno difficoltà economiche e si cerca un modo per abbassare le rate.

Il processo consiste nel parlare direttamente con la banca o la finanziaria, per discutere la situazione attuale e richiedere un piano di rientro più sostenibile.

Per essere accettati, è fondamentale spiegare chiaramente e onestamente la propria situazione economica, fornendo prove oggettive delle difficoltà incontrate. Se i motivi sono solidi e dimostrabili, la maggior parte delle banche si mostrerà disponibile a rivedere i termini del prestito.

Questo ovviamente può comportare l’allungamento del periodo di rimborso, il che, di conseguenza, ridurrebbe l’importo di ciascuna rata.

Ad esempio, se si sta rimborsando un prestito di 5.000 euro pagando delle rate mensili di 300 euro l’una, si può rinegoziare una nuova rata mensile da 150 euro, estendendo di conseguenza la durata totale del prestito.

Ricorda che, sebbene questa scelta riduce la rata mensile, per contro avrai un aumento degli interessi complessivi pagati nel tempo.

Consolidamento debiti: riunire tutte le rate in una sola

Questa è un’opzione che ha chi ha aperto, in passato, più di un finanziamento e oggi la somma di tutte le singole rate mensili è diventata davvero troppo pesante.

In questo caso si può chiedere un prestito per consolidamento che ha la funzione principale di estinguere tutti i prestiti “vecchi” al fine di averne uno solo da dover rimborsare, che però ha una rata mensile di importo più basso.

Facciamo un esempio per capire meglio e ipotizziamo di aver accesso questi tre prestiti in passato:

  • prestito auto, rata mensile 500 €, ancora da pagare 10.000 €;
  • prestiti per il frigorifero, rata mensile 100 €, ancora da pagare 1.000 €;
  • prestiti per pagare l’università di un figlio, rata mensile 120 €, ancora da pagare 2.000 €

La somma delle tre rate mensili (500 € + 100 € + 120 €, ovvero 720 €) potrebbe essere davvero troppo alta da pagare mese dopo mese, anche perché ci sono altre spese da dover affrontare: l’affitto / mutuo, le bollette, il cibo, i trasporti, i vestiti e così via.

Come funziona

Un prestito per consolidare i debiti funziona così: ottieni un finanziamento pari alla somma del debito residuo dei prestiti (nel nostro esempio sono 13.000 € in totale), con tale importo si estinguono tutti e tre i prestiti vecchi (ci pensa direttamente la banca o la finanziaria a farlo) e tu avrai un solo prestito da dover rimborsare, così composto:

  • prestito consolidamento, rata mensile 400 €, ancora da pagare 13.000 €

Come abbiamo visto, il consolidamento permette di pagare una rata mensile più bassa. Questo è possibile perché la durata di questo finanziamento è più lunga rispetto a quella dei tre prestiti accesi in passato, dunque l’importo residuo viene “spalmato” per più tempo.

Scegliere dei prestiti flessibili

Ci sono alcune finanziare, come Younited Credit (vedi sito ufficiale) o Findomestic, che permettono di chiedere dei prestiti flessibili. Questo significa che il richiedente ha facoltà di modificare l’importo della rata mensile per adattarlo alle sue nuove necessità.

Di solito tale modifica può essere fatta in più o in meno (dunque aumentando o diminuendo l’importo della rata periodica) e solo per un certo numero di volte nel corso della vita del prestito.

Le finanziarie pongono anche delle condizioni “restrittive”, come ad esempio l’obbligo di aver rimborsato senza ritardi un certo numero di rate (di solito 6) prima di poter fare domanda di cambio rata. E’ una misura preventiva per essere ragionevolmente certi di trovarsi di fronte ad un buon pagatore.

Non riesco a pagare le rate, che faccio?

La questione del non riuscire a pagare le rate di un prestito è molto delicata, ma purtroppo tante persone la hanno.

Il rischio è quello di essere iscritti nel registro CRIF come cattivi pagatori.

Come detto in apertura, nel corso della propria vita le cose cambiano e magari una rata che inizialmente era sostenibile, oggi non lo è più.

  • il primo passo da fare è quello di cercare di abbassare le rate del prestito, dunque pagare una rata più bassa;
  • ricordarsi di sottoscrivere un’assicurazione sui prestiti;
  • chiedere aiuto ad un amico o un parente

L’assicurazione sui prestiti

Se la strada dell’abbassamento della rata non fosse percorribile, o non è quello di cui hai bisogno, tieni presente che l’assicurazione sui prestiti potrebbe venire in tuo aiuto. Si tratta di una copertura assicurativa che costa davvero poco, di solito poche decine di euro, e che effettua il rimborso di alcune rate mensili nel caso in cui tu non potessi farlo (magari per la perdita del lavoro), oppure addirittura che rimborsa il saldo residuo del prestito, estinguendolo, se l’assicurato dovesse malauguratamente morire o avere un incidente così grave tale da essere invalido.

Alcune volte le banche e le finanziarie obbligano il richiedente a sottoscrivere tale assicurazione (è il caso dei prestiti per pensionati e di quelli per dipendenti con cessione del quinto), altre volte no, ma indipendentemente da questo, firmare un’assicurazione mette al riparo da tanti imprevisti futuri e permette di vivere con maggior serenità il periodo del rimborso.

Chiedere aiuto ad un amico o un parente

La legge italiana permette di richiedere prestiti infruttiferi tra parenti, familiari ed amici, delle soluzioni con cui si chiede un prestito monetario ad una persona che si conosce, e ci si impegna a rimborsare la somma.

Affinché questo “spostamento di denaro” da una persona all’altra possa essere fatto nel rispetto della legge, è necessario che si faccia una scrittura privata e che il pagamento, dal prestatore al richiedente, venga fatto in maniera tracciabile (ad esempio con bonifico bancario).

Se questa soluzione ti interessa e vuoi saperne di più, ti invitiamo a leggere la nostra pagina sui prestiti tra parenti, familiari ed amici.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Abbassare la Rata del Prestito

Se stai cercando di sapere quanti finanziamenti si possono fare contemporaneamente in Italia, la...
Continua a leggere
Per capire meglio il mondo dei prestiti è importante conoscere anche alcuni dei concetti...
Continua a leggere
“Chi mi può prestare soldi?” è una domanda non assolutamente banale, giacché quando siamo...
Continua a leggere

Findomestic Banca: Opinioni e Recensioni Prestiti e Finanziamenti

Leggi la recensione di Mondo Prestiti sui prestiti Findomestic e scopri le opinioni su Findomestic di utenti reali.

  1. recensione aggiornata su Findomestic
  2. parliamo di prestiti personali e online
  3. opinioni reali degli utenti
Gino Topini

Leggi questa recensione dei prestiti Findomestic per capire se le soluzioni finanziarie di questa società finanziaria possono fare al caso tuo, e scopri le opinioni di utenti e forum.

Opinioni Prestiti Findomestic Banca

Riepilogo dei voti
3,38
Findomestic è alla posizione numero 8 nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
4.40, 197 voti
Opinioni.it
2.35, 70 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 5 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Findomestic è sicura?

Findomestic fa parte del gruppo BNP Paribas, uno dei più solidi al mondo.

BNP Paribas è tra le 6 migliori banche italiane secondo lo Standard & Poor’s, ed opera in 4 paesi europei: Italia, ma anche Belgio, Francia e Lussemburgo.

Findomestic propone finanziamenti di vario genere che si adattano alle necessità di più persone.

Vediamo, in questo approfondimento, un elenco dei migliori prestiti di Findomestic, così da avere un quadro completo sulle soluzioni di credito proposte da quest’agenzia.

Prestiti Findomestic 2024

Le soluzioni finanziarie Findomestic si dividono in 6 grandi gruppi:

  • prestiti personali
  • carte di credito
  • cessione del quinto per dipendenti e pensionati (leggi la guida alla cessione del quinto)
  • assicurazioni
  • conto di deposito
  • conto corrente

Tra le finalità dei prestiti personali, possiamo trovare:

Questi prestiti possono essere chiesti anche da chi è un lavoratore autonomo o un libero professionista.

Per quanto riguarda le carte di credito Revolving (soluzione nota anche come credito rotativo), troviamo quattro soluzioni:

  • carta Nova
  • carta Option Plus
  • carta Aura Gold
  • carta Aura

Due tipologie di cessioni del quinto:

  • per dipendenti
  • per pensionati

Varie le tipologie di assicurazioni proposte:

  • protezione modulare per la famiglia;
  • contro gli infortuni;
  • pacchetto multimedia;
  • pacchetto protezione carte;
  • pacchetto reddito protetto;
  • pacchetto contenuto casa.

Chiudiamo l’offerta con un conto di deposito che garantisce l’1,00% di interesse per somme fino a 10.000 euro e l’1,5% per importi di oltre 10.000 € (dati aggiornati al 6 dicembre 2022).

Punti di forza dei prestiti Findomestic

Oltre che l’ampiezza dell’offerta di base in termini di tipologie di prestiti e di finanziamenti, Findomestic ha dei prestiti che hanno dei punti di forza da non sottovalutare.

Prestiti online al 100%

Grazie alla Firma Digitale, Findomestic è una delle società finanziarie che offre la possibilità di fare richiesta di prestito al 100% online.

Tutto viene svolto online, il che velocizza la richiesta di prestito e la rende migliore anche per chi cerca dei prestiti urgenti.

Possibilità di cambiare la rata

L’elasticità del finanziamento è un altro punto di forza dei prestiti di Findomestic.

Saltare la Rata e Cambiare la Rata Findomestic sono le due opzioni che questa società finanziaria inserisce sempre nei suoi finanziamenti.

Questa elasticità ti permette di adattare la rata mensile al tuo budget se dovessi avere necessità di cambiarlo.

Disponibili anche per piccoli importi

I finanziamenti Findomestic partono da pochissime migliaia di euro e permettono di arrivare fino a 30.000 euro ed oltre, a seconda delle garanzie che si è in grado di fornire.

Zero spese accessorie

E’ un altro aspetto importante dei prestiti Findomestic. Nessun costo accessorio da pagare, il che permette di avere una spesa finale più bassa rispetto ad altre soluzioni di società finanziarie e di banche concorrenti.

Approfondimenti: spese accessorie

Finanziamenti fino al 100% dell’importo necessario

Findomestic permette di ricevere degli importi che coprono fino al 100% della somma di cui si ha bisogno.

Sicurezza

Findomestic permette, a tutti coloro che vogliono fare domanda di prestito, di poter sottoscrivere l’assicurazione “Progetto Protetto Reddito“, una copertura che permette di far fronte agli imprevisti della perdita temporanea del lavoro, del ricovero ospedaliero (rimborsando alcune rate) oppure anche a situazioni più gravi (rimborso totale del debito residuo).

Caratteristiche del richiedente

Possono fare domanda dei prestiti per Findomestic tutti coloro che hanno:

  • età compresa tra 18 e 75 anni
  • reddito dimostrabile
  • residenza in Italia (dunque anche prestiti per stranieri)
  • titolarità di un conto corrente bancario

Recensioni ed opinioni, esperienze e commenti

In conclusione della nostra recensione possiamo dire che i prestiti Findomestic sicuramente possono essere utili ad un gran numero di persone, nel senso che offrono varie tipologie di finanziamento.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Findomestic Banca: Opinioni e Recensioni Prestiti e Finanziamenti

In questa recensione parliamo dei prestiti Credem, vediamo che tipologie di prestiti ci sono e a...
Continua a leggere
Tra le varie tipologie di finanziamenti aziendali, quelli di AideXa Banca sono delle soluzioni che...
Continua a leggere
Banca Mediolanum è uno degli istituti di credito più conosciuti in Italia, il primo in assoluto...
Continua a leggere

Abbassare Rata, Cambio Rata e Salta Rata Findomestic

Il Cambio Rata per Abbassare la Rata e il Salto Rata sono due opzioni che Findomestic inserisce in tutti i suoi prestiti personali.

  1. Abbassare la Rata per averla più gestibile
  2. Cambiare la Rata per adattarla alle proprie necessità
  3. Saltare la Rata per spostarla alla fine del finanziamento
Gino Topini

Cambiare la rata per abbassarla, e saltare la rata sono le due opzioni che Findomestic aggiunge a tutti i suoi prestiti personali.

Questa scelta rende i prestiti Findomestic alcuni dei prestiti flessibili più scelti in Italia.

Perché i prestiti Findomestic sono flessibili?

Semplicemente perché hanno due caratteristiche che permettono al debitore di adattarli alle sue esigenze anche in fase di rimborso: Cambio rata e Salto rata.

Cambio Rata Findomestic

Questa opzione permette di cambiare l’importo della rata mensile che si paga.

Non tutti sanno che ogni prestito ha tre tipologie di rate:

  • rata base: è quella che viene sottoscritta nel contratto di prestito, quella che si inizia a rimborsare
  • rata massima: è quella più alta che il debitore può potenzialmente pagare
  • rata minima: è quella al di sotto del quale non si può scendere

Con il Cambio Rata di Findomestic è possibile modificare l’importo della propria rata mensile a patto che essa rimanga all’interno del range “rata massima – rata minima”, cioè che sia compresa tra questi due valori.

Gli effetti del cambio rata sono semplici:

  • se si alza la rata mensile, si abbassa la durata di rimborso e dunque, in totale, si pagheranno meno interessi
  • se si abbassa la rata di un prestito, si allunga la durata di rimborso e dunque, in totale, si pagheranno più interessi

Quando si può effettuare il cambio rata?

Partendo dal presupposto che bisogna aver rimborsato almeno 6 rate mensili e che è necessario pagare il prestito tramite RID, è possibile cambiare la rata:

  • anche ogni mese
  • non in concomitanza con l’opzione di Salto Rata

Nella pratica, bisogna andare nell’area clienti del sito Findomestic (anche dallo smartphone). In alternativa si può telefonare al centro clienti o inviare un SMS.

Salto Rata Findomestic

Saltare una rata significa non rimborsarla adesso ma rimandarla a fine prestito. In sostanza, ad ogni rata saltata, la durata del finanziamento si allunga di un mese.

Quando si può effettuare il salto rata?

Come nel caso del Cambio Rata, anche con il Salto occorre aver rimborsato almeno 6 rate mensili e bisogna pagare il prestito tramite RID. Detto questo, è possibile fare il salto della rata:

  • al massimo per 3 volte lungo tutta la durata del prestito
  • fra una domanda di “Salto Rata” e l’altra occorre far passare un certo periodo di tempo, come stabilito dal contratto di prestito che è stato firmato
  • non in concomitanza con l’opzione di Cambio Rata

Vantaggi del cambio rata e del salto rata

Avere dei prestiti flessibili è importante per avere la certezza di adattarsi ai cambiamenti finanziari futuri, sia positivi che negativi, avendo sempre la possibilità di modificare i termini del prestito in base al cambiamento delle condizioni personali.

Queste soluzioni sono disponibili per diversi tipi di prestiti, inclusi quelli per dipendenti e pensionati, come le cessioni del quinto, ma anche per prestiti senza busta paga.

Vantaggi:
1. Questi prestiti si adattano ai cambiamenti finanziari
2. Si possono richiedere per un ampio numero di finanziamenti (ad esempio quelli per lavoratori dipendenti, pensionati e autonomi).

Svantaggi:
1. Anche se offrono flessibilità, questi prestiti possono introdurre un elemento di incertezza dato che le condizioni possono cambiare in base alle fluttuazioni finanziarie personali.
2. I prestiti flessibili potrebbero essere più difficili da gestire perché chiedono una maggiore attenzione e comprensione delle possibili variazioni nel tempo (gestione del bilancio personale, decisioni strategiche su quando e come cambiare la rata, ecc).

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Abbassare Rata, Cambio Rata e Salta Rata Findomestic

L'accodamento rata Compass è la soluzione con la quale puoi saltare una rata del finanziamento...
Continua a leggere

Chi fa da garante può chiedere ed ottenere un prestito?

Scopri se un garante può ottenere un prestito:

  1. Verifica di reddito e capacità di pagamento.
  2. Analisi bancaria del ruolo di garante.
  3. Strategie per liberarsi dal ruolo di garante.

Continua a leggere per approfondire e comprendere meglio le tue opzioni!

Gino Topini

Se fai da garante puoi chiedere eventualmente un prestito? E’ una delle domande più frequenti di chi sta valutando se fare il garante di un prestito o di un mutuo, perché comunque potrebbe esserci sempre bisogno di un finanziamento in futuro.

Chi fa da garante può chiedere ed ottenere un prestito?

Sì, in generale chi fa da garante può chiedere un prestito: la cosa fondamentale è se si ha ancora reddito ed entrate mensili sufficienti a coprire anche il proprio finanziamento personale (oltre che la garanzia concessa per il finanziamento / mutuo).

Quando chiedi un prestito personale, le banche o le finanziarie effettuano dei controlli economici e patrimoniali sul richiedente, e tra i vari controlli c’è anche quello su eventuali garanzie concesse su prestiti o mutui di altre persone.

Dato che essere un garante fa sorgere un obbligo economico, perché se il debitore principale non paga, allora la banca può chiedere i soldi al garante, ecco che essere un garante comporta un impegno finanziario che le banche o le finanziarie considerano quando devono valutare la fattibilità di un finanziamento.

Se chi è un garante chiede un prestito e ha un reddito mensile abbastanza alto da poter coprire senza problemi sia la rata del prestito di cui è garante, sia quella del suo nuovo finanziamento, allora non ci sono motivi per cui la banca non debba concedere il prestito.

E’ un po’ lo stesso discorso di chiedere 2, 3 o più finanziamenti insieme: fino a che si ha capacità di rimborso non ci sono di solito problemi ad ottenerli.

Ovviamente bisogna sempre avere ben chiaro cosa rischia il garante di un prestito o di un mutuo non pagati per capire se conviene togliersi da Garante prima di fare richiesta di un prestito.

Come chiedere ed avere un prestito se si è un garante?

Il modo più sicuro per fare domanda di un prestito se si è un garante è liberarsi di questo ruolo.

Si tratta di fare cambio del garante, una soluzione che però non tutte le banche permettono di fare, dipende da quello che prevede il contratto: se è prevista la possibilità di cambiare garante, allora si può essere esonerati dall’esserlo e chiedere più facilmente un prestito.

Bisogna però trovare un’altra persona disposta ad assumere il ruolo di garante al proprio posto.

Se invece il contratto di prestito o di mutuo non prevedono la sostituzione del garante, l’unica alternativa che si ha è quella della sostituzione del prestito o della sostituzione del mutuo.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Chi fa da garante può chiedere ed ottenere un prestito?

Se stai cercando di sapere quanti finanziamenti si possono fare contemporaneamente in Italia, la...
Continua a leggere
Sono ben lontani i tempi in cui, per ottenere un prestito, era necessario effettuare lunghe trafile...
Continua a leggere
Parliamo in maniera approfondita e completa della figura del garante del prestito, colui che così...
Continua a leggere

Chi ha un prestito personale o un mutuo può fare da garante?

Le banche richiedono spesso un garante per concedere prestiti. Chi ha già un prestito personale o un mutuo può essere garante, a condizione che:

  • non sia un cattivo pagatore,
  • abbia un reddito adeguato,
  • abbia un lavoro stabile.
Gino Topini

Spesso una delle garanzie necessarie che vengono richieste dalle banche per concedere un prestito è avere un garante. La domanda che ci si fa è se chi ha un prestito personale o un mutuo può fare da garante. In questo articolo vediamo più nel dettaglio cosa dice la legge e quali sono i comportamenti soliti delle banche e delle finanziarie.

Le tipologie di garanzie per un finanziamento

Le garanzie legate ad un prestito sono 2:

  • reali
  • personali

Le garanzie reali, come il pegno o una ipoteca, sono quelle che riguardano un bene mobile o immobile che viene dato in garanzia: se il debitore non paga la banca ha diritto a vendere questo bene per rientrare delle somme prestate.

E’ la situazione che si vede di solito nei prestiti con pegno, che sono concessi dietro la concessione di un bene mobile di valore, e nei mutui casa, per i quali è necessario ipotecare un immobile di proprietà.

Le garanzie personali, come la fidejussione, si hanno invece quando è un’altra persona a fare da garante: se il debitore principale non paga, la banca ha diritto a chiedere il pagamento delle rate al garante, che deve pagare.

Chi ha un prestito personale può fare da garante?

In tanti chi chiedono: “se ho un prestito posso fare da garante?“, la risposta è , chi ha un prestito in corso può fare da garante, la legge italiana non lo vieta, ma bisogna comunque rispettare alcune condizioni:

  • il garante NON dev’essere segnalato come cattivo pagatore né come protestato;
  • di solito è richiesto che il garante abbia un contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • visto che il garante ha già un prestito in corso, è necessario che abbia delle entrate mensili tali da poter coprire ANCHE la rata del finanziamento di cui è garante;
  • è anche importante che la situazione patrimoniale del garante sia soddisfacente sia per il suo prestito, che per quello al quale farà da garante.

Chi ha un mutuo può fare da garante?

Spesso un’altra domanda è: “se ho un mutuo posso fare da garante?“, anche in questo caso la risposta è , anche chi ha un mutuo può fare da garante e valgono le stesse considerazioni viste sopra per i prestiti personali, con la differenza che le richieste della banca possono essere più “stringenti”: visto che in genere un mutuo comporta un impegno finanziario più grande rispetto ad un prestito personale, la banca che andrà a valutare se il soggetto può fare da garante o meno potrebbe fare dei controlli più approfonditi sul potenziale garante prima di decidere se accettarlo o meno.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Chi ha un prestito personale o un mutuo può fare da garante?

Quando ci si trova a dover decidere se fare da garante o meno, una delle domande che ci si fa è...
Continua a leggere
I prestiti non finalizzati sono una delle due tipologie di finanziamenti in cui è possibile...
Continua a leggere
“Chi mi può prestare soldi?” è una domanda non assolutamente banale, giacché quando siamo...
Continua a leggere

Come togliersi da Garante di un Prestito o di un Mutuo

Ecco le modalità per liberarsi dal ruolo di garante di un prestito o mutuo; vediamo la difficoltà del processo e i motivi per volersi togliere da garante, come ad esempio: necessità di richiedere un prestito personale o nuove esigenze finanziarie.
Gino Topini

Se sei il garante di un prestito o di un mutuo e vuoi toglierti da garante, in questo articolo ti forniamo la guida su quali sono le possibilità e come fare possibilmente senza costi.

Perché toglierti da garante di un prestito?

I motivi per toglierti da garante di un prestito possono essere vari, ma quelli di solito più frequenti sono:

  • necessità di richiedere un prestito e non sempre chi fa da garante può fare domanda di un prestito;
  • nuove necessità finanziarie per le quali si ha bisogno di denaro e l’impegno come garante è una limitazione.

Considerando i rischi del garante di un prestito o di un mutuo non pagati, è naturale voler avere una situazione finanziaria più sicura.

Come liberarsi dal ruolo di garante

Ci sono in genere due modi per togliersi dal ruolo di garante:

  • sostituzione del garante;
  • pagamento di metà del debito residuo;
  • dimostrare che si è stati costretti a fare da garante

Sostituzione del garante

Se il contratto di prestito o di mutuo lo prevedono, è possibile chiedere la sostituzione del garante.

Si tratta in pratica di uscire dal ruolo di garante e al proprio posto far entrare un’altra persona.

Ci sono però alcuni limiti:

  • chi vuole uscire dal fare il garante deve trovare un nuovo garante al proprio posto;
  • è necessario che il debitore principale sia d’accordo;
  • è necessario che la banca sia d’accordo.

Proprio relativamente alla banca, quando si fa richiesta di sostituzione del garante, vengono effettuati dei controlli economici e patrimoniali sul nuovo garante.

Solo dopo che la banca ha dato il suo consenso, allora verrà cancellato il vecchio garante ed inserito il nuovo.

Pagamento di metà del debito residuo

Se si estingue la metà del debito residuo di un prestito, si può chiedere alla banca di essere tolti come garante.

In questo caso è fondamentale farsi rilasciare una liberatoria da parte dell’istituto di credito.

Dimostrare che si è stati costretti a fare da garante

Diventare un garante dev’essere una scelta volontaria, non si può essere costretti a fare da garante sotto minacce o raggiri.

Per questo motivo, se si ritiene di essere incappati in un problema del genere e si vuole venire cancellati come garante, è importante dimostrare che si è stati vittima di minacce o raggiri, e dunque l’iscrizione come garante non è valida.

E’ facile uscire dall’essere un garante?

Indipendentemente dal modo che si sceglie per cercare di uscire dall’essere un garante o dalle motivazioni per le quali si ha bisogno di farlo, non è facile farsi cancellare come garante.

Per questo motivo prima di decidere di iscriversi come garante conviene sempre pensarci bene e valutare pro e contro della scelta.

Liberarsi come garante, le conclusioni

Abbiamo detto che ci si può liberare come garante, e lo si può fare in tre modi: sostituzione del garante, la soluzione di solito più richiesta, pagamento di metà del debito residuo oppure dimostrare che si è stati costretti a fare da garante.

In genere nessuno di questi tre metodi comporta costi extra (bisogna valutare nel caso di saldo di metà del debito residuo), ma possiamo dire che se c’è bisogno di uscire dall’essere un garante ci sono delle opzioni, anche se nessuna delle tre è così facilmente praticamente.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Come togliersi da Garante di un Prestito o di un Mutuo

I prestiti non finalizzati sono una delle due tipologie di finanziamenti in cui è possibile...
Continua a leggere
La principale modalità di rimborso di un prestito è l'addebito diretto su conto corrente:...
Continua a leggere
Richiedere dei prestiti personali è una soluzione a cui sempre più persone si affidano per...
Continua a leggere

Cosa rischia il garante di un prestito o di un mutuo non pagati?

Cosa rischi se sei un garante di un prestito o di un mutuo che non sono pagati?

  1. Guida completa ai rischi
  2. A cosa stare più attenti
  3. Come evitare i rischi
Gino Topini

Quando ci si trova a dover decidere se fare da garante o meno, una delle domande che ci si fa è “cosa si rischia a fare da garante”? In quali problemi si può incappare?

In questo articolo andiamo a vedere tutto quello che bisogna sapere sui rischi del garante in caso di prestito non pagato, le conseguenze di fare da garante (o fideiussore), i diritti e gli obblighi del garante.

Cosa rischia il garante di un prestito non pagato?

Il garante di un prestito non pagato rischia di dover pagare le rate del prestito o del mutuo al posto del debitore principale, e rischia anche di essere iscritto nel registro dei cattivi pagatori se non dovesse pagaere.

Da un punto di vista legale, infatti, essere un garante comporta gli stessi obblighi del debitore principale di un finanziamento: bisogna cioè pagare le rate se chi ha richiesto il prestito non dovesse farlo (per qualunque motivo).

Per questo motivo, se la banca o la finanziaria chiedono il pagamento della rata direttamente al garante, ma egli non adempie, allora rischia di finire segnalato come cattivo pagatore (con tutte le conseguenze negative del caso).

Diritti del garante

A seconda dei casi, ci sono delle situazioni in cui il garante potrebbe non dover pagare il debito:

  • se chi ha richiesto il prestito decide di recedere dal contratto;
  • se il prestito viene modificato (ad esempio aggiungendo nuova liquidità aggiuntiva) e il garante non viene informato con una leggera scritta;

Ci sono inoltre due tipi di fidejussione che fanno sorgere o meno un altro diritto:

  • la fideiussione solidale, che permette alla banca di recuperare il credito indifferentemente nei confronti del debitore o del garante;
  • la fideiussione con beneficio d’ordine, se la banca può agire contro il garante solo dopo aver provato con ogni mezzo a rifarsi del credito con il debitore principale.

Ecco che, nel caso di fidejussione con beneficio d’ordine, sorge anche questo terzo diritto di non pagare il debito:

  • se la banca o la finanziaria non ha svolto tutte le funzioni previste per legge per cercare di recuperare il proprio credito da chi ha richiesto il prestito.

Si può recedere dalla garanzia di un prestito?

Sì, il garante può recedere dalla garanzia con una raccomandata A/R o con una PEC da inviare all’istituto di credito. In questo caso, rimane comunque la garanzie sulle rate fino al momento in cui è stata comunicata la volontà di recedere; Comunque ci sono diversi modi per togliersi dal ruolo di garante da poter tenere in considerazione.

Doveri o obblighi del garante

Gli articoli 1950, 1951, 1952 e 2871 del Codice Civile creano tutta una serie di obblighi per il garante di un prestito. Nello specifico obbligano il garante a pagare le rate del finanziamento, se il debitore principale non lo fa.

Altri obblighi del garante sono:

  • rimanere informato sull’andamento del finanziamento stesso;
  • avere chiare le condizioni del prestito o del mutuo;
  • pagare le spese attuali e future di un eventuale recupero credito.

6 Consigli per proteggersi dal rischio di un prestito non pagato

Prima di concedere il beneficio di essere un garante, bisogna essere certi (o quasi) che non si avranno problemi da questa decisione.

Per questo motivo vediamo 6 consigli utili per tutelarsi da un prestito o da un mutuo non pagato:

  1. Prima di tutto, valuta bene chi è la persona che dovrai aiutare con un prestito e capisci che situazione finanziaria ha;
  2. Capisci bene le regole di quando devi pagare se la persona non paga. La banca non ti dirà se la persona si dimentica di pagare;
  3. Tieni d’occhio se la persona paga in tempo;
  4. Parla con qualcuno esperto, come un avvocato o un commercialista, per capire meglio cosa significa fare da garante e aiutare qualcuno con un prestito.
  5. Se puoi, scegli una fidejussione che sia flessibile.
  6. Metti sempre da parte un po’ di soldi, nel caso in cui tu debba pagare al posto della persona che ha richiesto il finanziamento.
  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Cosa rischia il garante di un prestito o di un mutuo non pagati?

Di seguito vediamo quali sono i documenti necessari per chiedere un prestito personale. Da tenere...
Continua a leggere
Il merito creditizio o credit score è qualcosa dal quale alcune figure non possono prescindere nel...
Continua a leggere
Ad un certo punto della vita, per svariati motivi, può capitare di doversi rivolgere ad una...
Continua a leggere

Lista delle 6 Migliori Agenzie Broker che Erogano Prestiti Cambializzati e Contatti Telefonici

Gino Topini

In questo articolo vediamo la lista delle migliori agenzie che erogano prestiti cambializzati. Non è facile trovare dei prestiti con cambiali, per cui viene sicuramente comodo un elenco con i nomi e i contatti telefonici delle agenzie finanziarie in Italia che li fanno.

Lista delle migliori agenzie e broker che erogano prestiti cambializzati

In genere le società finanziarie più grandi e famose NON erogano prestiti cambializzati: Compass, Findomestic, Cofidis… non fanno prestiti con cambiali.

Le agenzie che erogano prestiti cambializzati sono solitamente quelle più piccole, e anche per questo è difficile trovarle. Inoltre, dato che i prestiti cambializzati sono un finanziamento difficile e costoso, capita anche che una finanziaria che prima li proponeva, poi decida di non farlo più.

Quando si cerca la lista delle migliori agenzie finanziarie che erogano prestiti cambializzati bisogna tenere presente:

  • gli importi non sono sempre elevati;
  • alcune agenzie li concedono solo a chi ha una busta paga, altre anche ai lavoratori autonomi;
  • alcune agenzie erogano prestiti anche a cattivi pagatori, altre no;
  • alcune agenzie concedono prestiti online, altre solo in alcune zone d’Italia.

Come possiamo vedere, la casistica è ampia e trovare la migliore banca in Italia che faccia questi finanziamenti non è semplice.

King Prestiti

Probabilmente, King Prestiti è una delle finanziarie più famose che pubblicizza i prestiti cambializzati sul proprio sito.

Alla sezione dei prestiti cambializzati, si parla di smobilizzo credito con anticipo SBF su cambiali, anticipo fatture e factoring, oltre a cancellazione banche dati, rimborso interessi e sovraindebitamento.

Tra i partner che sono menzionati sempre sul sito ufficiale vediamo Santander Banca e Findomestic.

SEFA Finanziamenti

Altra agenzia finanziaria che promuove i prestiti cambializzati sul proprio sito, SEFA Finanziamenti specifica che a causa della grande quantità di richieste pervenute di prestiti cambializzati e a seguito di una delibera interna, il “Prestito cambializzato” verrà concesso (previa valutazione) solo ai clienti dell’agenzia finanziaria che hanno prima stipulato dei contratti di cessione del quinto o di prestito personale.

Sefa propone il suo prestiti cambializzato anche sotto forma di prestiti a cattivi pagatori.

Teoremafin

Teoremafin è un’altra società finanziaria che propone prestiti con cambiali, ma a condizioni ben precise:

  • importo massimo 5.000 euro;
  • durata massima 48 mesi;
  • dipendenti pubblici e statali (assunti da almeno 6 mesi)
  • pensionati;
  • si valutano dipendenti privati di grandi aziende S.p.A. e S.R.L. con almeno 70 dipendenti, ma potrebbe essere necessario un garante che sia dipendente pubblico, dipendente statale o pensionato;
  • si valutano prestiti anche per cattivi pagatori ma solo se segnalati per ritardi che sono stati regolarizzati (NO insoluti);
  • NO protestati

Cooperfin

Cooperfin è una società finanziaria di Napoli che riporta, sulla sua pagina LinkedIn, di proporre anche prestiti cambializzati.

Oltre a questo, sul profilo LinkedIn si legge che concede anche prestito su pegno, anticipo fattura con cessione del credito, e prestiti personali.

Purtroppo il sito ufficiale non funziona, per cui non ci è stato possibile verificare direttamente lì.

Aliprestito

Fino a qualche tempo fa, Aliprestito erogava prestiti con cambiali. Dal sito ufficiale si legge che questi finanziamenti sono temporaneamente sospesi a causa dell’alto tasso di interesse, della non competitività e della presenza di cambiali (considerando che anche il pagamento non puntuale di una sola rata con cambiali causa il protesto).

Finatel

Altra società finanziaria che concedeva prestiti cambializzati e che li ha momentaneamente sospesi.

I prestiti con cambiali di Finatel erano concessi fino a 31.000 euro, da 12 a 120 mesi e con erogazione in 2 o 3 giorni. Si potevano richiedere anche con altri finanziamenti in corso (leggi anche quanti finanziamenti si possono fare contemporaneamente) e con consegna a domicilio dell’importo.

Prestiti Cambializzati contatti telefonici

  1. King Prestiti: (+39) 0912325833 oppure (+39) 3460314336;
  2. SEFA Finanziamenti: (+39) 0296705553;
  3. Teoremafin: (Fax) 0295441237;
  4. Cooperfin: 081447305;
  5. Aliprestito: 010.85.95.300 oppure 010 8595304
  6. Finatel: 010 2091780.

Lista agenzie che erogano prestiti cambializzati: le conclusioni

Come abbiamo visto, la lista delle agenzie che erogano i prestiti cambializzati non è ampia, anzi. Tuttavia, con una certa ricerca (e tenendo presente che il costo di questi finanziamenti “difficili” potrebbe essere più alto di quello dei classici prestiti personali) si potrebbe trovare qualcosa.

Da ricordare che anche il mancato pagamento di una sola cambiale porta all’iscrizione nel registro dei protestati, questa è una cosa alla quale bisogna fare molta attenzione e che bisognerebbe evitare in ogni momento.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Lista delle 6 Migliori Agenzie Broker che Erogano Prestiti Cambializzati e Contatti Telefonici

Vuoi sapere come si compila una cambiale? Hai paura di sbagliare nel compilare una cambiale e non...
Continua a leggere
Perché devi pagare una cambiale in tempo? La prima cosa che devi sapere è che una...
Continua a leggere
Cambiale pagata in ritardo Può accadere, a volte, che una cambiale possa essere pagata in...
Continua a leggere

Prestito Privato Urgente via Whatsapp Senza Anticipo

Cos'è e come funziona un prestito tra privato via Whatsapp.

  1. guida completa ai prestiti con Whatsapp
  2. rischi e cose a cui stare attenti
Gino Topini

I prestiti via Whatsapp tra Privati sono quei finanziamenti urgenti che si possono richiedere direttamente tramite Whatsapp, noto sistema di messaggistica istantanea.

Ma vediamo meglio come funziona un prestito da privato urgente via Whatsapp.

Prestito privato Urgente via Whatsapp, cosa è e come funziona

Un prestito via Whatsapp è in genere quel finanziamento personale che viene concesso senza anticipo e che può essere richiesto dopo aver contattato la banca o la finanziaria tramite Whatsapp per richiedere assistenza.

In Italia al momento per ottenere un finanziamento bisogna necessariamente firmare un contratto, che sia fisicamente con carta e penna, o digitalmente nei prestiti al 100% online, e non si possono ottenere prestiti semplicemente tramite Whatsapp.

In tutti i casi, Whatsapp può essere usato con successo per richiedere informazioni alla società bancaria o alla società finanziaria.

Quello che si può fare, in alcuni casi, è iniziare la conversazione via Whatsapp, e poi farsi mandare in email tutte le informazioni sul finanziamento, ed il relativo contratto.

Un prestito tra privati con Whatsapp è invece quella tipologia di prestito che viene chiesta ad altre persone tramite messaggi Whatsapp.

In questo caso bisogna sottolineare che è più sicuro avere sempre una società finanziaria che faccia da intermediario, come Younited Credit, che concede prestiti tra privati tramite il sito ufficiale.

Infatti, richiedere prestiti a persone che prestano soldi tra privati non è sicuro e ti espone a rischi concreti. Parliamo di quelle situazioni in cui un privato presta denaro.

Teniamo a precisare che la legge italiana non vieta ad un privato di prestare denaro, lo vediamo con i prestiti tra parenti ed amici, ma:

  • dovrebbe essere infruttifero (quindi senza interessi);
  • dovrebbe avere sempre un contratto firmato (in questa caso basta una scrittura privata);
  • il versamento delle somme di denaro dev’essere fatto via bonifico bancario.

Prestito via Whatsapp, gli importi

In genere, un prestito via Whatsapp, anche tra privati, viene concesso per importi piccoli.

Si parla di piccoli prestiti e di prestiti urgenti in giornata, il che mette in evidenza la rapidità con cui in genere questi finanziamenti sono erogati.

Il rimborso delle somme prestate avviene tramite pagamenti di rate mensili, in genere tramite bonifico bancario.

Chi può richiedere un prestito via Whatsapp?

La richiesta di un prestito via Whatsapp può essere fatta da chiunque:

  • prestiti per casalinghe;
  • prestiti per disoccupati;
  • prestiti personali (anche online);
  • prestiti per cattivi pagatori e protestati;
  • prestiti per dipendenti con cessione del quinto;
  • prestiti per pensionati

Banche che usano Whatsapp per chiedere informazioni sui prestiti

Di seguito una lista aggiornata al 2024 delle banche e delle finanziarie che usano Whatsapp per essere contattate dai propri clienti:

  • Mr. Finan (sito ufficiale): è un comparatore che permette di trovare il miglior prestito per le proprie necessità e che parla anche di prestiti via Whatsapp;
  • DG Fin, una società finanziaria che concede prestiti online e che può essere contattata tramite Whatsapp;

Prestito tra privati via Whatsapp, bisogna fare attenzione alle truffe

Come ogni cosa, anche i prestiti tra privati via Whatsapp hanno bisogno di attenzione.

Potrebbe capitare di entrare in contatto con persone che si fanno mandare i documenti del richiedente per compiere dei furti di identità.

Altre persone potrebbero chiedere dei soldi per anticipare la pratica, ed anche in questo caso è meglio non fidarsi.

Le banche e le finanziarie più serie, come Younited Credit (vedi sito ufficiale) o Younited Credit (vedi sito ufficiale), non chiedono mai soldi in anticipo per impostare la pratica.

Un altro problema legato in generale ai prestiti tra privati richiesti a persone che non si conosco, sono i tassi di interesse che potrebbero essere più alti dei massimi previsti per legge.

Bisogna sempre verificare che il tasso di interesse che si paga rientri entro le soglie massime previste dalla Banca d’Italia, e che si possono controllare sul sito ufficiale della Banca d’Italia a questo link.

Prestito tra privato via Whatsapp, in conclusione

In conclusione, i prestiti via Whatsapp, anche tra privati, non sono concessi direttamente tramite la piattaforma di messaggistica dalle banche o dalle finanziarie, perché c’è bisogno di firmare un contratto (cartaceo o in maniera digitale).

Whatsapp può essere usato per contattare le banche e le finanziarie e chiedere informazioni.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestito Privato Urgente via Whatsapp Senza Anticipo

Quando si parla di Social Lending (anche con Younited Credit), si fa riferimento a una tipologia...
Continua a leggere
Se cerchi dei numeri di telefono di persone che sono disposte a prestare denaro, esistono diverse...
Continua a leggere
Paypal.me è un servizio innovativo, associato al classico PayPal, che consente di chiedere la...
Continua a leggere

Credipass Recensioni ed Opinioni su Prestiti e Mutui

Gino Topini

In questa recensione andiamo a vedere i prestiti Credipass, che tipologie vengono concessi e quali sono le opinioni sui servizi finanziaria di questa società italiana iscritta nel registro dei mediatori creditizi.

Opinioni Prestiti Credipass

Riepilogo dei voti
4,70
Credipass è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
4.70, 81 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 5 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Credipass è sicura?

Credipass è una società con sede a Bergamo, iscritta nel registro dei mediatori creditizi. In tutta Italia ha però già di 200 uffici e oltre 750 consulenti professionisti.

Non è dunque una società finanziaria in “senso stretto”, ma ti aiuta a trovare la migliore soluzione alle tue esigenze finanziarie scegliendo tra i prestiti ed i finanziamenti di oltre 40 tra le migliori banche italiane e le migliori società finanziarie italiane con le quali Credipass è in partnership.

Prestiti Credipass 2024, che soluzioni ci sono

Credipass propone cinque diverse tipologie di prestiti personali, a seconda delle tue esigenze.

Presto Mutuo

Si tratta di un finanziamento dedicato a chi ha ottenuto da poco un mutuo e necessita di altra liquidità aggiuntiva per pagare le spese accessorie, come quelle bancarie o quelle notarili. Sono coperti anche i costi di trasloco, ristrutturazione e arredo.

Presto Affitto

La soluzione Presto Affitto è invece dedicata a chi vuole andare a vivere in affitto e ha bisogno di denaro per finanziare, oltre al costo dell’affitto in sé, anche le spese accessorie (incluse le mensilità anticipate).

Da 3.000 a 10.000 euro da poter rimborsare entro 84 mesi, Presto Affitto di Credipass permette di avere della liquidità extra da usare per una ristrutturazione o per acquistare gli arredi.

Un solo finanziamento invece che andare a chiedere anche un prestito arredamento o un prestito ristrutturazione.

Tra le spese coperte ci sono anche il pagamento del deposito cauzionale e l’allacciamento delle utenze.

Presto Extra

Presto Extra è il prestito personale per stranieri che viene concesso ai cittadini comunitari ed extracomunitari che hanno bisogno di liquidità per far fronte ad ogni tipologia di spesa.

Si tratta di un prestito per colf e badanti, o anche per dipendenti o pensionati stranieri, che fanno fatica a trovare un prestito con i sistemi tradizionali.

Presto Extra non è spese di istruttoria e può essere richiesto anche come primo prestito da chi non ha storia creditizia.

Presto TFS Liquidazione

Il prestito TFS è dedicato a chi è andato in pensione da poco come lavoratore pubblico o statale e ha maturato il TFS, cioè il Trattamento di Fine Servizio.

Dato che il TFS viene erogato a rate, se ne potrebbe invece avere bisogno tutto subito.

E allora Credipass propone Presto TFS Liquidazione, il finanziamento che ti dà subito fino al 95% della tua liquidazione.

L’erogazione è immediata e il tasso è fisso per tutta la durata del finanziamento. Non ci sono trattenute sulle pensione perché il rimborso avviene direttamente dalle rate del TFS.

Presto Staging

Se hai dei progetti di Home Staging, Presto Staging è il finanziamento che ti permette di coprire tutte le spese relative al tuo progetto, come la progettazione, le piccole riparazioni, i trasporti, il noleggio o l’acquisto di mobili, ecc.

Cessione del quinto Credipass

Dal punto di vista delle cessioni del quinto, Credipass propone quattro diverse soluzioni finanziarie.

Cessione del quinto di pensione

Si tratta del classico prestito pensionati che può essere richiesto per durate da 2 a 10 anni.

Il rimborso avviene tramite trattenute dalla pensione netta e con rate a tasso ed importo fissi.

Cessione del quinto di stipendio

E’ il finanziamento con cessione del quinto per dipendenti privati e statali, a tasso di interesse fisso e rata sempre fissa.

Non c’è bisogno di un garante, le rate sono a tasso fisso e il costo dell’assicurazione vita e lavoro è incluso nella rata.

La durata può andare da 2 a 10 anni.

Quinto di Credipass

Quinto di Credipass è il finanziamento riservato a dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione, che grazie a delle convenzioni stipulate con INPS, INPDAP e PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, permette di accedere a finanziamenti alle migliori condizioni di mercato!

Si parla dunque di prestiti INPS, ma anche di prestiti ex-INPDAP.

CQS Convenzione Carabinieri

E’ il prestito Credipass appositamente pensato per i Carabinieri, che grazie alla convenzione con l’Arma permette di ottenere dei tassi di interesse molto competitivi.

Per accedere a questi prestiti carabinieri non c’è bisogno di fornire un garante. La rata e il tasso sono fissi, la durata del finanziamento va da 2 a 10 anni.

Mutui Credipass

Oltre che normali prestiti personali, Credipass permette di ottenere anche dei mutui casa e non solo. In totale, sono 8 tipologie di mutuo.

Pass Mutuo

Il Pass Mutuo è un documento rilasciato da un istituto di credito in cui si attesta la tua capacità creditizia. Questo significa che anche se non hai ancora trovato l’immobile che fa per te, potrai cercarlo senza pensieri perché, dal momento in cui lo avrai trovato, potrai comunque richiedere il mutuo con maggior certezza di ottenerlo, proprio grazie a questo documento.

Mutuo Acquisto prima o seconda Casa

Si tratta del classico mutuo casa per acquistare la prima o la seconda casa. Fino al 100% del valore dell’immobile.

Mutuo Ristrutturazione Casa

E’ il mutuo pensato per finanziare gli interventi di ristrutturazione della tua casa, sia interni che esterni, oltre che ristrutturazioni parziali o totali di manutenzione ordinaria o straordinaria. Copre fino al 100% dei costi di ristrutturazione.

Mutuo Costruzione Casa

Si tratta del mutuo pensato per chi vuole costruire da zero una casa (invece che comprarla) e ha bisogno di denaro per farlo. Copre fino al 80% del valore dell’immobile una volta completato.

Mutuo Surroga

Se hai già un mutuo casa e vuoi spostarlo da una banca ad un’altra per avere delle condizioni migliori, con il Mutuo Surroga di Credipass potrai farlo. Condizioni più favorevoli, varie alternative tra cui scegliere, tassi inferiori e possibilità di allungare il piano di pagamenti, il tutto a costo zero.

Mutuo Liquidità

Si tratta di un mutuo che ti dà un valore liquido (sul conto corrente) per acquistare quello di cui hai bisogno. Per ottenerlo devi dare la garanzia di un immobile di proprietà, e il valore massimo che potrai ottenere è pari al 50% di quello di questo immobile in garanzia.

Mutuo Consolidamento Debiti

E’ il mutuo per consolidare più debiti in uno solo e avere una rata più bassa da pagare. Con questo mutuo potrai avere la liquidità necessaria per chiudere tutti i tuoi debiti. E’ una soluzione alternativa al classico prestito per consolidamento debiti che ti permette di abbassare la rata del prestito.

Mutuo Business Aste

E’ il mutuo pensato per permetterti di comprare una casa all’asta, ad un prezzo inferiore rispetto al suo valore di mercato. Puoi avere un finanziamento fino al 100% del prezzo a cui ti aggiudichi l’immobile (a condizione che questo valore non sia più alto del 80% del valore dell’immobile stesso accertato da un perito).

Prestiti per aziende ed imprese

Oltre che prestiti personali e mutui casa, Credipass consente di accedere a tutta una serie di finanziamenti aziendali interessanti, grazie a:

    • di 40 convenzioni attive;
  • prevalutazione del finanziamento;
  • tempi di erogazione da 3 a 35 giorni.

E’ possibile chiedere, tra gli altri, anche mutui chirografari e finanziamenti fintech.

Prestiti Credipass, opinioni e recensioni

In conclusione, possiamo dire che grazie al fatto che Credipass sia un mediatore creditizio, puoi avere accesso a tutta una serie di banche e finanziarie che sarebbe molto più lungo contattare singolarmente.

Il servizio svolto da Credipass è davvero completo da questo punto di vista.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Credipass Recensioni ed Opinioni su Prestiti e Mutui

In questa recensione dei prestiti di Banca Intesa Sanpaolo andiamo ad approfondire tutte le varie...
Continua a leggere
Leggi le recensioni di Prestito Arancio, il prestito personale di Banca ING che ti permette di...
Continua a leggere
In questa recensione parliamo dei prestiti Credem, vediamo che tipologie di prestiti ci sono e a...
Continua a leggere

Prestiti BBVA, Recensioni e Opinioni

Gino Topini

I prestiti BBVA sono delle soluzioni di credito immediato fino a 10.000 euro che puoi richiedere direttamente dall’app ufficiale e sempre disponibile.

Leggi la nostra recensione sul Prestito Immediato BBVA e scopri le opinioni su questo istituto di credito.

BBVA opinioni

Riepilogo dei voti
2,48
BBVA è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Opinioni.it
2.48, 68 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 14 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Prestito Immediato BBVA, recensione

Il prestito immediato di BBVA è un finanziamento che si può richiedere direttamente dall’app, è sempre disponibile e ti permette di avere fino a 10.000 con un click.

La richiesta può essere fatta solo dai correntisti BBVA direttamente dall’app ufficiale (la stessa con cui si controlla il saldo del conto corrente, ad esempio).

Proprio perché è solo per i clienti, dunque solo se già censito e conosciuto dalla banca, il Prestito Immediato BBVA è in tempo reale e può essere richiesto al 100% online.

Tra i vantaggi citati sul sito ufficiale di BBVA relativamente al suo finanziamento, vediamo:

  • 100% online
  • Senza commissioni
  • Senza costi di attivazione
  • Senza costi di cancellazione
  • Tasso di interesse trasparente

Condizioni del finanziamento

  • importi da 2.000€ a 10.000€
  • durate di rimborso da 12 a 48 mesi
  • TAN Fisso 7,50%
  • TAEG che cambia in base all’importo richiesto e alla durata di rimborso.

Per comodità riportiamo qui sotto un esempio di calcolo rata:

Prestito BBVA conviene?

Concludiamo dicendo che il prestito immediato di BBVA è una delle scelte interessanti se hai magari bisogno di soldi in maniera rapida e se vuoi fare richiesta direttamente online.

Ti ricordiamo di confrontare questo finanziamento anche con altri piccoli prestiti, in maniera da essere sicuro di trovare quello migliore per le tue necessità.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestiti BBVA, Recensioni e Opinioni

Fiditalia è una delle più famose società di cessione del quinto e prestiti personali in Italia,...
Continua a leggere
ConTe prestiti è il servizio di finanziamento di ConTe, il noto sito di assicurazione auto e...
Continua a leggere
Prestito Felice è una società finanziaria di intermediazione creditizia che ha diverse sedi in...
Continua a leggere

Prestito Santander

Recensione dei prestiti di Santander Banca, una delle banche straniere più sicure in Italia ed Europa.
Gino Topini

Santander banca è uno di quegli istituti di credito che ha deciso di adottare, per i suoi prestiti personali, una procedura 100% online, completamente affidabile e con firma digitale. In questo articolo andiamo a valutare in maniera indipendente i prestiti personali Santander: è una banca sicura? Sono prestiti convenienti?

Santander Consumer Bank Opinioni

Riepilogo dei voti
3,57
Santander Consumer Bank è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
4.30, 6.367 voti
Opinioni.it
2.83, 3 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 14 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Banca Santander è sicura?

Santander Consumer Bank è una delle migliori banche straniere in Italia, oltre che una delle banche di credito al consumo più grandi in Europa. La sede legale italiana si trova a Torino, in via Nizza, e oggi sono milioni i clienti che hanno usufruito di un servizio Santander, che sia un finanziamento (anche con cessione del quinto), una carta di credito o un conto di deposito.

Prestito Santander: conviene?

I tassi di interesse TAN e TAEG sono nella media del mercato, in alcuni casi anche più bassi di altre banche e società finanziarie, dunque i finanziamenti sono convenienti.

Sul calcolo rata dell’esempio di preventivo, in cui si ipotizza un prestito personale di 10.000 euro (l’importo massimo che si può ottenere è 30.000 €), rimborso con 72 rate mensili, il TAN fisso applicato è del 8,19%, il TAEG è del 8,86%. L’importo totale dovuto è di €12.690,72: zero spese di istruttoria e rate mensili da 176,26 euro l’una.

Dal punto di vista della sicurezza del finanziamento, Santander propone anche una copertura assicurativa facoltativa, il cui costo non è incluso nel TAEG, che copre la perdita del lavoro, la riduzione dell’orario lavorativo e la premorienza dell’assicurato, in maniera tale che il debito residuo venga saldato dall’assicurazione e non ricada sugli eredi.

Prestiti personali

La principale tipologia di prestiti Santander sono i prestiti personali online, che puoi richiedere completamente su internet per un importo massimo di 30.000 € .

Le finalità tra cui puoi scegliere sono diverse:

Cessione del quinto

Oltre che prestiti personali per tutti, questa banca di origine spagnola propone anche cessioni del quinto per dipendenti pubblici / statali, privati e prestiti per pensionati.

In tutti i casi il tasso di interesse applicato è fisso e anche in questo caso è più conveniente rispetto a diverse soluzioni cessioni di banche ed istituti di credito concorrenti.

La domanda può essere presentata da tutti i dipendenti del settore pubblico o statale, i dipendenti del settore privato assunto con contratto a tempo determinato o indeterminato, e i pensionati.

LEGGI ANCHE: prestiti con contratto a tempo determinato

La cessione del quinto, anche con Santander, può essere chiesta anche come prestiti per cattivi pagatori, cioè da chi ha avuto dei disguidi finanziari in passato ed è iscritto nel registro cattivi pagatori. I tassi rimangono convenienti e vantaggiosi come se non si avesse alcun problema.

Prestito con leasing per auto

Oltre che i classici prestiti personali, Santander propone anche il leasing auto, una soluzione spesso optata dai professionisti e dalle aziende in virtù dei vantaggi fiscali del leasing.

LEGGI ANCHE: https://calcolorataleasing.com/vantaggi-fiscali-leasing/

Come chiedere un prestito Santander?

Per richiedere un prestito personale online Santander devi:

  • andare sul sito ufficiale
  • scegliere la finalità del finanziamento;
  • scegliere l’importo (minimo 1.500 € – massimo 30.000 €)
  • inserire la tua data di nascita
  • avrai subito un preventivo con i tassi TAN e TAEG e l’importo del finanziamento.

Quanto tempo ci vuole per un prestito Santander?

Le tempistiche di ricezione del prestito Santander sono in genere veloci: la richiesta la fai in pochi minuti direttamente online. Una volta completata la richiesta (che puoi fare anche a più riprese se non hai tutti i documenti a portata di mano), riceverai una email con lo stato della richiesta. In genere entro 2 giorni riceverai una risposta e una proposta di prestito. Dal momento in cui la accetterai, di solito entro pochi giorni riceverai la somma richiesta sul tuo conto corrente.

Prestiti Santander, le conclusioni

Arrivando a concludere questa recensione sui prestiti personali Santander, troviamo che le soluzioni sono diverse e i tassi di interesse convenienti. Questo permette di sottoscrivere dei finanziamenti più economici e a minor costo.

Inoltre, la sicurezza di Santander Banca permette al cliente di stare sul sicuro, in quanto il gruppo bancario Santander è solido e la presenza in vari paesi europei diversifica il rischio legato all’economia di uno solo di essi.

In definitiva, un finanziamento da non sottovalutare, per chi ha bisogno di importi fino a 10.000 euro.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestito Santander

Dal sito ufficiale apprendiamo che non è più possibile richiedere un prestito Carrefour Banca....
Continua a leggere
Di seguito trovi i prestiti delle migliori banche svizzere. Alcuni di questi prestiti possono...
Continua a leggere
Il prestito PayPal di paga in 3 rate ti consente di dilazione il pagamento dei tuoi acquisti in...
Continua a leggere

MeglioBanca Prestiti Personali

Leggi la nostra recensione sui prestiti MeglioBanca e scopri i vari finanziamenti proposti da questo istituto di credito.
Gino Topini

Andiamo a scoprire in questa recensione i prestiti MeglioBanca, finanziamenti online che possono essere richiesti direttamente da casa e che vengono concessi entro breve tempo dall’approvazione della richiesta.

Opinioni Prestiti MeglioBanca

Riepilogo dei voti
2,70
MeglioBanca è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
2.70, 28 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 5 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

MeglioBanca è sicura?

MeglioBanca è il marchio con il quale opera, su internet, la Banca Popolare del Frusinate, un’istituto di credito che da oltre 30 anni lavora in Italia e una delle migliori banche italiane.

La Banca Popolare del Frusinate è partita dal territorio di Frosinone e zone limitrofe per espandersi poi online con MeglioBanca e proponendo dei finanziamenti che possono essere richiesti da tutti, anche chi vive lontano dal Lazio.

Prestiti online MeglioBanca, recensione

I prestiti online MeglioBanca possono essere richiesti da:

  • lavoratori dipendenti;
  • pensionati;
  • liberi professionisti ed autonomi

Inoltre, puoi fare richiesta sia se hai un conto aperto presso la Banca Popolare del Frusinate, ma non solo.

Quando sei sul sito ufficiale MeglioBanca, la procedura di richiesta è leggermente diversa se vuoi richiedere solo il finanziamento online senza conto corrente, oppure se vuoi avere sia il prestito ed aprire anche un conto corrente MeglioBanca.

L’istituto di credito prevede 4 diverse tipologie di finanziamenti, organizzati per importo della richiesta.

Prestito 2.000 €

  • TAN massimo 5%;
  • durata di rimborso 18 mesi.

Prestito 5.000 €

  • TAN massimo 5,44%;
  • durata di rimborso 24 o 36 mesi.

Prestito 10.000 €

  • TAN massimo 5,64%;
  • durata di rimborso 36, 48 o 60 mesi.

Prestito 15.000 €

  • TAN massimo 5,64%;
  • durata di rimborso 48, 60 o 72 mesi.

Prestito 20.000 €

  • TAN massimo 5,90%;
  • durata di rimborso 60 o 72 mesi.

Prestito 30.000 €

  • TAN massimo 6,27%;
  • durata di rimborso 60, 72, 84 o 96 mesi.

In tutti i casi si tratta di prestiti non finalizzati, quindi puoi spendere l’importo come meglio preferisci.

Prestiti MeglioBanca, i documenti necessari

  • busta paga, cedolino della pensione o CUD (il CUD per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti);
  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • un numero di telefono valido e la tua migliore email per le comunicazioni.

Leggi anche la pagina con l’elenco dei documenti per prestiti online e personali che solitamente le banche e le finanziarie richiedono per ottenere un prestito.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a MeglioBanca Prestiti Personali

Fiditalia è una delle più famose società di cessione del quinto e prestiti personali in Italia,...
Continua a leggere
Tra le varie tipologie di finanziamenti aziendali, quelli di AideXa Banca sono delle soluzioni che...
Continua a leggere
Una delle novità più interessanti per ciò che riguarda i prestiti Unicredit è il cosiddetto...
Continua a leggere

Migliori banche olandesi in Italia

Gino Topini

Tra le banche olandesi che operano in Italia ci sono ING Bank e Rabobank, due tra gli istituti di credito più solidi al mondo secondo i dati ufficiali.

Leggi il nostro approfondimento per scoprire quali sono le migliori banche olandesi in Italia dove poter chiedere un prestito personale, aprire un conto corrente o richiedere un servizio legato in ogni caso al denaro.

Migliori banche olandesi in Italia

Ad oggi non sono tante le banche olandesi che operano in Italia, e infatti ne possiamo segnalare solo due: ING Bank e Rabobank.

Tra le due, solo ING Bank offre prodotti al grande pubblico con il suo “Conto Arancio” e con il suo “Prestito Arancio”.

ING Bank

Sicuramente ING Bank è una delle banche olandesi più famose in Italia grazie a prodotti di punta come il Conto Arancio, un conto corrente che ti offre anche un vincolo di denaro fino al 4% per 12 mesi.

Per i clienti di Conto Arancio (ma non solo), ING Bank propone anche il prestito Arancio, un finanziamento fino a 50.000 € da poter rimborsare entro 96 mesi.

Per chi è cliente Conto Arancio, i tassi di interesse sono più vantaggiosi.

In tutti i casi, prestito Arancio ti permette di saltare la rata o di cambiare la rata, a seconda delle tue necessità.

Rabobank

Rabobank è una banca olandese che ha iniziato la sua attività in Italia nel 1989 con un Ufficio di Rappresentanza, seguito poi nel 1990 dall’apertura della finanziaria Rabofin Italia SpA.

Oggi Rabobank si focalizza sul settore agro-alimentare (F&A), con anche la succursale italiana che opera nel settore wholesale e dell’investment banking offrendo una serie di finanziamenti per aziende agricole come il corporate lending o tutta una serie di prodotti strutturati.

Conviene scegliere una banca olandese in Italia?

Come abbiamo visto, la lista non è grande, anzi.

Considerando però la solidità delle banche olandesi, scegliere di operare con una di questo paese può avere senso ma, come al solito, devi essere sicuro che i prodotti offerti siano quelli davvero più vantaggiosi per te.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Migliori banche olandesi in Italia

Nella lista delle banche straniere in Italia c'è anche Deutsche Bank: tedesca, propone una varia...
Continua a leggere
N26 Rate è il servizio di Banca N26 che ti permette di fare acquisti usando la carta N26 (sito...
Continua a leggere
Santander banca è uno di quegli istituti di credito che ha deciso di adottare, per i suoi prestiti...
Continua a leggere

Migliori banche e finanziarie francesi che fanno prestiti in Italia

Tra le migliori banche e finanziarie francesi per prestiti in Italia ci sono BNP Paribas, Cofidis, Societe Generale e Crédit Agricole.

  • prestiti personali
  • cessione del quinto
  • conto correnti e di deposito
Gino Topini

Tra le banche estere che operano nel nostro paese, ci sono anche diverse banche e finanziarie francesi che fanno prestiti in Italia.

Rivolgersi ad un istituto di credito transalpino, piuttosto che a uno italiano, non presenta nessuna criticità particolare: come al solito è importante confrontare i migliori prestiti personali per trovare quello ideale per le proprie necessità.

Migliori banche e finanziarie francesi che fanno prestiti in Italia

Nella lista della banche e delle finanziarie francesi che concedono finanziamenti agli italiani, possiamo vedere:

  • gruppo Societe Generale
  • BNP Paribas
  • Cofidis
  • Crédit Agricole

Gruppo Societe Generale

Il gruppo Societe Generale opera in Italia dal 1967 e oggi conta più di 2.000 dipendenti nel nostro paese. I servizi finanziari offerti in Italia sono concessi tramite le finanziarie ALD Automotive, Fiditalia, Societe Generale Equipment Finance e Societe Generale Insurance.

Per quello che riguarda i prestiti personali, nel gruppo Societe Generale c’è Fiditalia, società finanziaria che propone prestiti personali, credito al consumo, carte di credito e leasing.

BNP Paribas

BNP Paribas è una banca che ha sedi in tutto il mondo (più di 60 paesi) e conta oltre 180.000 dipendenti. Lavora nel settore dei prestiti personali e delle cessioni del quinto, ma anche nel risparmio, nell’investimento e nella protezione.

In Italia, il gruppo opera con BNL Banca, che concede delle cessioni del quinto per dipendenti e pensionati, oltre che prestiti personali, prestiti per studenti, prestiti green e finanziamenti auto, oltre che la famosa linea di credito C-Ready-To BNL.

Cofidis

Cofidis è una finanziaria francese che fa prestiti in Italia.

Oltre al prestito personale, concede anche la cessione del quinto ed è famosa per PagoDIL e per PagoCREDIT: PagoDIL è un sistema di pagamento in 3 rate, mentre PagoCREDIT è il sistema di finanziamento degli acquisti fino a 3.000 euro in 24 rate senza costi.

Crédit Agricole

Crédit Agricole è una banca francese che opera in Italia dal 1860 e caratterizzata da una forte presenza territoriale. Nel corso degli anni il gruppo si è ingrandito, andando ad includere Cariparma e FriulAdria nel 2007, oltre a Crédit Agricole Carispezia nel 2011. Tra il 2017 e il 2018, il gruppo Credit Agricole si è allargato ulteriormente con altre casse di risparmio locali.

Oggi offre tutta una serie di servizi a privati ed imprese, a partire da prestiti e mutui fino a conto correnti e carte prepagate e di credito.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Migliori banche e finanziarie francesi che fanno prestiti in Italia

Nella lista delle banche straniere in Italia c'è anche Deutsche Bank: tedesca, propone una varia...
Continua a leggere
Santander banca è uno di quegli istituti di credito che ha deciso di adottare, per i suoi prestiti...
Continua a leggere
Dal sito ufficiale apprendiamo che non è più possibile richiedere un prestito Carrefour Banca....
Continua a leggere

Finanziarie e Banche Estere che Fanno Prestiti in Italia

Tra le finanziarie estere che fanno prestiti on line in Italia ci sono Cofidis, N26 e ING Bank con Prestito Arancio.

  • più di 5 banche estere fanno prestiti in Italia
  • c'è anche il famoso Prestito Arancio
Gino Topini

In questo articolo vediamo quali sono i migliori prestiti banche estere che puoi richiedere in Italia in maniera perfettamente legale e trasparente.

Questo permette, a tutti coloro che hanno bisogno di un prestito, di avere un’offerta quanto mai ampia e variegata.

Le migliori banche straniere sono sicure ed affidabili e tutti possono chiedere un prestito on line, tuttavia non dimenticare l’importanza di chiedere più preventivi anche a banche e finanziarie italiane come Younited Credit (vedi sito ufficiale), una delle migliori banche di prestiti tra privati.

Conviene chiedere dei prestiti banche estere? E’ sicuro?

Diciamo che oggi non c’è praticamente differenza tra chiedere un prestito ad una banca italiana o ad una straniera.

Anche gli istituti di credito esteri, infatti, hanno una o più filiali italiane, al cui interno lavora personale italiano.

Inoltre, devono rispettare la legge italiana ed essere autorizzate ad operare in Italia, quindi sono banche sicure ed affidabili esattamente come quelle italiane.

Per facilitare la raccolta di richiesta dei contatti, tutte le banche straniere mettono a disposizione del cliente un modulo di richiesta preventivo on line, gratuito e senza impegno, che ogni persona può compilare per ottenere una quotazione di fattibilità.

Banche e Finanziarie estere che fanno prestiti in Italia

Ecco una lista 2024 delle migliori banche e finanziarie che fanno prestiti in Italia:

  • Barclays Bank
  • Deutsche Bank Italia
  • UBS
  • Santander
  • ING

Migliori Prestiti On Line con Banche Estere: quale scegliere?

Di seguito vediamo a quali banche straniere poter chiedere dei prestiti on line.

Cofidis

Cofidis è una banca francese che propone diverse soluzioni di prestiti in Italia.

Si va dal classico Prestito Personale, soluzione al 100% online fino a 30.000 € (da rimborsare in 84 mesi al massimo), fino alla cessione del quinto, per dipendenti e pensionati.

Oltre a questo, tra i prestiti Cofidis rientrano anche le varie soluzioni di prestiti finalizzati, con soluzioni pensate per aiutarti a pagare a rate quello di cui hai bisogno.

In questo caso, la finanziaria francese propone CreditLine, una linea di credito per acquistare su Amazon.it, PagoDil, PagoCredit e Power Credit, il prestito ricaricabile.

Per un confronto completo tra le migliori banche francesi, leggi anche il nostro testo sulle altre finanziarie e banche francesi che fanno prestiti in Italia come Crédit Agricole o BNP Paribas.

N26

Anche la banca tedesca N26 (sito ufficiale) è entrata nel settore dei prestiti e dei finanziamenti con N26 Rate, un servizio che ti permette di pagare a rate (da 3 a 6 mesi) gli acquisti che hai fatto nelle 4 settimane precedenti.

Come funziona? Fai degli acquisti online o presso negozi convenzionati e hai fino a 4 settimane dalla data dell’acquisto per decidere se dividere il costo in rate mensili o meno.

Se deciderai di farlo, N26 (sito ufficiale) ti riaccredita tutto l’importo speso e ti addebiterà le rate mensili, facendoti pagare un TAEG dal 7,99% al 13,99%.

Dall’app potrai gestire N26 Rate e potrai decidere anche di rimborsare in anticipo il debito residuo.

Barclays Bank

Barclays è una banca inglese che ha aperto diverse sedi in Italia (si trova a Milano, Roma e Napoli).

Ad oggi, con Barclays Banca si può fare domanda solo ed esclusivamente di mutui casa, in quanto tutta la divisione dei prestiti online e personali è stata ceduta ad IFIS Banca dopo la decisione della Brexit da parte del popolo e del governo inglese.

Per chi vive in Inghilterra, invece, Barclays rappresenta uno degli istituti di credito più solidi ed affidabili in assoluto, ne parliamo anche nel nostro approfondimento sui prestiti in Inghilterra.

Deutsche Bank Italia

Deutsche Bank Prestito Personale

TAEG
12.29%
Rata: 270.00€
Durata Esempio: 48 mesi (da 18 mesi a 72 mesi)
Importi: Da 2.500 € a 15.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 6 maggio 2024

Filiale italiana della più famosa banca tedesca, la Deutsche Bank propone 3 categorie di prodotti:

  • Personal Banking, dunque prestiti, mutui e carte;
  • Private Banking, ovvero consulenze;
  • Business Banking, cioè conti e prodotti destinati ad aziende e professionisti.

La scelta in termini di prestiti Deutsche Bank è decisamente ampia e include:

  • prestiti personali fino a 30.000 €;
  • cessioni del quinto dello stipendio e della pensione;
  • prestiti finalizzati ad auto, moto, arredi e spese dentistiche;
  • prestiti per consolidamento debiti (leggi cos’è il prestito per consolidamento debiti)

UBS

Banca Svizzera che opera in Italia proponendo finanziamenti pensati principalmente per le Piccole e Medie Imprese (PMI).

I privati possono rivolgersi a questa banca svizzera per ottenere una carta, un conto corrente oppure un mutuo.

A disposizione di tutti anche delle interessanti opportunità di investimento del denaro, con una consulenza su misura.

Diciamo che UBS non è la soluzione ideale per chi cerca semplicemente un prestito da una banca straniera, mentre per altre esigenze offre prodotti molto competitivi.

Santander Banca

Santander Consumer Bank Prestito personale

TAEG
10.04%
Rata: 192.60€
Durata Esempio: 66 mesi (da 18 mesi a 84 mesi)
Importi: Da 1.500 € a 30.000 €
100% Digitale

100% online

Dati sito ufficiale aggiornati il 7 ottobre 2023

Banca di origine spagnola molto famosa in Italia, con i prestiti Santander Banca puoi richiedere fino a 30.000 € per ogni esigenza:

  • veicoli
  • casa
  • tecnologia

Dal sito ufficiale è possibile fare richiesta di preventivo senza impegno scegliendo l’importo, la finalità ed indicando i propri dettagli personali.

Si verrà contattati direttamente da un esperto consulente Santander, di madrelingua italiana, che provvederà a fornire tutto l’aiuto necessario.

ING Direct

ING Prestito Arancio

TAEG
10.30%
Rata: 149.06€
Durata Esempio: 96 mesi (da 12 mesi a 96 mesi)
Importi: Da 3.000 € a 50.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 11 dicembre 2023

Tra le banche olandesi in Italia è diventata famosa grazie al marchio “Arancio”, ING Direct propone il prestito Arancio, da 3.000 € fino a 50.000 € con TAN 8,99% e TAEG 9,75% (che scende 9,25% per chi addebita le rate su Conto Corrente Arancio).

Interessante anche la possibilità di saltare le rate senza costi aggiuntivi, e di sottoscrivere un’assicurazione a protezione dagli imprevisti.

Dunque, numerose opportunità di finanziamento dalle più famose banche straniere che lavorano in Italia.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Finanziarie e Banche Estere che Fanno Prestiti in Italia

Nella lista delle banche straniere in Italia c'è anche Deutsche Bank: tedesca, propone una varia...
Continua a leggere
Il prestito PayPal di paga in 3 rate ti consente di dilazione il pagamento dei tuoi acquisti in...
Continua a leggere
Di seguito trovi i prestiti delle migliori banche svizzere. Alcuni di questi prestiti possono...
Continua a leggere

Prestito Arancio: Recensioni e Opinioni

Gino Topini

Leggi le recensioni di Prestito Arancio, il prestito personale di Banca ING che ti permette di avere fino a 50.000 euro da rimborsare entro 96 mesi.

Opinioni Prestito Arancio

Riepilogo dei voti
2,69
ING è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
2.90, 4 voti
Opinioni.it
2.48, 68 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 11 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Prestito Arancio: recensione 2024

Le 3 principali caratteristiche del prestito Arancio che vengono sponsorizzate sul sito ufficiale sono:

  • veloce, perché puoi richiederlo al 100% online ed in 5 minuti;
  • su misura per te, nel senso che puoi personalizzare l’importo richiesto e la durata;
  • prestito flessibile, perché puoi saltare una rata o cambiare l’importo mensile che paghi (entro certi limiti)

Caratteristiche

Ecco le principali caratteristiche del prestito personale Arancio:

  • importo da 3.000 a 50.000 euro;
  • durata da 12 a 96 mesi;
  • richiesta 100% online dal sito ufficiale
  • se sei già cliente Arancio con un conto corrente, puoi avere delle offerte speciali riservate;
  • possibilità di saltare la rata o di cambiare la rata (è un prestito flessibile)

Non ci sono inoltre costi di nessun genere, a parte delle commissioni di istruttoria pari al 1% dell’importo erogato, con minimo 35€ e massimo 300€ .

Il bollo statale è a carico del cliente.

ING Italia è sicura?

ING Italia fa parte di ING Bank, gruppo francese che opera in tutta Europa con migliaia di filiali. Solo nel nostro paese, ING Bank conta oltre 1.200.000 clienti e 23 punti fisici.

I valori di CET1 sono del 14,7%, mentre il rating Fitch è A+, due valori che fanno di questa banca francese una delle più solide in Italia.

Prestito Arancio: come richiederlo

Per richiedere il prestito Arancio devi:

  • andare sul sito ufficiale;
  • fare un preventivo online;
  • caricare tutti i documenti richiesti (se hai un conto corrente Arancio sei già un cliente conosciuto, quindi questo passaggio si salta);
  • fare un bonifico simbolico di 1€ dal tuo conto corrente verso ING Banca (è per questioni di sicurezza, il bonifico ti verrà restituito non appena completata la verifica di identità e indipendentemente dall’esito della richiesta di prestito. Questo passaggio non si fa se sei già cliente ING);
  • se la richiesta di prestito ti viene accettata, dovrai firmare il contratto digitale direttamente dal computer o dallo smartphone;
  • l’importo richiesto ti verrà accreditato sul tuo conto corrente.

Prestito Arancio Immediato per chi è già cliente “Conto Arancio”

In quanto tempo puoi avere un prestito Arancio? Se sei già cliente ING e hai un conto Arancio, la richiesta di prestito Arancio è immediata:

  • fai tutto dalla tua area riservata;
  • in 5 minuti hai l’esito dalla richiesta;
  • se la domanda di prestito viene accettata, riceverai immediatamente l’accredito sul tuo conto corrente Arancio.

Prestito Arancio accettato

Nel caso in cui la tua domanda di prestito Arancio venga valutata positivamente e il prestito accettato, ecco quello che accade:

  • se non sei cliente ING, riceverai l’accredito del prestito sul tuo conto corrente entro alcuni giorni;
  • se sei cliente ING con Conto Arancio, riceverai immediatamente l’accredito del prestito sul conto Arancio.

Prestito Arancio Estinzione Anticipata

L’estinzione anticipata di prestito Arancio può essere chiesta in qualunque momento dalla tua area riservata.

Fai il login e scegli Prestito > Rimborso parziale o totale.

L’estinzione anticipata di prestito Arancio è sempre a costo zero.

Prestito Arancio, l’assicurazione

Se vuoi proteggere il tuo prestito e metterei al riparo dagli imprevisti, puoi decidere di sottoscrivere anche l’assicurazione Proteggi Prestito Arancio.

Paghi un premio mensile, di importo fisso, per essere coperto in caso di:

  • stato di disoccupazione o perdita del lavoro;
  • inabilità temporanea al lavoro a causa di infortunio o malattia;
  • malattia grave;
  • invalidità permanente;
  • decesso (in questo caso l’assicurazione estingue il prestito, che non ricadrà sulla tua famiglia)

Prestito Arancio rifiutato: perché? Cosa succede?

Purtroppo avere un prestito rifiutato capita, e questo può accadere anche con prestito Arancio. Perché? Cosa succede adesso?

La prima cosa che devi sapere, è che se ti viene rifiutato un prestito personale (questo vale in generale), potresti provare a chiedere il motivo alla banca, ma non è detto che lo dicano.

Dovresti valutare tu in prima persona quali sono i potenziali motivi (se hai avuto problemi economici in passato, o hai una situazione lavorativa non ben definita, ad esempio), tenendo presente che potrebbe anche dipendere dalla banca.

In questo caso, l’unica alternativa è provare a rifare la richiesta, ma devi far passare almeno 30 giorni di tempo dal primo rifiuto, altrimenti verrai rifiutato ancora perché il primo rifiutato viene iscritto nel registro dei prestiti CRIF (che tutte le banche e le finanziarie guardano prima di concedere un finanziamento).

Per cui, per evitare che il tuo prestito Arancio ti venga rifiutato, a monte assicurati di avere una situazione economica e finanziaria “pulita”, poi puoi provare a fare domanda di finanziamento.

Prestito Arancio conviene?

ING Banca è una delle finanziarie estere che fanno prestiti in Italia ed è autorizzata ad operare in Italia con la banca ING Bank Italia, per cui chiedere un prestito personale con questa banca è sicuro ed affidabile.

Come al solito, ti suggeriamo prima di capire se le condizioni del prestito Arancio possono fare al caso tuo e puoi guardare ad esempio il nostro testo delle migliori banche olandesi in Italia, per trovare un confronto degli istituti di credito transalpini che possa magari aiutarti a fare una valutazione su dove poter richiedere un prestito personale.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestito Arancio: Recensioni e Opinioni

Sei alla ricerca di recensioni sui prestiti Cofidis per scoprire in che maniera le soluzioni di...
Continua a leggere
Quando si ha bisogno di liquidità che al momento non si possiede, tra le soluzioni che possono...
Continua a leggere
Tra le banche che ti danno prestiti più facilmente troviamo [ads], Unicredit Banca, BNL, Intesa...
Continua a leggere

Prestiti Banca Etica, Recensioni ed Opinioni

Gino Topini

In questa recensione dei prestiti di Banca Etica andiamo a vedere tutti i finanziamenti personali ed i mutui casa che questa banca propone, con un’indicazione delle principali caratteristiche e alla fine condivideremo le opinioni Banca Etica di Mondo Prestiti.

Opinioni Prestiti Banca Etica

Riepilogo dei voti
3,85
Banca Etica è alla posizione numero 4 nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
4.20, 218 voti
Opinioni.it
3.50, 2 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 6 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Banca Etica, prestiti personali e mutui casa 2024

Entriamo nel dettaglio della nostra recensione aggiornata al 2024 e andiamo alla scoperta dei prestiti e dei mutui di Banca Etica.

Banca Etica è sicura?

Banca Etica è stata fondata nel 1999 come società cooperativa per azioni, si tratta della prima banca italiana ad essere ispirata dai principi della finanza etica.

Operante in Italia e Spagna, l’istituto di credito utilizza i risparmi dei suoi clienti per finanziare progetti dedicati al bene comune. Come una delle migliori banche italiane, Banca Etica si distingue per la sua gestione democratica grazie alla partecipazione attiva dei soci.

La struttura della banca è divisa in 5 aree territoriali e ha una struttura operativa, con tanti di Filiali e Consulenti di Finanza Etica.

Prestiti Personali Banca Etica

Il Prestito Personale di Banca Etica offre una soluzione finanziaria flessibile per chi ha bisogno di affrontare spese urgenti o impreviste.

L’importo finanziabile varia da 30.000 € a 75.000 €, e la durata dei prestiti personali va da 19 mesi fino a 15 anni. Il finanziamento può essere a tasso fisso o variabile.

Questo prestito ha delle condizioni scontate per i soci della Banca.

Per richiederlo è possibile fissare un appuntamento in banca e ricevere una consulenza completa da parte di uno degli esperti di Banca Etica, che fornirà indicazioni chiare sui tempi, modalità e anche sui costi del finanziamento.

Ulteriori dettagli sono disponibili nei documenti informativi forniti dalla Banca.

Mutui Casa Banca Etica

Il Mutuo Casa di Banca Etica è pensato per chi intende costruire, ristrutturare o acquistare la prima casa, anche in cohousing.

L’importo massimo finanziabile è di 500.000 €, e la durata massima è di 30 anni. Il mutuo casa di Banca Etica può essere a tasso fisso o variabile e offre condizioni scontate per i soci della banca (esattamente come accade per i presiti personali).

Viene proposta anche l’erogazione del mutuo a stato avanzamento lavori, ideale come mutuo per la ristrutturazione di casa.

Il mutuo può coprire fino all’80% del costo, o fino al 100% fornendo delle garanzie aggiuntive.

Banca Etica si impegna come sempre per la massima trasparenza, non applicando commissioni di incasso rata, spese annuali di gestione pratica, o costi per l’estinzione o decurtazione anticipata del mutuo.

Tra le tipologie di mutui proposte, vediamo:

  • Mutuo fondiario prima casa soci
  • Mutuo fondiario prima casa
  • Mutuo ipotecario prima casa soci
  • Mutuo ipotecario prima casa
  • Mutuo fondiario CONSAP fondo di garanzia prima casa soci
  • Mutuo fondiario CONSAP fondo di garanzia prima casa

Per richiederlo, è possibile fissare un appuntamento in banca per ottenere una consulenza professionale. Altri dettagli sono disponibili nei documenti informativi forniti dalla Banca.

Recensione Banca Etica, altri servizi proposti

Tra gli altri servizi proposti da Banca Etica, possiamo vedere:

  • l’apertura di un conto corrente;
  • il prelievo di contante allo sportello

Apertura di un conto corrente Banca Etica

Banca Etica offre una serie di conti correnti in grado di far fronte ad ogni esigenza. Tra i più richiesti vediamo:

  1. Conto Base: il conto di pagamento più semplice, con operatività limitata e a costo contenuto.
  2. Conto in Rete Soci: il conto pensato solo per i soci di Banca Etica, con condizioni vantaggiose e la possibilità di richiederlo online;
  3. Conto in Rete Under 35: un conto a condizioni più vantaggiose per i giovani sotto i 35 anni.
  4. Conto Completo Plus: si tratta del conto corrente per privati e per famiglie, con un’operatività bancaria completa (si attiva in filiale).
  5. Conto Estero: per i clienti non residenti in Italia e che hanno bisogno di una operatività legata alla gestione degli incassi e ai pagamenti in area euro.

Prelievo di contante allo sportello Banca Etica

Gli sportelli automatici di banca Etica offrono un accesso 24/7 per svolgere tutta una serie di operazioni in autonomia e in sicurezza.

E’ possibile prelevare fino a 750€ al giorno e fino a 3.000€ al mese, versare contanti o assegni con la tua carta di versamento, fare bonifici in Italia per importi fino a 4.999€, pagare bollettini postali e premarcati, ricaricare il cellulare, pagare il bollo auto, visualizzare e stampare i movimenti di conto corrente, controllare i movimenti effettuati con la tua carta di debito o cambiare il codice segreto della carta.

Banca Etica Opinioni 2024

In conclusione possiamo dire che i prestiti ed i mutui di Banca Etica sono interessanti soprattutto per i soci. La durata maggiore del consueto in termini di rimborso del finanziamento è una delle caratteristiche che diversificano questi prestiti personali da quelli di altre banche ed istituto di credito.

Sulla base delle recensioni che leggiamo su Trustpilot, invece, sembra che Banca Etica abbiano ricevuto un punteggio complessivo di 2,3 su 5, con molte opinioni negative riguardanti soprattutto l’assistenza clienti, soprattutto per quello che riguarda il servizio di assistenza. La comunicazione sembra essere un problema ricorrente di questa banca.

In sintesi, le opinioni suggeriscono che Banca Etica potrebbe dover migliorare il suo servizio clienti e la comunicazione per rispondere alle esigenze dei suoi clienti in modo più efficace e tempestivo.

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestiti Banca Etica, Recensioni ed Opinioni

In questa recensione andiamo a vedere i prestiti Credipass, che tipologie vengono concessi e quali...
Continua a leggere
Qui trovi i prestiti del Banco di Sardegna, un istituto di credito che fa parte del gruppo BPER,...
Continua a leggere
Leggi le recensioni di Prestito Arancio, il prestito personale di Banca ING che ti permette di...
Continua a leggere

Prestiti Credem Opinioni e Recensioni

Recensione sui prestiti Credem: conviene? Scopri le opinioni di utenti e forum.
Gino Topini

In questa recensione parliamo dei prestiti Credem, vediamo che tipologie di prestiti ci sono e a chi sono dedicati. Inoltre, potrai scoprire le opinioni di forum ed utenti.

Opinioni Prestiti Credem

Riepilogo dei voti
3,30
Credem è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
2.30, 429 voti
Opinioni.it
4.30, 5 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 6 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Prestiti Credem, Recensione 2024

Credem propone diverse tipologie di finanziamenti, secondo le informazioni aggiornate direttamente dal sito ufficiale.

Prestito Personale Avvera

Avvera è il prestito personale base di Credem, quello più generale per soddisfare gran parte delle proprie necessità economiche e per acquistare tutto quello di cui si ha bisogno.

  • Importo minimo: 3.000€
  • Importo massimo: 75.000€
  • Durata da 24 a 120 mesi
  • Tasso di interesse TAN fisso max 12,60%
  • TAEG del 14,033% calcolato su un esempio di finanziamento di 15.000€ per 60 mesi (ripreso dal sito ufficiale alla data della richiesta)

Prestito Link

Credem Prestito Link

TAEG
9.05%
Rata: 124.79€
Durata Esempio: 58 mesi (massimo 84 mesi)
Importi: Da 2.000 € a 15.000 €
100% Digitale

100% online

Dati sito ufficiale aggiornati il 17 marzo 2024

Un prestito veloce e 100% digitale.

  • Importo minimo: 2.000€
  • Importo massimo: 10.000€
  • Durata fino a 84 mesi

Prestito Personale Avvera Maxi

Il prestito personale Avvera Maxi è invece il finanziamento di più grandi importi (fino a 75.000€):

  • Importo minimo: 31.000€
  • Importo massimo: 75.000€
  • Durata da 24 a 120 mesi (+ max 5 mesi di preammortamento)
  • Tasso di interesse TAN fisso max 12,60%
  • TAEG del 13,832% calcolato su un esempio di finanziamento di 50.000€ per 84 mesi (ripreso dal sito ufficiale alla data della richiesta)

Prestito online Prestincarta con Carta Ego

Prestincarta è il piccolo finanziamento Credem che ti permette di avere una linea di credito sul tuo conto corrente. Si tratta di un prestito ricaricabile.

  • importo minimo 250€
  • importo massimo 5.000€ (in base alle tue esigenze e alla tua carta Ego)

Puoi decidere di usare queste somme di denaro per ogni spesa, anche quelle quotidiane, e rimborsarle tutte in una volta oppure pagando delle rate mensili da 12 a 48 mesi.

Mano a mano che pagherai le rate, l’importo del tuo credito si ricaricherà.

Esempio di TAN e TAEG ripresi direttamente dal sito ufficiale alla data di fact checking di questo prestito:

  • credito di 1.500,00 euro usato in una soluzione;
  • TAN 11,25%;
  • TAEG 11,85%

Cessione del quinto

La cessione del quinto di Credem Banca si può chiedere per tutti i dipendenti e pensionati che lavorano in Italia e sono qui residenti.

Possono farne domanda i dipendenti con contratto a tempo indeterminato (se sei un dipendente a tempo determinato, leggi la nostra guida ai prestiti tempo determinato) ed i pensionati sia del settore privato che pubblico.

E’ obbligatoria la sottoscrizione dall’assicurazione, il cui costo è però a carico della Banca.

La domanda può essere fatta presentando una copia del documento di identità e del codice fiscale, oltre alla busta paga o al cedolino della pensione.

Altri prestiti Credem

Oltre a tutti i finanziamenti elencati qui sopra, Credem propone anche dei mutui casa a tasso fisso e variabile per acquistare prima o seconda casa, oltre che soluzioni di surroga mutuo.

Leggi le opinioni sui mutui Credem.

Prestiti Credem, opinioni 2024

Andando su internet a leggere le opinioni sui prestiti Credem, sembra che le opinioni non sono molto positive. Come si legge sul sito indipendente Trustpilot, infatti, la votazione media dei clienti Credem è di 2,8 su 5 , per un totale di oltre 300 recensioni e giudizi.

C’è da dire che non tutte le recensioni si riferiscono esplicitamente ai prestiti, quindi è sempre bene fare tutte le valutazioni del caso.

Alternative a questa banca, per chiedere dei prestiti personali, può essere Younited Credit (vedi sito ufficiale).

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestiti Credem Opinioni e Recensioni

Sigla Credit è una società finanziaria specializzata nell'offrire prestiti con cessione del...
Continua a leggere
Quando si necessita di un prestito con cessione del quinto per realizzare un progetto, le...
Continua a leggere
Leggi questa recensione dei prestiti Findomestic per capire se le soluzioni finanziarie di...
Continua a leggere

Figenpa Recensioni ed Opinioni

Guida completa ai prestiti di Figenpa, società finanziaria convenzionata INPS.
Gino Topini

Se sei alla ricerca di una recensione sui prestiti Figenpa, in questo articolo ti forniamo tutte le indicazioni di cui hai bisogno, ovviamente oggettive in base alle indicazioni riportate dal sito ufficiale, con opinioni di utenti e forum su questa società finanziaria.

Opinioni Prestiti Figenpa

Riepilogo dei voti
3,25
Figenpa è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
2.20, 39 voti
Opinioni.it
4.30, 5 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 6 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Figenpa Opinioni, recensioni

Partiamo con il dire che Figenpa è una società finanziaria affidabile, iscritta all’albo unico ex art. 106 TUB n. 159 . E’ una società finanziaria convenzionata INPS, a cui quindi ci si può rivolgere per chiedere una cessione del quinto per pensionati.

Prestiti e Finanziamenti Figenpa

Sono varie le tipologie di prestiti e finanziamenti che Figenpa propone ai suoi clienti:

  • cessione del quinto
  • prestiti personali
  • finanziamenti finalizzati

Prestiti per dipendenti

TAEG
6.37%
Rata: 249.00€
Durata Esempio: 120 mesi (da 12 mesi a 120 mesi)
Importi: Da 5.000 € a 50.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 1 aprile 2024
TAEG
9.13%
Rata: 237.00€
Durata Esempio: 120 mesi (da 12 mesi a 120 mesi)
Importi: Da 5.000 € a 50.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 1 aprile 2024

I prestiti per dipendenti di Figenpa sono concessi con cessione del quinto e sono prestiti per dipendenti pubblici e statali, oltre che prestiti a dipendenti privati.

Figenpa propone fino a 75.000 € a tasso fisso per tutta la durata del finanziamento, da rimborsare entro 24-120 mesi.

La rata mensile è pari al 20% dello stipendio o della pensione, al massimo, e la richiesta si può fare online direttamente dal sito ufficiale. La prima rata si paga dopo 30 giorni.

I documenti necessari sono la busta paga per i dipendenti, oppure il cedolino della pensione.

Adatto a Dipendenti pubblici, privati e pensionati
Importo massimo 75.000 €
Tasso Fisso
Rimborso Da 24 a 120 mesi

Prestiti personali per lavoratori autonomi

I prestiti personali di Figenpa sono pensati per i lavoratori dipendenti, per i pensionati ed anche per gli autonomi.

Possono farne domanda tutti i residenti in Italia, sia italiani che stranieri, che hanno da 18 a 75 anni di età.

La somma massima che si può ottenere è 50.000 euro, mentre la durata di rimborso da 84 mesi.

Anche in questo caso il tasso è fisso per tutta la durata del finanziamento.

Età 18-75 anni
Adatto a Lavoratori autonomi
Importo massimo 50.000 €
Tasso Fisso
Rimborso 84 mesi

Finanziamenti

Figenpa Finanziamento camper

TAEG
9.13%
(da 24 mesi a 84 mesi)
Importi: Da 5.000 € a 80.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 29 dicembre 2023

I finanziamenti finalizzati di Figenpa sono pensati per permettere di finanziare un acquisto importante e possono essere chiesti da giovani, lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati.

Si possono chiedere fino a 75.000 € a tasso fisso per tutta la durata del finanziamento.

Cosa si può acquistare?

Adatto a Dipendenti, pensionati, autonomi
Importo massimo 75.000 €
Tasso Fisso
Rimborso Da 12 a 120 mesi

Anticipo TFS e TFR

Figenpa permette a tutti i lavoratori dipendenti di chiedere un anticipo sul TFS (per i dipendenti pubblici) o sul TFR (per i dipendenti privati).

Caratteristiche dell’anticipo TFS/TFR di Figenpa:

  • Importo massimo 100% del tuo trattamento
  • TAN massimo del 8%;
  • Zero spese di istruttoria;
  • Accredito su conto corrente

Possono farne richiesta tutti coloro che hanno maturato il diritto al TFR o al TFS in Italia, e l’unica condizione per richiederlo è presentare il certificato TFS/TFR ad uso cessione.

La domanda si può fare direttamente sul sito ufficiale Figenpa, oppure andando in una delle sedi locali di questa finanziaria.

Prestiti per imprese

Figenpa CQS Pensionato Inps

TAEG
8.63%
Rata: 252.00€
Durata Esempio: 120 mesi (da 12 mesi a 120 mesi)
Importi: Da 5.000 € a 50.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 1 aprile 2024

I prestiti per imprese di Figenpa possono essere richiesti da piccole e medie imprese, oltre che da società di capitali, imprese agricole e da professionisti iscritti all’albo.

Il preventivo può essere richiesto direttamente in filiale e la somma massima che si può avere è di 2.000.000 di euro, che può essere usata (tra le altre) per:

  • corsi di formazione;
  • acquisto di beni materiali;
  • acquisto di materie prime;
  • pagamento delle retribuzioni;
  • piani di efficientamento energetico;
  • esigenze varie di liquidità

Figenpa sedi in Italia

Figenpa è una società finanziaria che ha tutta una serie di sedi locali in tutta Italia, da nord a sud:

  • Milano;
  • Novara;
  • Torino;
  • Firenze;
  • Roma (2 sedi);
  • Cagliari;
  • Catania

tra le altre. La lista completa la trovi sul sito ufficiale di Figenpa.

Figenpa Prestiti: le opinioni di Mondo Prestiti

I prestiti di Figenpa sono in grado di soddisfare la maggior parte delle necessità, da quelle di un lavoratore dipendente fino a quelle di un pensionato, o di un autonomo.

Le opinioni e le impressioni sono pertanto positive.

Ovviamente il consiglio è sempre quello di chiedere più preventivi, così da confrontarli e trovare il più conveniente. Altra società finanziarie cui fare domanda per il confronto preventivo può essere Younited Credit (vedi sito ufficiale) (solo dipendenti e pensionati).

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Figenpa Recensioni ed Opinioni

Leggi la nostra recensione aggiornata al [anno_corrente] per scoprire le opinioni sui prestiti...
Continua a leggere
Leggi la nostra recensione sui prestiti BNL, una delle migliori banche italiane, e scopri le...
Continua a leggere
I prestiti Banca Sella sono una soluzione che viene proposta da chi ha necessità di denaro e...
Continua a leggere

Prestiti Finitalia

Finitalia è una società finanziaria del gruppo UnipolSai, propone prestiti personali riservati a aziende convenzionate, assicurati Unipol e correntisti Unipol Banca. Leggi la recensione e scopri le opinioni aggiornate.
Gino Topini

Finitalia è una società finanziaria che propone prestiti personali e cessioni del quinto per chi necessita di denaro in maniera semplice e veloce.

Opinioni Prestiti Finitalia

Riepilogo dei voti
3,63
Finitalia è alla posizione numero nella media dei voti.
Suddivisione dei voti *
Trustpilot
4.80, 169 voti
Opinioni.it
2.45, 17 voti
?
* Trasparenza: i voti sono stati ripresi dai principali siti web di confronto in data 5 dicembre 2023 e ne è stata fatta una media matematica. In questo modo non devi confrontare tutti i siti ma hai qui già il riepilogo.

Facendo parte del gruppo Unipolsai, questa società finanziaria riserva i suoi prestiti personali solo ed esclusivamente a determinate categorie di persone:

  • dipendenti di aziende convenzionate;
  • assicurati Unipolsai;
  • correntisti Unipol Banca

Se non rientri in una di queste categorie, e cerchi una società finanziaria presso cui chiedere un preventivo di finanziamento personale, allora puoi provare a chiedere un preventivo con Younited Credit (vedi sito ufficiale).

Prestiti personali Finitalia 2024

Per i dipendenti: Cash Capital

Finitalia Cash Capital

TAEG
Fisso

Importi: Da 2.000 € a 30.000 €
Dati sito ufficiale aggiornati il 11 marzo 2024

Cash Capital è il prestito personale che può essere richiesto dai dipendenti di aziende convenzionate con Finitalia.

L’importo che si può richiedere va da 2.000 a 30.000 euro, e per poter fare domanda occorre:

  • essere residente in Italia;
  • avere un’età compresa tra 18 e 70 anni;
  • avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato (se hai un contratto a termine, leggi più informazioni sui prestiti a tempo determinato).

Per la richiesta bisognerà presentare i seguenti documenti prestiti personali:

  • Busta paga;
  • Documento di identità;
  • Attestato delle prestazioni del Fondo Pensione, nel caso di previdenza complementare;
  • Importo del TFR maturato fino a quel momento (non obbligatorio)

Non è una cessione del quinto, infatti tra i punti di forza che Finitalia segnala c’è proprio la mancanza dei costi assicurativi che sono invece obbligatori in una cessione V.

Inoltre, non ci sono costi di apertura pratica, né costi fissi, né commissioni per incasso rata.

A migliorare ancora le condizioni economiche del finanziamento, non bisogna pagare né il bollo, né i costi per l’invio del rendiconto annuale obbligatorio per legge.

Altri vantaggi:

  • copertura assicurativa gratuita;
  • pagamento della rata con trattenuta dalla busta paga, senza commissioni;
  • ampia scelta di rateazioni;

Consolidamento Cash Capital

Questo prestito altro non è che una versione di consolidamento debiti del Cash Capital che abbiamo visto sopra.

E’ riservato a chi ha già un finanziamento in corso e necessita di altro denaro per fare altre spese importanti.

Per gli assicurati UnipolSai: Monetary

Monetary è il prestito personale per chi è assicurato con UnipolSai.

Si tratta di un finanziamento che ha le stesse caratteristiche e convenienze del Capital Cash, con alcune differenze:

  • si può ottenere fino a 60.000 euro;
  • possono farne domanda anche i dipendenti a tempo determinato, a condizione che la durata del prestito sia inferiore a quella residua del contratto di lavoro.

Anche in questo caso è presente una versione per il consolidamento, che è stata chiamata “Consolidamento Monetary”.

Per i correntisti Unipol Banca: Monetary

Anche il prestito per correntisti si chiama Monetary, e presenta gli stessi vantaggi degli altri due finanziamenti personali per quello che riguarda costi zero.

Alcune caratteristiche di questo prestito sono:

  • l’importo va da 2.000 a 30.000 euro, ma se si presentano delle adeguate garanzie si può arrivare fino a 60.000 euro;
  • possono farne domanda anche i dipendenti a tempo determinato, a condizione che la durata del prestito sia inferiore a quella residua del contratto di lavoro;
  • è possibile farne richiesta sia se si è vecchio correntista, che nuovo;
  • la rata viene addebitata direttamente sul conto corrente.

Ovviamente, anche questa versione di “Monetary” per i correntisti può essere richiesta per consolidamento debiti.

Prestito Finitalia, conviene nel 2024?

Per chi può ottenere un prestito Finitalia (lo ricordiamo, dipendenti di aziende convenzionate, assicurati UnipolSai e correntisti Unipol Banca), indubbiamente si tratta di un finanziamento che vale la pena prendere in considerazione.

Sicuramente, come al solito, vi invitiamo a fare un confronto di preventivi con altri prestiti e finanziamenti personali come Younited Credit (vedi sito ufficiale).

Finitalia contatti e numero verde

Per qualunque informazione, si può contattare Finitalia:

telefono: 02.51887.829

email: [email protected]

  • Membro dal 2015
  • 0 articoli Scritti

Su Gino Topini

Laureato in economia presso l'Università degli Studi del Molise, dal 2015 lavoro in Mondo Prestiti come redattore e specialista in prestiti e mutui. Appassionato di economia e finanza personale, ma anche di viaggi e libri.

Canali Social

LinkedIn TwitterX

Gli ultimi contenuti di Gino Topini

Prestiti BPER Opinioni e Tempi Online
6 Maggio 2024

Volksbank Recensioni e Opinioni Prestito, Finanziamenti e Mutuo
6 Maggio 2024

Prestito Rifiutato Cofidis: Cosa Sapere e Come Agire
12 Marzo 2024

Fiditalia Recensioni e Opinioni
1 Marzo 2024

Tempi di Erogazione del Bonifico Cessione del Quinto
5 Febbraio 2024

Articoli Correlati a Prestiti Finitalia

Qui trovi i prestiti del Banco di Sardegna, un istituto di credito che fa parte del gruppo BPER,...
Continua a leggere
Il marchio Prestitalia fa parte del gruppo UBI Banca e rappresenta una società finanziaria, con...
Continua a leggere
Leggi la nostra recensione aggiornata al [anno_corrente] per scoprire le opinioni sui prestiti...
Continua a leggere