domenica, 5 Aprile, 2020
Home / Cessione del Quinto Opinioni / Calcolo Rata Cessione del Quinto INPS ex-INPDAP: come si fa?

Calcolo Rata Cessione del Quinto INPS ex-INPDAP: come si fa?

Il calcolo della cessione del quinto dello stipendio è importantissimo perché permette di sapere l’importo della cessione del quinto INPS che si potrà ottenere come prestito.

Fare il calcolo è molto semplice, e puoi usare questo strumento di calcolo gratuito che noi di Mondo Prestiti ti mettiamo a disposizione.

Cessione del Quinto: Calcolo Rata Online

Calcolo

Preventivo senza impegno

Per ottenere un preventivo senza impegno, qui di seguito ci sono alcune delle banche ed agenzie finanziarie a cui puoi rivolgerti:

Guida al Calcolo cessione del quinto

Dipendenti

Per il calcolo rata cessione del quinto dei dipendenti privati, pubblici e ministeriali, bisogna partire dallo stipendio netto.

Ecco il procedimento passo dopo passo:

  1. bisogna sommare le 12 mensilità + 13esima + 14esima. Non contano invece né gli straordinari, né gli assegni familiari o altre forme di sostegno al reddito;
  2. bisogna quindi calcolare lo stipendio medio mensile, così: stipendio netto annuale / 12 (anche se si prendono tredicesima o quattordicesima, comunque lo stipendio medio mensile va calcolato dividendo per 12);
  3. infine, si fa il calcolo della rata massima, così: stipendio netto mensile / 5.

Lo stipendio netto mensile viene diviso per 5 perché, per legge, l’importo massimo che si può pagare come rata mensile è pari a 1/5 dello stipendio.

LEGGI ANCHE: guida alla cessione del quinto

Esempio:

Calcolo Rata Cessione del Quinto INPS ex-INPDAP: come si fa?
  • Stipendio netto mensile 1.500 euro
  • Tredicesima: 1.200 euro
  • Stipendio annuale: (1.500 x 12) + 1.200 = 19.200
  • Stipendio medio mensile: 19.200 / 12 = 1.600
  • Quinto cedibile: 1.600 / 5 = 320

L’importo massimo della rata mensile che si potrà pagare è di 320 € .

Solo per dipendenti Pubblici, Statali e Ministeriali

Nel caso dei dipendenti statali, il calcolo della cessione del quinto è più facile: basta prendere dalla busta paga l’importo dello stipendio lordo e sottrarre tutte le ritenute, come ad esempio:

Indennità di pensione

  • RIA (Retribuzione Individuale di Anzianità)
  • IIS (Indennità Integrativa Speciale)
  • Scatti di anzianità
  • Ritenute Fiscali
  • Ritenute Assistenziali e Previdenziali
  • Ritenute addizionali, sia regionali che comunali

Pensionati

Nel calcolo della cessione del quinto per pensionati INPS ed ex-INPDAP bisogna considerare la “quota cedibile”.

E’ il modello OBIS/M, un certificato numerato dove sono riportati i dati anagrafici del pensionato, la categoria e la sede INPS di competenza, oltre al tutore o al rappresentante legale (solo se ce ne fosse bisogno, ovviamente).

Per ottenere la “quota cedibile” bisogna chiedere all’INPS, poiché è un documento specifico che viene rilasciato da questo ente pensionistico italiano proprio quando si ha bisogno di un prestito.

Per approfondimenti: verifica quota cedibile e prestiti per pensionati

Esempio:

  • Pensione mensile 1.200 euro per 12 mensilità
  • Pensione media mensile: 1.200
  • Quinto cedibile: 1.200 / 5 = 240

Nel caso del pensionato, l’importo massimo della rata mensile è di 240 € .

LEGGI ANCHE:

Check Also

Cessione del Quinto Piccole Aziende sotto i 15 Dipendenti e Ditte Individuali

Cessione del Quinto Piccole Aziende sotto i 15 Dipendenti e Ditte Individuali

Trovare dei finanziamenti per i dipendenti delle piccole imprese può non essere semplice, in quanto le garanzie fornite dal posto di lavoro non sono sempre considerate stabili. Ci sono, tuttavia, delle eccezioni. Vediamo in questo articoli chi può chiedere un finanziamento.