mercoledì, 15 agosto, 2018
Home / Guide Utili / Spese Accessorie: Costo di un Prestito Bancario

Spese Accessorie: Costo di un Prestito Bancario

Richiedere dei prestiti personali è una soluzione a cui sempre più persone si affidano per acquistare un’auto, una moto, per andare in vacanza o per comprare una casa.

Nel momento della richiesta bisogna essere consapevoli anche dei costi a cui si andrà incontro: oltre che quello per il tasso di interesse in sé ci sono diverse spese accessorie da considerare (si chiamano anche spese di istruttoria).

Spese di apertura pratica

Sono i costi per la gestione della pratica di prestito. Possono essere calcolati sia in percentuale sulla somma richiesta (di solito è presente un importo minimo) che come spesa fissa.

L’istituto di credito, per poter avviare la pratica legata alla domanda di un finanziamento e per fare tutti i controlli del caso – come quelli di verifica dell’iscrizione al registro dei cattivi pagatori – ha dei costi che, ovviamente, ricadono sul cliente finale – colui che chiede il prestito.

Questi costi sono di solito da pagare solo se la domanda di prestito viene accettata, anche se ci sono alcune società finanziarie che possono richiederle in via anticipata indipendentemente dall’esito finale della domanda (nei commenti riporta la tua esperienza in merito).

Spese di incasso rata

Si tratta di un costo che viene applicato ad ogni rata che si paga. Ogni istituto di credito può decidere in maniera autonoma se applicare questo costo e il suo importo.

Assicurazione sul prestito

Alcune società finanziarie potrebbero richiedere la sottoscrizione – in alcuni casi anche obbligatoria – di un’assicurazione sul prestito.

E’ una copertura che protegge il richiedente in caso di imprevisti – come un problema di salute, ad esempio – che renderebbero di fatto impossibile riuscire a rimborsare il finanziamento.

L’assicurazione si occupa, a seconda dei casi, di pagare alcune rate del finanziamento – nel caso di un temporaneo problema di salute – o di estinguerlo al 100% – in caso di invalidità permanente o decesso dell’assicurato.

Il costo della copertura assicurativa ricade sul richiedente finale del prestito.

Prestiti Personali con Zero Spese Accessorie

In conclusione, quando si è alla riceraca di un prestito, quindi, conviene andare a controllare quali sono i costi accessori relative al finanziamento che ci si accinge a stipulare e soprattutto a quanto ammontano tali spese, perché non bisogna dimenticare che ci sono anche Prestiti Personali con Zero Spese Accessorie.

Molto convenienti e facili da richiedere, spesso si tratta di prestiti online per i quali si hanno risposte rapide, anche in 24/48 ore.

Check Also

pagamento rateale

Il Pagamento Rateale, come funziona?

Che cos'è il pagamento rateale e come funziona? Che cosa si può comprare a rate? In questo approfondimento ti parliamo delle rate.