martedì, 14 agosto, 2018
Home / Leasing / Bollo del leasing auto: conduttore e proprietario sono entrambi responsabili

Bollo del leasing auto: conduttore e proprietario sono entrambi responsabili

Una delle ultime notizie che riguardano il mondo del leasing è relativa al bollo della vettura. Secondo quanto si evince da una sentenza del CTR di Milano, infatti, la regione può chiedere il pagamento del bollo auto sia all’utilizzatore della vettura che al suo proprietario [1].

Coloro che sono considerati come debitori per la tassa del bollo sono, infatti, sia il titolare che l’usufruttuario di un diritto (in questo caso l’uso dell’auto concessa in leasing). Tra le due parti c’è, infatti, un rapporto di solidarietà passiva per quanto riguarda il contratto di leasing stesso.

L’obiettivo è quello di dare a chi ha diritto di riscuotere questa tassa (la regione, in questo caso) il diritto di poterlo fare chiedendo alla persona “più comoda”. Per questo motivo, né l’usufruttuario e né il proprietario del veicolo non possono esimersi.

Rivalsa della somma pagata

La legge stabilisce anche che chi paga può rivalersi sull’altra parte con l’azione di regresso nei confronti degli altri debitori “in solido”.

Fonti:

[1] CTR Milano, la sentenza n. 1425/15 evidenzia che l’articolo 7 della l. 99 del 2009 ha apportato a delle modifiche all’articolo 5 del d.l. 953 del 1982 , secondo il quale l’unico debitore del bollo auto era il proprietario dell’autoveicolo. Proprio la legge 99 del 2009 ha, invece, messo in evidenza come il soggetto che deve effettuare il pagamento è anche chi usa il mezzo.

Via | laleggepertutti.it