venerdì, 29 Maggio, 2020
Home / Prestiti Ristrutturazione Casa / Finanziamento Condominio

Finanziamento Condominio

In Italia ci sono varie banche che concedono i finanziamenti condominio, cioè degli importi in prestito che vengono richiesti per sostenere le spese relativamente ad un condominio.

Come funzionano? Possono essere richiesti anche dai condòmini, oltre che dall’amministratore?

Leggi la nostra guida 2020 sui prestiti per condominio e scopri tutto quello che bisogna sapere.

Finanziamento condominio, come funziona

Il finanziamento condominio viene concesso per affrontare le spese straordinarie, come ad esempio la ristrutturazione delle caldaie, del vano ascensore o magari lavori di isolamento contro terra nel caso di appartamenti seminterrati.

Oltre che come prestiti per la ristrutturazione, questi finanziamenti si possono chiedere anche per grandi lavori di miglioramento al condominio, ad esempio per installare degli impianti fotovoltaici di generazione dell’energia elettrica.

Per poter chiedere un finanziamento condominiale c’è bisogno dell’approvazione da parte dell’assemblea dei condòmini, che devono votare il prestito stesso.

A seconda dei casi e delle richieste da parte della banca che fornisce il preventivo, i condòmini devono approvare a maggioranza o all’unanimità il finanziamento.

Se hai domande su quale maggioranza deve accettare un prestito, chiedi sempre al tuo amministratore.

Cessione del quinto fino a 60.000 € »

Costi e oneri

I costi e gli oneri sono solitamente aggiunti all’importo totale del finanziamento, in maniera tale che vengano rimborsati alla prima rata mensile.

Se così non fosse e vengono calcolati a parte, di solito vengono suddivisi tra tutti i condòmini, in proporzione a seconda di quanto stabilito dal regolamento condominiale.

Rimborso e rischi

Del rimborso del finanziamento è responsabile il condominio, nella figura del suo amministratore.

Se il condominio, quindi l’amministratore, non paga in tempo le rate, egli è il primo ad essere responsabile del finanziamento.

Tuttavia, se il condominio non paga e la banca non riesce a riavere le somme dall’amministratore, allora tutti i condòmini sono responsabili del finanziamento.

Anche in questo caso conviene leggere cosa dice nel dettaglio il regolamento di condominio, oppure nel caso chiedere direttamente all’amministratore, che è tenuto a fornire tutti i chiarimenti del caso.

Vantaggi

Il vantaggio principale del finanziamento condominiale è quello di poter avere a disposizione una importante somma di denaro per far fronte al costo dei lavori straordinari.

Alcune banche, come Intesa Sanpaolo, concedono fino a 1.000.000 di euro.

Inoltre, è vantaggioso il fatto che ad occuparsi del rimborso del finanziamento è l’amministratore, quindi i singoli condòmini non devono preoccuparsi di prendere contatto con l’istituto di credito.

Questo finanziamento permette di accedere alle agevolazioni fiscali che sono previste dall’Ecobonus 2020 per l’efficientamento energetico e la riqualificazione energetica.

Se i fondi sono destinati a migliorare la sicurezza del condominio (ad esempio legata ad eventi sismici), è possibile chiedere il Sismabonus.

Infine, solitamente non bisogna presentare nessuna ipoteca a garanzia.

Prestito o mutuo?

Scegliere un prestito o un mutuo per finanziare le spese condominiali dipende dai tassi di interesse che si riescono ad avere.

In generale, un mutuo ha un tasso di interesse più basso rispetto ad un finanziamento.

Migliori finanziamenti per condominio 2020

Vediamo di seguito le migliori banche per chiedere un prestito per i lavori del condominio.

Banca Intesa Sanpaolo

Intesa ha ideato un prestito riservato appositamente ai condòmini, che può essere chiesto dall’amministratore in qualità di responsabile dello stabile.

Tale finanziamento può essere chiesto anche dai singoli condomini, nel caso in cui essi debbano fare dei lavori esterni al loro appartamento.

Le caratteristiche di questo prestito sono:

  • importo da 10.000 a 1.000.000 di euro;
  • possibilità di finanziare fino al 80% del costo totale dei lavori;
  • rimborso da 24 a 120 mesi con pagamento ogni mese, ogni tre mesi o ogni sei mesi.

Creval

Il Credito Valtellinese concede due diverse tipologie di mutuo per condomini:

  • Condominio Restyle: si tratta di un mutuo che va da 20.000 a 500.000 euro e che copre fino al 100% dei costi degli interventi straordinari di manutenzione. Il rimborso delle rate va da 19 mesi fino a 10 anni, incluso un periodo di preammortamento (facoltativo) fino a 24 mesi;
  • Condominio Restyle – Energia Milano: le condizioni sono le stesse della soluzione vista qui sopra, con la differenza che questo finanziamento è stato richiesto dal Comune di Milano; tale finanziamento, infatti, prevede un contributo pari al 20% massimo da parte dello stesso capoluogo Lombardo.

WeUnit

WeUnit consente di chiedere in prestito fino a 2.000.000 di euro, da rimborsare entro 120 mesi al massimo.

Questo prestito può essere chiesto per ristrutturazione del condiminio e degli impianti, per la sua riqualificazione o per l’efficientamento energetico, oltre che per la ricostruzione dell’immobile condominiale.

YouGo! Di Banca Reale

Banca Reale propone finanziamenti destinati alle manutenzioni straordinarie, alla sostituzione di vecchi apparati ed impianti, agli adeguamenti energetici e sismici.

Questo finanziamento copre fino al 100% del costo totale dello stesso, e dev’essere rimborsato entro 72 mesi al massimo.

BNL Green Condominio

BNL propone un finanziamento pensato all’efficientamento energetico dei condomini, come l’installazione di pannelli fotovoltaici, solari, la climatizzazione, la coibentazione o l’installazione di caldaie a condensazione.

La durata massima del finanziamento è di 60 mesi, mentre la condizione fondamentale per poter richiedere questo prestito è che il condominio abbia massimo 80 appartamenti.

Il finanziamento può essere a tasso fisso, per chi preferisce la sicurezza della rata mensile, oppure a tasso variabile, un tasso che si adegua ai cambiamenti del tasso di interesse di riferimento, l’Euribor.

Finanziamento condominio, conviene?

Questo finanziamento può essere interessante perché permette di sostenere le spese di tutte le migliore e gli interventi straordinari che bisogna fare ad un condominio.

La cosa fondamentale è sempre quella di confrontare più preventivi, così da trovare quello dalle condizioni economiche migliori per le proprie necessità.