lunedì, 9 Settembre, 2019
Home / Prestiti tra Privati Italiani: sono Sicuri? Come Funziona / MotusQuo: Recensione e Opinioni 2019

MotusQuo: Recensione e Opinioni 2019

MotusQuo è una piattaforma italiana di social lending (prestiti tra privati), nata nel 2014 come start-up innovativa con la mission di creare un business profittevole sia per gli investitori che per i richiedenti prestito: per i primi il team promette rendimenti più elevati per la media, ai secondi si garantiscono tassi di interesse più vantaggiosi.

Preventivo gratis in 1 minuto di Cessione del Quinto:

MotusQuo: cos’è e come funziona

MotusQuo sfrutta una principio molto semplice della sharing economy: far incontrare le persone e far sì che chi ha il capitale possa sfruttarlo, in modo sicuro, per vederlo crescere mese dopo mese, e chi ha bisogno di denaro possa ottenerlo in maniera semplice e a tassi sostenibili.

Il meccanismo è molto simile a quello di un’asta, in cui gli investitori che propongono tassi di interesse inferiori vengono associati a richiedenti compatibili con la loro propensione al rischio.

Non ci sono banche né intermediari finanziari, per questo i costi di commissione sono nulli gli investitori e, come vedremo meglio tra poco, solo del 3% sul totale del prestito per i richiedenti. La registrazione al sito è gratuita e non sono previsti costi di gestione.

MotusQuo per finanziati

Se hai scelto il profilo dei richiedenti prestito, dovrai soddisfare alcuni requisiti minimi: non aver compiuto i 65 anni di età, non essere protestato e attendere che la tua reputazione creditizia venga giudicata accettabile dal team di MotusQuo.

Quanto si può chiedere in prestito?

L’importo per cui fare domanda deve essere compreso in un range che va dai 500 ai 25.000 euro, con un piano di ammortamento di 12, 24, 36 o 48 mesi. Attenzione: si può portare avanti un solo finanziamento per volta, dunque se si necessita di ulteriore liquidità occorrerà prima estinguere il prestito in corso.

Interessi

Per quanto riguarda i tassi dovuti, questi sono stabiliti da MotusQuo dopo i controlli di cui abbiamo parlato, tramite l’assegnazione di un certo profilo di rischio (il sistema A-F che abbiamo prima spiegato).

Costo del prestito

Il costo del prestito corrisponde al 3% di quanto richiesto, somma che viene automaticamente detratta dal sistema prima dell’erogazione; per fare un esempio, chiedendo 10.000 euro te ne vedrai accreditati 9.700.

MotusQuo: Recensione e Opinioni 2019

Naturalmente andranno pagati gli interessi stabiliti dall’investitore, ma MotusQuo garantisce il miglior tasso possibile in quel momento, grazie al meccanismo dell’asta al ribasso tramite cui vengono combinate domanda e offerta.

MotusQuo per investitori

Una volta attivato il proprio profilo da investitore occorre caricare sul conto MotusQuo la quota che si intende investire, da un minimo di 200 euro ad un massimo di 50.000 euro.

Si può scegliere se affidarsi ad uno dei piani automatici, divisi per profilo di rischio in prudente, moderato o intraprendente, oppure crearne uno personalizzato; in alternativa si può procedere manualmente aderendo alle richieste che si preferisce. Per sceglierle è sufficiente impostare sulla barra di ricerca la somma che si intende puntare, l’orizzonte temporale e il tipo di rischio basso, medio o alto.

Sicurezza e propensione al rischio

Ogni richiedente prestito presenta una scheda con nickname, età, occupazione e un punteggio di affidabilità indicato con lettere da A (più sicuro) ad F (più rischioso). Una volta fatta la propria offerta è possibile visualizzare quelle altrui e modificare di conseguenza la propria.

Guadagni

Gli interessi e i margini di rischio sono a discrezione dell’investitore, che può arrivare a guadagnare fino al 6,7% di interessi. Ovviamente il rendimento effettivo è legato alla somma dei tassi associati alle quote di prestiti che si intende sostenere, dal momento che la piattaforma diversifica il capitale investito in un’ottica di massimizzazione della remunerazione e minimizzazione del rischio di insolvenza.

Gli introiti vengono corrisposti, insieme al capitale, con cadenza mensile, a partire dal mese successivo a quello dell’accettazione dell’investimento; puoi decidere di reinvestire i guadagni oppure versarli, in qualunque momento, sul tuo conto corrente.

MotusQuo: opinioni

È innegabile che il social lending stia crescendo ogni giorno di più: sempre nuove piattaforme nascono, e certamente potersi affidare ad una start-up italiana come MotusQuo può dare qualche sicurezza in più agli scettici: non è poca cosa poter contare su un servizio clienti che parla la propria lingua, anche solo per chiedere informazioni aggiuntive.

Il punto di forza di MotusQuo è certamente la trasparenza: non sono promessi introiti stellari né sussistono costi nascosti, TAN o TAEG. Decidi tu come strutturare le tue strategie e la piattaforma ti aiuta nel combinarle con le richieste giuste per te, diversificando il capitale in modo da proteggere i tuoi risparmi.

D’altro canto anche per i finanziati il sito può essere un’ottima alternativa ai soliti prestiti bancari con tassi di interesse che superano non di rado il 7%, oltre alle spese di apertura pratica, istruttoria, gestione, che qui sono invece ridotte al solo 3%. C’è anche da dire che con MotusQuo possono avere accesso alla liquidità anche coloro che non hanno uno storico creditizio esattamente candido, e che il più delle volte vedono le richieste di prestito rifiutate da banche e finanziarie.

Insomma, come sottolineato anche dai fondatori, MotusQuo si propone, e crediamo lo faccia con successo, di far combaciare le esigenze di credito con i desideri di far fruttare i propri risparmi.

Check Also

Prestare soldi tra privati con Paypal.me: come funziona?

Paypal.me: Come Prestare soldi tra privati?

Un servizio gratis e una piattaforma affidabile. Paypal.me è un modo semplice, comodo e sicuro per i inviare e ricevere denaro tra parenti o amici.