martedì, 14 agosto, 2018
Home / Prestito Delega, o Doppio Quinto, come funziona

Prestito Delega, o Doppio Quinto, come funziona

Sei alla ricerca di informazioni sui prestiti delega? Vuoi sapere come funzionano, chi può fare domanda e se ci sono delle limitazioni? Allora continua a leggere questo articolo, se invece ti interessa un preventivo online senza impegno, queste sono le migliori società finanziarie che lo propongono.

Tasso Importo
SuperMoney Dal 6% Fino a 60.000 € Preventivo Gratis »
IBL Banca 6,20% Fino a 75.000 € Preventivo Gratis »
Il Comparatore Dal 6,5% Fino a 60.000 € Preventivo Gratis »
Si Prestito Fino al 10% Fino a 60.000 € Preventivo Gratis »
Signor Prestito Fino al 10% Fino a 30.000 € Preventivo Gratis »

Iniziamo dunque il nostro approfondimento che ci porterà alla scoperta di questo particolare prestito e che ti permetterà di capire come funziona e se è veramente una soluzione giusta per le tue necessità finanziarie.

Indice dei contenuti:

    Prestiti delega, cosa sono e come funziona

    Il prestito delega è noto anche come “doppio quinto”, e da questa definizione si intuisce già bene di cosa si tratta: in pratica, è un finanziamento che permette di ottenere un importo di prestito doppio rispetto alla cessione del quinto, il che è possibile dato che la rata massima può essere anch’essa doppia rispetto a quella massima della cessione quinto tradizionale.

    Non bisogna fare confusione, però: il prestito delega o doppio quinto non è un’aggiunta o un’integrazione del quinto classico, bensì è proprio un finanziamento a sé stante, che si può richiedere anche senza avere accesso nessuna cessione del quinto prima (anche se le due soluzioni possono coesistere).

    Chi può fare domanda

    La domanda del doppio quinto è riservata ai lavoratori dipendenti, meglio se del settore pubblico / statale / ministeriale.

    Considerando l’importanza della somma richiesta, e di conseguenza l’impatto della rata sullo stipendio mensile, le banche e le finanziarie tendono a scegliere con molta accortezza a chi concedere questi prestiti, e i dipendenti pubblici sono tra le figure più possibili.

    E’ per questo motivo che il doppio quinto viene considerato spesso un prestito INPS – ex-INPDAP a tutti gli effetti.

    I dipendenti privati e gli atipici difficilmente potranno presentare domanda di prestito.

    Oltre a questi elencati sopra, non ci sono altri particolari requisiti da tenere in considerazione.

    Quanto puoi ottenere, tempistica e accredito della somma richiesta

    Cessione del quinto fino a 60.000 € »

    L’importo massimo che si può ottenere dipende dallo stipendio netto che si incassa mensilmente: più è alto e maggiore sarà la somma che si potrà chiedere in prestito.

    Nel conteggio sono ovviamente calcolati anche altri impegni finanziari in corso (ovvero se si hanno altri prestiti che si stanno rimborsando).

    Per quello che riguarda la tempistica di elaborazione della pratica, si può dire che, dal momento in cui la pratica inizia e fino a quello in cui la somma viene effettivamente erogata, possono passare da 7 a 30 giorni.

    In generale, se non ci sono problemi legati alla correttezza formale del procedimento, e se non ci sono particolari verifiche da fare sul richiedente, si tende ad ottenere l’accredito della somma richiesta nel giro di 7-10 giorni.

    Difficile riuscire ad avere dei tempi di erogazione inferiori, tuttavia se ci fosse bisogno di un importo in maniera veloce, si può provare a fare richiesta di un anticipo.

    Prestiti veloci in 24 / 48 ore »

    Dal momento in cui si presenta domanda di doppio quinto, l’importo richiesto si potrà ottenere in 2 modi:

    Al momento della firma del contratto, sarà possibile optare per una delle due alternative.

    Rimborso delle rate e quanto dura il prestito doppio quinto

    Come in ogni prestito a dipendenti, anche il doppio quinto viene rimborsato con una trattenuta effettuata sullo stipendio netto e versata alla società finanziaria.

    L’importo massimo che si può pagare, mese dopo mese, è pari a 2/5 dello stipendio netto.

    La durata massima è di 120 mesi, cioè 10 anni. In questa maniera puoi spalmare l’importo ottenuto in prestito su un arco temporale sufficientemente lungo tale da permetterti di pagare delle rate sostenibili, che non influenzino negativamente il tuo stile di vita.

    Assicurazione prestito delega

    Così come la cessione del quinto, anche il prestito delega prevede la sottoscrizione di un’assicurazione che protegge il richiedente e la banca da eventuali imprevisti che potrebbero sempre capitare.

    Il costo di queste polizze assicurative viene calcolato al momento della sottoscrizione del finanziamento.

    Obblighi del datore di lavoro

    Il datore di lavoro deve dare il suo benestare prima che il suo dipendente possa fare domanda di doppio quinto. A differenza della cessione del quinto, in cui il datore di lavoro non può legittimamente opporsi, nel doppio quinto può farlo (ma deve ovviamente motivare la sua decisione).

    Dal momento in cui il datore di lavoro dà il suo benestare, e il dipendente ottiene il doppio quinto, il datore è obbligato a trattenere l’importo della rata mensile dallo stipendio del suo lavoratore e a versarlo alla società finanziaria.

    Ovviamente, è compito del dipendente assicurarsi che ciò avvenga realmente.

    Preventivo senza impegno

    Per presentare domanda di preventivo senza impegno, ci si può rivolgere o ad istituti di credito classici, come Poste Italiane, oppure scegliere una delle soluzioni qui sotto, specializzate e che possono offrire (sempre senza impegno) dei preventivi di prestito personalizzati e convenienti. Provare non costa nulla!

    Tasso Importo
    SuperMoney Dal 6% Fino a 60.000 € Preventivo Gratis »
    IBL Banca 6,20% Fino a 75.000 € Preventivo Gratis »
    Il Comparatore Dal 6,5% Fino a 60.000 € Preventivo Gratis »
    Si Prestito Fino al 10% Fino a 60.000 € Preventivo Gratis »
    Signor Prestito Fino al 10% Fino a 30.000 € Preventivo Gratis »

    Domande frequenti

    Chiudiamo con una serie di domande frequenti su questo prestito.

    D: Il prestito delega è legato alla cessione del quinto?

    R: Il prestito delega non è legato alla cessione del quinto, nel senso che lo si può accendere anche se non si hanno cessioni in corso.

    D: Ho già una cessione, posso accendere anche un prestito delega?

    R: Si, la coesistenza è possibile. Si possono dunque avere accesi, nello stesso momento, una cessione del quinto e un prestito delega, anche presso due istituti di credito o banche diversi. Questo a condizione che la somma delle rate mensili che si pagano non superi il 50% del proprio stipendio netto.

    D: C’è una legge del Codice Civile particolare che regola questo prestito?

    In realtà no, la normativa del prestito delega risponde a quella più generica della cessione del quinto.

    Not Found

    Apologies, but the page you requested could not be found. Perhaps searching will help.