lunedì, 9 Settembre, 2019
Home / Calcolo Interessi del Libretto Postale: Rendimenti 2019 / Carta libretto postale scaduta: cosa fare? Cause e procedura di sblocco.

Carta libretto postale scaduta: cosa fare? Cause e procedura di sblocco.

La carta libretto postale, è quel tipo di carta di pagamento che viene data in associazione al libretto postale, e tutti i titolari di tale libretto possono tranquillamente richiedere questo tipo di carta. Uno degli aspetti importanti da sapere però in merito alla carta di libretto postale, è che non dura in eterno, ma invece ha una data di scadenza.

Preventivo gratis in 1 minuto di Cessione del Quinto:

Dunque, se non si conosce questo dettaglio, il rischio è di ritrovarsi ad un certo punto senza poterla utilizzare, in quanto al momento in cui si raggiunge la scadenza, essa si disabilita impedendo quindi qualsiasi operazione con essa.

Bloccata o Non Abilitata

Può capitare che ci si rechi presso l’ATM (il Bancomat esterno per il prelievo) e scoprire che la Carta Libretto Postale è Bloccata, o che risulti non attiva. Non ci si deve subito allarmare, perché i motivi possono essere almeno 3, ed tutti abbastanza banali e di facile comprensione.

Limite di operazioni raggiunto

Il primo motivo è senza dubbio quello legato alle operazioni, ovvero a quanto prelievi si sono effettuati durante l’anno. Infatti, la Carta Libretto Postale permette solo 40 operazioni, oltre le quali non si può andare e quindi avviene il blocco automatico. Per poterla sbloccare e riavere la carta abilitata, ci si dovrà recare presso uno Sportello dell’Ufficio Postale e aggiornare il Libretto Cartaceo.

Carta Libretto Postale scaduta

Il secondo motivo è che la Carta Libretto Postale sia scaduta e quindi si deve procedere al ritiro presso un Ufficio Postale della nuova carta, presentando il PIN che si è ricevuto per posta qualche tempo prima.

Mancanza del Questionario Adeguata Verifica

L’ultimo motivo che potrebbe generare il blocco della Carta Libretto Postale è il Recupero del QAV, ovvero il Questionario Adeguata Verifica, documento che risulta obbligatorio per tutti i Clienti di Poste o Banche, ma che molti non fanno mai. Quando la carta riconosce che nel profilo cliente è mancante il QAV, può bloccarsi.

Anche in questo caso non è necessario allarmarsi, perché per procedere con lo sblocco basterà recarsi presso un Ufficio Postale e spiegare all’Operatore di Sportello quale sia il motivo per cui la carta si è bloccata. Egli provvederà a farvi firmare il QAV e in seguito sbloccherà la vostra Cart che tornerà quindi utilizzabile da subito

Carta Libretto Postale: come rinnovarla quando è in scadenza o se è già scaduta

Per sapere quando la vostra Carta Libretto Postale non sarà più valida, basterà andare a vedere sul fronte della stessa, dove la data è indicata in maniera molto visibile. È necessario fare molta attenzione alla data riportata sulla carta, in quanto se non si procede con il suo rinnovo, abbiamo visto nei paragrafi precedenti che la carta si blocca.

Per rinnovarla la procedura è molto semplice. Nel periodo a ridosso della scadenza si riceverà a casa, all’indirizzo che abbiamo fornito al momento dell’apertura del libretto postale, una lettera contente il PIN della nuova carta. All’interno della lettera che accompagna questo importante codice numerico, sono riportate anche tutte le informazioni e indicazioni per ritirare presso un ufficio postale la nuova Carta Libretto Postale.

Se il PIN non fosse ancora arrivato quando mancano pochi giorni alla scadenza della carta, è bene chiamare il numero verde di Bancoposta 800.00.33.22, per informarsi se la lettera con il PIN è stata spedita e dove si trova. Questa cosa è basilare, perché senza PIN sarà impossibile ritirare la nuova carta. Se al telefono l’operatore vi dovesse dire che la lettera non è rintracciabile, è bene chiedere un nuovo invio, per evitare di perdere troppo tempo ad attendere, ritrovandosi poi senza poter utilizzare la carta per diversi giorni.