venerdì, 24 novembre, 2017
Home / Carte prepagate / Costo Ricarica Postepay, più info su dove ricaricare

Costo Ricarica Postepay, più info su dove ricaricare

Costo ricarica Postepay, aggiornamento 2017

  • negli uffici postali
  • sportelli automatici ATM
  • da internet
  • app Postepay o app PosteMobile
  • ricevitoria Sisal
  • Banca ITB
  • Conto online BPM
  • Paypal

La carta Postepay, in quanto rientra tra le prepagate, ha bisogno di essere ricaricata per poter essere usata. Se sei alle prime armi con la carta prepagata di Poste Italiane e non sai né come e né dove poter procedere, continua a leggere questa guida aggiornata che ti spiegherà per filo e per segno come poter fare per ricaricare Postepay.

Carta Prepagata Economica: Hype di Banca Sella

Ricaricare Postepay negli Uffici postali

E’ il modo più veloce e più “naturale” di ricaricare la tua carta prepagata Poste Italiane. Per poterlo fare non devi fare altro che andare in un ufficio postale, il più vicino a casa tua, portare con te la tua carta Postepay, e chiedere di voler ricaricare Postepay.

L’addetto allo sportello postale ti darà un modulo da compilare in ogni sua parte, da firmare e da riconsegnare.

E’ davvero semplice, dovrai inserire i seguenti dati:

  • numero della Postepay da ricaricare;
  • intestatario della carta prepagata;
  • importo della ricarica da fare.

L’accredito è immediato.

Clicca qui per cercare l’ufficio postale più vicino a casa tua.

Costo: 1 €

Ricaricare Postepay con gli sportelli automatici ATM Postamat

Si tratta di un modo di ricaricare la Postepay che si fa usando un’altra carta, di credito o di debito. Per poterlo fare devi andare allo sportello ATM Postamat più vicino a casa tua, clicca qui per trovarlo.

Una volta arrivato, devi inserire nell’apposita fessura la carta di credito o di debito che vuoi usare per la ricarica, digitare il codice PIN, scegliere la voce “Ricarica Postepay” che vedi sullo schermo, inserire il numero della carta prepagata da accreditare, scegliere l’importo, confermare la volontà di fare l’accredito e, in pochi istanti, avrai già fatto.

A questo punto non dovrai fare altro che ritirare la carta di credito o di debito e potrai usare l’importo accreditato sulla Postepay per quello che ritieni più opportuno.

L’accredito è immediato.

Costo: 1€ con altra carta Postepay, 2 € con carta aderente al circuito PagoBancomat, 3 € con carta aderenti ai circuiti Visa, Visa Electron, VPay, MasterCard e Maestro.

Carta Prepagata Economica: Hype di Banca Sella

Ricaricare Postepay da internet

Puoi farlo comodamente da casa, o magari in una pausa mentre sei al lavoro. La ricarica delle Postepay da internet è semplice, veloce e sicuro. Devi solo collegarti al sito www.postepay.it, selezionare il link “Ricaricare Postepay” sulla sinistra, fare il login all’area riservata e seguire le istruzioni sullo schermo.

Il vantaggio di questa opzione è che puoi farlo comodamente da casa, senza dover uscire per andare allo sportello postale o alla ricerca di un ATM Postamat.

L’accredito è immediato.

Costo: 1 €

Ricaricare con l’app Postepay o app PosteMobile

L’app Postepay ti permette, oltre che di ricaricare la tua carta, anche di verificare il saldo e i suoi movimenti, mentre quella PosteMobile ti consente di controllare anche il saldo del tuo conto BancoPosta e di usufruire di tanti altri servizi appositamente dedicati. Si scarica gratuitamente sia per iOs che per Android e ti permette di:

  • trasferire denaro da una Postepay all’altra;
  • fare l’addebito dal tuo conto BancoPosta della somma che vuoi accreditare sulla Postepay

Il vantaggio di questa soluzione è che puoi ricaricare qualunque carta Postepay, anche non intestata a te, purché sia legata alla tua app e al tuo smartphone.

L’accredito è immediato.

Costo: 1 €

Ricevitorie Sisal

Se hai una ricevitoria Sisal vicino casa tua, potrebbe essere una buona scelta per fare la ricarica sulla tua carta ricaricabile. L’operazione può essere fatta da te o da un terzo, l’importo minimo di ricarica è di 1 €, quello massimo di 997,99 €.

Per poter fare la ricarica c’è bisogno di presentare il numero della Postepay e il codice fiscale del titolare della stessa.

Altro vantaggio è che ti permette spesso di risparmiare la fila agli uffici postali.

L’accredito è immediato.

Costo: 2 €

Dal tabaccaio

La ricarica dal tabaccaio è il metodo standard, si fa presso le tabaccherie convenzionate al servizio di Banca ITB. Le modalità e i limiti sono esattamente gli stessi previsti per la ricarica Sisal, ovvero:

  • importo minimo: 1 €
  • importo massimo: 997,99 €
  • è necessario avere il codice fiscale del titolare della carta Postepay.

L’accredito è immediato.

Costo: 2 €

Conto online BPM

Chi ha un conto corrente BPM, Banca Popolare di Milano, o WeBank (la banca online del gruppo BPM) può ricaricare la Postepay direttamente dalla propria area riservata sul sito BPM.

L’accredito è immediato.

Costo: 2 €

Ricaricare Postepay con Paypal

E’ un’altra modalità di ricarica molto sicura, fatta attraverso il prestigioso circuito di portafoglio virtuale Paypal. In sostanza, si tratta di legare la carta prepagata di Poste Italiane al tuo conto Paypal e poi trasferire il denaro che hai sul conto virtuale stesso all’interno della Postepay.

L’accredito richiede da 5 a 7 giorni.

Paypal è sicuro?

Costo: 1 € per importi fino a 99,99 €, gratis per importi superiori

Carta Prepagata Economica: Hype di Banca Sella

Ricaricare Postepay: tabella riepilogativa delle commissioni 2017

In conclusione ti riportiamo in questa tabella tutti i modi per ricaricare Postepay, con di fianco il costo dell’operazione.

Uffici postali 1 €
Sportelli ATM Postamat, con altra Postepay 1 €
Sportelli ATM Postamat, con carta PagoBancomat 2 €
Sportelli ATM Postamat, con carta circuiti Visa, Visa Electron, VPay, MasterCard e Maestro 3 €
Da internet, sito ufficiale Postepay 1 €
App Postepay 1 €
Ricevitorie Sisal 2 €
Dal tabaccaio 2 €
Conti online BPM / WeBank 2 €
Paypal, ricariche fino a 99,99 € 1 €
Paypal, ricarica da 100 € in su Gratis

Costo ricarica Postepay Evolution

La Postepay Evolution è una Postepay più “avanzata”, che permette di avere più funzioni rispetto a quella standard. I costi e le modalità di ricarica sono esattamente gli stessi visti per la carta prepagata di Poste Italiane classica, l’unica differenza è che, essendo una carta con IBAN, può essere ricaricata anche con bonifico bancario o postale.

In questo caso, per i bonifici in entrata, non ci sono costi aggiuntivi.

Limiti massimi Ricarica Postepay

L’importo massimo che si può ricaricare su una carta Postepay, di qualunque tipologia, è di 50.000 € in un anno. Se si effettua una ricarica via internet o usando l’app Postepay, c’è anche un limite massimo di 3.000 € per singola ricarica e 2 ricariche da parte della stessa persona.

Altre informazioni sulla Postepay

Aggiorniamo regolarmente le informazioni sulla Postepay, la carta prepagata di Poste Italiane, realizzando nuove guide ed indicazioni. Ti segnaliamo, a tal proposito, anche la guida al rinnovo della Postepay e la guida a Postepay Evolution.

Carta alternativa alla Postepay

Di seguito segnaliamo alcune possibili carte alternative alla Postepay:

Carta Prepagata Economica: Hype di Banca Sella

Check Also

Carta Prepagata ioStudio Postepay: la Guida Completa

La Carta Prepagata ioStudio Postepay è pensata dal MIUR e realizzata da Poste Italiane per dare agli studenti delle scuole superiori una carta di credito funzionale esattamente come una Postepay.

2 comments

  1. Salve, volevo sapere se le stesse istruzioni che avete fornito sopra valgono anche per ricaricare una Postepay Evolution. Grazie.

    • Mondo Prestiti

      Salve Gianmarco, si, le istruzioni di ricarica che abbiamo scritto sopra valgono sia per la Postepay classica che per la versione Evolution.
      Buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *