Convenzione INPDAP opinioni e recensioni

Ads

Preventivo GRATIS e Senza Impegno

Chiedi Preventivo in 1 Minuto »

Convenzione INPDAP è una convenzione che propone prestiti con cessione del quinto a condizioni vantaggiose a tutti i titolari di pensione INPS, ex INPDAP e ai dipendenti ministeriali, della PA, delle aziende municipalizzate, delle grandi aziende.

Sappiamo bene quanto oggi sia difficile ottenere un prestito, sia per i dipendenti che per chi è in pensione. Per fortuna, ci sono servizi come Convenzione INPDAP che si propongono come una luce in mezzo al tunnel.

Nella recensione che segue vediamo come funziona, quali sono i vantaggi, le opinioni e a chi si rivolge.

Cos’è Convenzione INPDAP?

La Convenzione propone prestiti basati sullo strumento della Cessione del Quinto, a condizioni agevolate a tutti i titolari di pensione INPS e INPS ex INPDAP.

Quali sono le condizioni agevolate? Eccole in breve di seguito:

  • Tetto massimo al TAEG (sono definiti i limiti di spesa per il prestito che si richiede);
  • Contenimento dei tassi di interesse;
  • Condizioni più favorevoli rispetto a quelle di mercato;
  • Trasparenza e maggiori tutele;
  • Procedura di istruttoria semplificata e più veloce.

Altro vantaggio legato al servizio il fatto che sia possibile avere un collegamento diretto e dunque una “corsia preferenziale” con INPS, il che si traduce in una velocizzazione della pratica.

E non è ancora finita. Convenzione INPDAP prevede anche i prestiti in Convenzione NoiPA. Di cosa si tratta? Tutti i Dipendenti Statali e della Pubblica Amministrazione possono accedere ad un prestito con delega a tassi tutelati.

Come funziona la Cessione del quinto?

Dato che non tutti trattano di finanza e prestiti, spieghiamo in breve come funziona la cessione del quinto. Il nome, in realtà, anticipa il suo funzionamento.

In sostanza, si tratta di un prestito garantito, riservato a lavoratori dipendenti e pensionati. Il prestito/finanziamento si estingue attraverso la trattenuta diretta dal netto in busta paga o pensione di una rata mensile pari, al massimo, ad un quinto dello stipendio o appunto della pensione.

Questa formula è indicata in caso si preferiscano piani di rimborso con durate lunghe ed è maggiormente garantita rispetto ad un prestito personale, visto che la rata viene prelevata direttamente alla fonte e che solitamente viene stipulata un’assicurazione sul caso morte e perdita di impiego.

Si calcola sullo stipendio netto (e non sul lordo). Ciò vuol dire che non bisogna considerare componenti come premi di produzione, straordinari e incentivi o rimborsi fiscali. In questo modo, chi eroga il prestito ha contezza delle reali possibilità del richiedente.

Come funziona Convenzione INPDAP?

Il servizio funziona in modo semplice. E’ possibile ottenere un preventivo senza alcun impegno in pochi minuti. Sulla pagina ufficiale, schermata in grande sul lato destro della Home, è presente un form da compilare con pochi essenziali dati, alcuni da scrivere, altri da scegliere in un comodo Menu a tendina. Ovvero:

  • Email;
  • Regione di residenza;
  • Provincia di residenza;
  • Comune di residenza.

Occorrerà poi inserire la spunta a due voci successive, ovvero:

  1. Dichiaro di aver preso visione dell’ Informativa IBL Banca ed, acconsento ad essere contattato per il preventivo;
  2. Consenso al trattamento dei Dati personali per le finalità di cui alla lett. e) dell’informativa – (promozione commerciale).

Compilato il tutto, basterà pigiare il bottone giallo in basso con la dicitura “Scopri subito”.

Gli scopi per i quali si richiede un prestito sono tanti: consolidare debiti pregressi; temporanea mancanza di liquidità; acquistare un’auto nuova, ecc.

Prima accennavamo poi alla velocità dei tempi di disbrigo della pratica. Ciò è dovuto ad accordi specifici con Amministrazioni pubbliche, Enti ministeriali ed Aziende municipalizzate. Quindi saranno poche le scartoffie richieste.

Convenzione INPDAP: i requisiti richiesti

Ecco i requisiti richiesti per poter usufruire del servizio offerto da Convenzione INPDAP. Occorre di fatto rientrare in una delle categorie sottostanti:

  • Dipendenti ministeriali;
  • Dipendenti della pubblica amministrazione;
  • Dipendenti aziende municipalizzate;
  • Dipendenti grandi aziende;
  • Pensionati e altri enti previdenziali.

Convenzione INPDAP vantaggi

Ricapitoliamo quali sono i vantaggi offerti da Convenzione INPDAP:

  • Prestiti agevolati;
  • Collegamento diretto INPS;
  • Richiesta di preventivo gratuito senza impegno;
  • Procedura di istruttoria semplificata e più veloce;
  • Velocità delle operazioni di richiesta.

Un esempio Convenzione INPDAP

Sul sito viene anche riportato un semplice esempio per rendere il tutto più comprensibile. Il che è anche indice di trasparenza su come funziona il servizio, senza infliggere al cliente brutte sorprese finali.

Supponiamo che l’importo richiesto sia 31.000€. La restituzione sarà spalmata su Rate da 348€, dalla Durata di 120 mesi (quindi 10 anni), a un Tan Fisso pari al 5,69% e a un Taeg fisso 6,43%.

Il prestito con cessione del quinto prevede un tempo di rimborso che varia da un minimo di 24 mesi fino a un massimo di 120 mesi. Quindi si possono anche ridurre i tempi di restituzione, dipenderà naturalmente anche dalle preferenze e dalle possibilità del richiedente. Il TAEG massimo è invece del 20,11%.

Tornando all’esempio l’Importo totale del credito che il cliente restituirà a fine ammortamento, salvo estinzione anticipata, sarà pari a € 41.760. Il TAEG FISSO riportato nell’esempio, oltre che degli interessi pari a € 9.964, è comprensivo dei seguenti costi: € 780 per spese di istruttoria più € 16 per oneri erariali.

Convenzione INPDAP è una truffa?

Assolutamente No. Il servizio è offerto dal Gruppo Bancario IBL, guidato dalla Capogruppo IBL Banca S.p.A., composto da:

  • Banca Capasso Antonio S.p.A.;
  • IBL Servicing S.p.A.;
  • IBL Real Estate S.r.l.;
  • Banca di Sconto, partecipata al 70%;
  • Moneytec S.r.l., partecipata al 60%.

È inoltre controllata al 100% da IBL Banca S.p.A. la società IBL Assicura S.r.l, che svolge attività di collocamento di prodotti assicurativi.

Ricordiamo inoltre che gli indici di solidità patrimoniale al 31/12/2022 erano i seguenti:

  1. CET 1 14,55%
  2. Total Capital Ratio 14,55%

Dunque, entrambi gli indici di vigilanza prudenziale sono ampiamente superiori ai livelli minimi richiesti dalla BCE.

Opinioni su Convenzione INPDAP

Le opinioni su questo servizio sono largamente positive. Sia riguardo la velocità di disbrigo delle pratiche, sia per la comodità riguardo la restituzione dilazionata del finanziamento o del prestito iniziale.

Infine, fatto non secondario, sono elogiate la cortesia e la preparazione dell’assistenza clienti.

Articoli Correlati a Convenzione INPDAP opinioni e recensioni

Banca Mediolanum è uno degli istituti di credito più conosciuti in Italia, il primo in assoluto...
Continua a leggere
Compass (sito ufficiale) è una delle più famose società finanziarie in Italia. Le soluzioni di...
Continua a leggere
Se sei alla ricerca di una recensione sui prestiti Figenpa, in questo articolo ti forniamo tutte...
Continua a leggere

Leave a Reply