domenica, 22 ottobre, 2017
Home / Prestiti cambializzati, guida 2018 / I Prestiti con Cambiali in 10 punti

I Prestiti con Cambiali in 10 punti

I prestiti con cambiali sono una soluzione spesso richiesta dagli autonomi cattivi pagatori, ovvero coloro che hanno avuto delle problematiche nel rimborsare dei finanziamenti richiesti in passato.

Questa tipologia di finanziamento ha delle caratteristiche che li differenziano da quelli più classici, noti anche come “prestiti personali”.

Vediamo quali sono al fine di conoscerli meglio, valutiamo pro e contro, vantaggi e svantaggi, per capire se si tratta di una soluzione che può fare al caso proprio.

I 10 punti principali dei prestiti con cambiali

  1. I costi del prestito sono più elevati. La sottoscrizione di un prestito con cambiali ha un costo aggiuntivo rispetto a quello dei classici prestiti online o personali. Ciò è dovuto alla necessità di applicare il bollo cambiario (maggiori informazioni sul bollo dei prestiti con cambiali) affinché esse possano essere usate dall’istituto di credito per riavere le somme prestate e non rimborsate (senza bollo le cambiali non sono esecutive, benché rimangono valide da un punto di vista del dovere di pagare).
  2. La cambiale può corrispondere alla rata mensile da rimborsare. Ci sono due tipologie di prestiti con cambiali, la prima delle quali si ha quando la società finanziaria o la banca richiedono la firma di un numero di cambiali pari al numero delle rate di cui un prestito è costituito. In questo caso, mensilmente, si ripaga una cambiale (che viene dunque stralciata) piuttosto che la classica rata tramite RID o bollettino postale.
  3. La cambiale può fungere da garanzia. Si tratta della seconda tipologia di prestito cambializzato, con il quale si firma una sola cambiale di importo almeno pari a quello del finanziamento concesso. In questo caso la rata mensile è da rimborsare tramite RID (addebito diretto su conto corrente) o con il pagamento di bollettini postali (prestiti con bollettini postali).
  4. E’ solitamente un prestito veloce. La sottoscrizione di una o più cambiali permette di avere un finanziamento la cui risposta da parte dell’istituto di credito è di solito molto veloce, nel giro di 24/48 ore.
  5. I prestiti con cambiali sono anche per cattivi pagatori. Nel caso in cui il richiedente sia stato segnalato come cattivo pagatore e sia autonomo, il finanziamento con cambiali rappresenta spesso l’unica soluzione per avere credito. Leggi di più sui prestiti per autonomi segnalati CRIF e, per fare un paragone, sui prestiti per cattivi pagatori lavoratori dipendenti cattivi pagatori e protestati.
  6. I prestiti con cambiali sono anche per i protestati. Più complessa è la situazione in cui il richiedente sia stato segnalato come protestato. Questo atto può dipendere da due cause: protesto su cambiale non pagata o su assegno non onorato.
    > Cos’è un Protesto e Come si Diventa Protestati
    Nel primo caso il prestito con cambiali non è richiedibile (colui che ha fatto richiesta di prestito ha già avuto problemi finanziari con questo titolo e pertanto le banche non saranno più disposte a concedere finanziamento con cambiali), nel secondo caso ci sono ancora delle possibilità di ottenere il finanziamento dietro la firma di titolo cambiario.
  7. Prestiti con cambiali per lavoratori dipendenti e pensionati. E’ raro vedere un lavoratore dipendente o un pensionato richiedere prestiti cambializzati.
    Il fatto è che anche se egli è stato protestato o iscritto nel registro dei cattivi pagatori, la cessione del quinto rimane ancora una soluzione possibile, tra l’altro a condizioni sempre agevolate e vantaggiose, quasi come se non si fossero avuti problemi in passato.
  8. I prestiti con cambiali possono chiedere ulteriori garanzie. A volte l’istituto di credito potrebbe chiedere delle garanzie aggiuntive nel caso in cui, ad esempio, la somma da richiedere sia particolarmente elevata. La garanzia potrebbe essere sia di tipo “reale”, come un’entrata mensile dimostrabile, o “personale”, come una fidejussione – garante. Ricorda che anche le cambiali in bianco hanno una funzione di garanzia.
  9. L’assicurazione sui finanziamenti. Non è sempre obbligatoria – solo con la cessione del quinto occorre necessariamente sottoscrivere una copertura assicurativa sul finanziamento – ma è sempre consigliata.
    I vantaggi sono evidenti, a partire dalla possibilità di vedersi pagate alcune rate di finanziamento nel caso di problemi finanziari come la perdita di lavoro o la riduzione dell’orario lavorativo, fino al rimborso totale del prestiti nel caso di decesso o invalidità permanente dell’assicurato.
  10. Le alternative. Considerando che i prestiti con cambiali hanno un costo medio più elevato rispetto ai prestiti personali classici, è sempre conveniente pensare a delle alternative da valutare.

Sicuramente è importante pensare alla motivazione che porta alla necessità di sottoscrivere delle cambiali per accedere al prestito:

  • sei un lavoratore autonomo? Potresti valutare se hai necessità di prestiti urgenti o, se puoi, attendi di migliorare la tua situazione lavorativa (magari aumentare il fatturato, oppure aspettare un altro po’ di tempo in maniera da avere un’anzianità lavorativa superiore rispetoto a quella richiesta dall’istituto di credito)
  • sei un cattivo pagatore o un protestato? Potresti valutare l’idea di richiedere la cancellazione dal registro dei cattivi pagatori o dei protestati prima di fare domanda di prestiti

Check Also

Prestiti con Cambiali: domande frequenti

Informazioni e domande frequenti sui prestiti con le cambiali: risposte a tutti coloro che vogliono sapere tutto su questo tipo di finanziamento.