Home / Prestiti Flessibili

Prestiti Flessibili

I prestiti flessibili sono dei prestiti personali che permettono di saltare una o più rate e pagarle alla fine, di cambiare la rata del prestito aumentandola o diminuendola a seconda delle necessità, di estinguere in anticipo un finanziamento o di fare delle modifiche al piano di ammortamento.

Prestiti flessibili: i vantaggi

Ecco i vantaggi di un finanziamento flessibile.

Spostare una rata alla fine del prestito

L’opzione di salto rata, questo il nome “ufficiale”, permette al richiedente di un prestito di saltare il pagamento di una rata senza finire nel registro dei cattivi pagatori e pagandola alla fine, dopo l’ultima rata.

La conseguenza sarà l’aumento di un mese della durata complessiva del finanziamento.

Questa decisione fa salire il costo complessivo del prestito perché allungandone la durata si pagano più interessi.

Per maggiori informazioni ti invitiamo a leggere il nostro approfondimento sul rimandare il pagamento di una rata a fine prestito.

Per chi è utile? Per tutti, dal lavoratore autonomo fino al lavoratore dipendente (in maniera particolare per chi lavora in aziende private). Meno adatto per il pensionato, perché egli ha la certezza di un’entrata fissa mensile e, dunque, non ha necessità di spostare una rata a fine prestito (tranne se deve affrontare delle spese impreviste che potrebbero impegnare anche la parte di reddito destinata al rimborso della rata).

Aumentare o diminuire l’importo delle rate

E’ un’altra possibilità che rientra nel concetto di prestito flessibile.

Quando il debitore può decidere di aumentare o diminuire l’importo della rata mensile a suo piacimento (entro certi limiti), egli ha facoltà di adattare la rata mensile ad eventuali modifiche del reddito mensile percepito.

Per chi è utile? Per il lavoratore autonomo, che può avere una volatilità nelle entrate mensili dovute al carico di lavoro e alle commesse da parte dei clienti (sia nuovi che fidati). Meno adatto per il dipendente e per il pensionato, che hanno delle entrate mensili fisse.

Variare la durata

E’ la terza caratteristica di un buon prestito flessibile. In questo caso il debitore ha la possibilità di aumentare o diminuire la durata del prestito, entro certi limiti.

La conseguenza diretta di questa decisione è che, nel caso di diminuzione della durata, la rata mensile si alza ma c’è un risparmio nel costo finale per interessi, mentre nel caso di aumento della durata, la rata mensile si abbassa ma si paga di più (alla fine dei conti) per gli interessi.

Ricaricare il prestito

E’ la quarta caratteristica di un buon prestito flessibile, che non tutte le soluzioni di finanziamento hanno (nel nostro elenco di banche e finanziarie che danno questa possibilità, lo trovi più sotto, abbiamo visto che solo Unicredit Banca lo permette).

In sostanza, la ricarica è quella caratteristica che permette di avere nuova liquidità all’interno dello stesso finanziamento.

Questo significa che non c’è alcun bisogno di presentare nuovi documenti o di dover accendere un altro prestito (dunque non stiamo parlando di un prestito per consolidamento debiti, che invece consente di riunire le rate di più finanziamenti in una sola).

Attenzione al fatto che la ricarica mantiene comunque gli stessi limiti del prestito ottenuto in precedenza.

Ad esempio, se si sono ottenuti 30.000 euro e, in conto capitale (non interessi, solo capitale) si sono rimborsati 5.000 euro, la nuova liquidità massima che si potrà ottenere sarà di 5.000 euro, dunque pari alla somma già rimborsata (lo ripetiamo, solo in conto capitale, non gli interessi).

Rimborso senza penali

A volte ci si trova in un eccesso di liquidità e si potrebbe desiderare voler rimborsare un prestito che si era accesso quando ce n’era bisogno.

A seconda del momento esatto in cui ci si trova nel corso della vita del prestito, potrebbe essere più o meno conveniente effettuare tale estinzione anticipata per via delle penali di rimborso anticipato (per saperne di più, leggi il nostro approfondimento relativamente al “quando conviene estinguere anticipatamente un prestito e quando no“).

La flessibilità, dal nostro punto di vista, la si ha anche quando si è liberi di poter estinguere un prestito, in qualunque momento, senza timore di dover incorrere in costi extra.

Ecco perché abbiamo inserito, nella nostra lista di caratteristiche di un prestito flessibile, anche questo punto.

E’ importante che il debitore sia sempre libero di estinguere (totalmente o parzialmente) un prestito quando più crede.

Estinguere un prestito in via anticipata

L’estinzione di un prestito in via anticipata permette di risparmiare denaro sul lungo termine perché si pagheranno meno interessi.

Prima di scegliere se rimborsare in anticipo un prestito bisogna fare due conti: bisogna pagare delle penali di estinzione anticipata, o no? Nel primo caso, conviene pagare le penali o gli interessi?

Quali banche e finanziarie propongono prestiti flessibili?

Signor Prestito

Signor Prestito (click per il sito ufficiale) è una delle finanziarie più flessibili in Italia.

La rata viene calcolata sulla base delle specifiche esigenze del richiedente, e di conseguenza è perfettamente adattata alle sue esigenze.

Con più di 200 consulenti personali a disposizione dei clienti, oltre 50 filiali in Italia e la possibilità di richiedere prestiti 100% online, e oltre il 95% di soddisfazione da parte dei clienti, Signor Prestito (sito ufficiale) si conferma come una banca finanziaria elastica e flessibile.

Leggi le recensioni e le opinioni su Signor Prestito.

ViviBanca

ViviBanca (vedi il sito ufficiale) è una finanziaria che propone sia prestiti con cessione del quinto per dipendenti e pensionati, sia prestiti personali.

L’importo massimo che si può ottenere è di 75.000€ per i dipendenti (sia pubblici che privati) e per i pensionati, mentre il prestito personale ha un importo massimo di 60.000 € .

Hello Bank!

Hello Bank è un marchio di BNP Paribas, ed è una delle banche online più flessibili in assoluto.

Il suo prestito personale “1Click!” permette di avere fino a 100.000 euro da rimborsare in rate mensili, a TAN e TAEG ancora convenienti.

La cosa interessante è che questo finanziamento è molto elastico perché permette di aumentare o diminuire l’importo della rata, e di saltarne una rimandandola alla fine del finanziamento.

Leggi la nostra recensione ed opinioni prestiti Hello Bank!

Duttilio di Agos Ducato

Agos Ducato propone Duttilio, il finanziamento flessibile con cui poter realizzare qualunque progetto.

Duttilio ha tutte e tre le caratteristiche tipiche di un buon finanziamento flessibile:

  • permette di saltare una rata
  • consente di modificare l’importo della rata mensile
  • rende possibile variare la durata (massimo 120 mesi)

Crediper, il Prestito Flessibile

Crediper, banca che fa parte del gruppo BCC, propone un prestito flessibile che permette di avere fino a 20.000 euro, da rimborsare entro 84 mesi al massimo.

Dal punto di vista della flessibilità, permette di:

  • saltare la rata
  • modificare l’importo della rata

Inoltre, permette di estinguere in via anticipata il prestito senza dover pagare alcuna penale sul capitale residuo.

Unicredit, Prestito personale CreditExpress Dynamic

Altro prestito personale flessibile, questa volta da Unicredit Banca, che permette di:

  • rimandare il pagamento di una rata
  • modificare l’importo della rata
  • avere nuova liquidità in caso di bisogno

L’importo massimo che si può richiedere è di 84.000 euro e il rimborso va da 36 a 84 mesi.

Rataweb

Rataweb (scritto anche con la chiocciola al posto della seconda “a”, [email protected]) finanziamento proposto ancora una volta da Agos Ducato, con cui è possibile avere fino a 30.000 euro e la possibilità di:

  • modificare gratuitamente l’importo della rata
  • posticipare a fine prestito il pagamento delle rate
  • cambiare la durata del prestito
  • rimborsare il finanziamento in via anticipata senza incorrere in penali

Leggi la nostra recensione su Rataweb di Agos Ducato.

Findomestic Banca: Cambio Rata e Salto Rata

Una delle società finanziarie più grandi e più conosciute del nostro paese, Findomestic non poteva certamente mancare alla nostra lista.

Sono due le opzioni che favoriscono dei prestiti elastici: cambio rata e salto rata. Entrambe si possono applicare a qualunque tipologia di finanziamento Findomestic.

Il Cambio rata Findomestic permette di modificare l’importo della rata nel corso del periodo di vita del finanziamento. Tale modifica può essere fatta “in più” o “in meno”, nel senso che si può tranquillamente decidere sia di aumentare che di diminuire gli importi da rimborsare di mese in mese (nel primo caso il vantaggio è quello di aver avuto, alla fine, un certo risparmio nel costo sostenuto per pagare gli interessi).

Findomestic stabilisce una rata minima (chiamata Rata Bassa) ed una rata massima (chiamata Rata Alta), ovvero le due soglie entro cui si può “giocare” con l’importo della rata mensile da rimborsare.

Il Salto rata Findomestic permette, invece, di posticipare il pagamento di una o più rate, rimandandole alla fine del periodo “standard” di rimborso. In sostanza, se si è sottoscritto un prestito che dura 60 mesi e si decide di saltare una rata, essa si sposterà alla fine e la durata del finanziamento globale sarà di 61 mesi.

La società finanziaria stabilisce che si possano saltare al massimo 3 rate nel corso della vita del finanziamento e che, tra un salto e l’altro, debbano passare almeno 12 mesi.

Le condizioni fondamentali per poter accedere al Cambio Rata e al Salto Rata sono:

  • aver pagato almeno 6 rate
  • modalità di rimborso addebito bancario (RID)
  • non bisogna usufruire, contemporaneamente, anche del Salto Rata.

Per maggiori informazioni leggi tutto sui prestiti flessibili Findomestic.

Conclusioni

In conclusione non possiamo far altro che ribadire l’importanza dei prestiti flessibili e confermare che le soluzioni di finanziamento proposte dalle varie società finanziarie sono attualmente le migliori sul mercato per quanto riguarda la flessibilità e la libertà del cliente di decidere se saltare un rimborso, se cambiare il suo impegno mensile, se richiedere nuove somme in prestito o se rimborsare senza costi extra.