sabato, 19 agosto, 2017

Prestiti online

Benvenuto su Mondo Prestiti, il portale web specializzato ed indipendente sul mondo dei prestiti personali per tutti.

Da due anni oramai ti forniamo informazioni sempre aggiornate su questo settore, che viene erroneamente ritenuto alquanto complicato, anche perché ci sono davvero tante alternative tra cui poter scegliere: prestiti per autonomi, prestiti per dipendenti, prestiti per personale avente contratto a tempo determinato, prestiti per cattivi pagatori o per protestati, prestiti concessi con le carte di credito revolving e tanto altro.

Cerchiamo di parlare sempre in maniera chiara e semplice su questo ampio mondo, dando indicazioni su che tipo di prestiti può essere richiesto da ognuno e quali sono le migliori società finanziarie e banche presso cui poter fare domanda.

Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2017

Prestiti per dipendenti e pensionati

Lavoratori dipendenti e pensionati sono due delle tipologie di richiedenti prestito tra le più convenienti e vantaggiose, anche perché le soluzioni di cessione quinto hanno sempre i tassi migliori del mercato.

Per cominciare, ti invitiamo a leggere la nostra guida alla cessione del quinto dello stipendio o della pensione, approfondendo poi su dettagli del tutto particolari come i prestiti per nuovi assunti o per cattivi pagatori e protestati.

Prestiti finalizzati vs prestiti non finalizzati

Una delle prime grandi differenze da dover prendere in considerazione è quella tra prestiti finalizzati e prestiti non finalizzati.

In sostanza, i prestiti finalizzati sono richiesti per l’acquisto di un bene o di un servizio specifico (un’auto, una moto, un viaggio, ecc) e la domanda va presentata presso il negozio o il concessionario dove si effettua l’acquisto (se si fanno acquisti on line c’è anche la possibilità di richiedere prestiti on line).

La somma di denaro concessa in prestito viene accreditata direttamente sul conto corrente dell’azienda che effettua la vendita e, contemporaneamente, viene aperta una pratica di prestito nei confronti del richiedente (ovvero colui che acquista l’oggetto o il servizio) il quale dovrà poi rimborsare le rate a scadenze periodiche.

I prestiti non finalizzati, invece, si possono ottenere senza dover dare alcuna motivazione sul perché si ha bisogno di denaro. Una volta ottenuta la somma tramite accredito sul proprio conto corrente o tramite assegno al proprio domicilio (si parla di prestiti a domicilio) la si può spendere come meglio si crede.

Il rimborso avviene, anche in questo caso, tramite pagamento di rate periodiche. Nel caso della cessione del quinto dello stipendio o della pensione, le rate mensili vengono rimborsate tramite trattenuta della rata dallo stipendio netto o dalla pensione netta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *